Il gioco del mondo (Rayuela)

Con un intrervista di Omar Prego a Julio Cortázar

Voto medio di 1594
| 352 contributi totali di cui 298 recensioni , 50 citazioni , 0 immagini , 4 note , 0 video
Nuova edizione per "Il gioco del mondo", romanzo di Julio Cortázar già pubblicato nel 1969 da Einaudi. Il libro racconta l'odissea, fra Parigi e Buenos Aires, di Horacio Oliveira, l'eterno studente argentino che si muove attraverso le città e ... Continua
Ha scritto il 20/07/17
finalmente ce l'ho fatta a finirlo, probabilmente la lettura tradizionale pagina-pagina è più ostica, riservandoti alla fine la parte dei capitoli prescindibili, definizione dell'autore. la prima parte mi aveva fulminato, la seconda meno e la ..." Continua...
  • 5 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 11/05/17
Diabolus in Litteris
Lo pensavo scomodo e complicato da leggere questo 'Liber Fulguralis', ma non lo è.È la personale disperata appassionata battaglia di Cortàzar contro l'inputridimento della sua prosa, contro i luoghi comuni della struttura narattiva a favore della ..." Continua...
  • 12 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 26/04/17
Cerco in scambio
Ciao! Se qualcuno fosse interessato a scambiare questo libro mi contatti senza impegno, grazie :)
  • Rispondi
Ha scritto il 13/11/16
Mi è piaciuto:1) per la ricchezza di citazioni che non mi hanno mai dato la sensazione di uno sterile sfoggio di cultura da parte di Cortazár ma, al contrario, proprio un modo saggio di citare autori, e artisti in genere, quasi a voler condividere ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 08/11/16
Più che un libro da leggere va inteso come un vero e proprio gioco questo “Rayuela”.Affascinante che si possa leggerlo in più modi nonostante gli sbalzi temporali che lo caratterizzano.Io personalmente l’ho letto con il metodo tradizionale, ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi

Ha scritto il Jul 14, 2017, 17:20
Gli piaceva Ronald per la sua anarchia, per Babs, per il modo con cui si stavano uccidendo minuziosamente senza che a loro importasse, abbandonati alla lettura di Carson McCullers, di Miller, di Raymond Queneau, al jazz, quale modesto esercizio di ... Continua...
Pag. 53
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 14, 2017, 17:18
Allora le mie mani cercano di affondare nei tuoi capelli, carezzare lentamente la profondità dei tuoi capelli mentre ci baciamo come se avessimo la bocca piena di fiori o di pesci, di movimenti vivi, di fragranza oscura. E se ci mordiamo il dolore ... Continua...
Pag. 41
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 14, 2017, 17:15
[...] il piacere era egoista e s'imbatteva su di noi gemendo con la sua stretta fronte, ci legava con le sue mani piene di sale.
Pag. 19
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 02, 2016, 07:04
... avrei tanto bisogno di avvicinarmi meglio a me stesso, lasciar cadere tutto quanto mi separa dal centro. Finisco sempre con l'alludere al centro senza la minima garanzia di sapere quel che dico, cedo al facile tranello della geometria con cui si ... Continua...
Pag. 23
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 26, 2013, 21:33
All'improvviso capisco meglio lo spaventoso gesto dell'Adamo del Masaccio. Si copre il volto per proteggere la propria visione, ciò che è stato suo; conserva nella minuscola notte delle mani l'estremo paesaggio del suo paradiso. E piange( perché ... Continua...
Pag. 526
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi