Il gioco del panino

Voto medio di 79
| 21 contributi totali di cui 13 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«È l'unica parte della mia vita che mi sembra giusta... ed è quella sbagliata». Nel tentativo di evitare gli spoiler, non diremo a cosa si riferisce l'addetto alle pulizie che è il protagonista del Gioco. Ma la sua situazione è simile a quella in cui ...Continua
Angebet
Ha scritto il 22/08/17
Ingredienti: sei monologhi rapidi, cupi e ironici, sei personaggi in cerca di una mancata fortuna, un’atmosfera tipicamente inglese sospesa tra buone maniere e cattive abitudini, un terreno di (s)fondo ambientato tra giardini, salotti e botteghe. Con...Continua
Ely101
Ha scritto il 04/02/17
Monologhi ... Interiori
Buona parte dei libri di questo autore sono molto particolari e non adatti a tutti. Tranne il primo libro che ho letto, "La sovrana lettrice " che è un vero racconto, tutti gli altri sono da leggere con calma e nel clima giusto perché vanno ragionati...Continua
Giax
Ha scritto il 01/12/16
Con una scrittura tonda quanto brutale, Bennett (non la catena di supermercati, che per altro si scrive con un'unica "t" finale, ma lo sceneggiatore Alan) ti immerge nelle situazioni dei suoi racconti come il tuffarsi vestito in piscina, e non scende...Continua
Cinzia Stringhetta
Ha scritto il 04/11/16

Per la verità gli ultimi tre monologhi meritano anche molto di più: cattivi, ironici, asciutti, scritti molto bene seguendo uno stile che somiglia molto al miglior Carver.

{Beatrice~ebook}
Ha scritto il 04/10/16
Primo approccio verso i racconti di Alan Bennett: devo dire che non mi aspettavo tutta questa malignità nei suoi personaggi. Nonostante questa meschinità, si riesce a ridere delle situazioni (non tanto) surreali vissuti dai protagonisti: ciò mi porta...Continua

Gau82
Ha scritto il Jul 20, 2016, 14:30
"E tu ce lo avevi il ragazzo?" "Si". "Com'era?". "Si chiamava Edward. La sua famiglia aveva una piccola pasticceria in Tong Road. Portava sempre la millefoglie a mia mamma. Tutte le volte che veniva a casa, una fetta di millefoglie». Gli tenevo anco...Continua
Pag. 126
Gau82
Ha scritto il Jul 14, 2016, 13:32
"Bé, Violet, oggi ne hai viste delle belle". "Una molto bella" ho detto io. Comincia appena ad avere un pochino di questi (si tocca i capelli)... qui (si tocca il petto). Come succede a quell'età. (Si mette a piangere). Gli ho detto: "Non andare a ca...Continua
Pag. 125
Gau82
Ha scritto il Jul 10, 2016, 22:43
Gli ho domandato com'era potuto succedere, secondo lui. "Sa com'è il matrimonio" mi ha detto. "Lo stress, le tensioni... Il fatto è che di solito non ce lo aspettiamo da quelli di una certa età, perché ormai non ci pensano più. Poi è anche un po' pre...Continua
Pag. 107
Gau82
Ha scritto il Jul 10, 2016, 22:41
Le ho chiesto: "Avrà battuto la testa?". "Oh, no. Gli ho sparato. La pistola l'ho messa via". Apre il cassetto del buffet e la pistola è lì, con i sottopiatti e le carte da gioco.
Pag. 106
Gau82
Ha scritto il Jul 08, 2016, 22:19
è venuto anche Mr. Kumar. Dice lei mi manca, Mr Paterson. Mi mancano le nostre passeggiate coi carrelli e le scope. Adesso l'intoccabile è lei, dice, e mi batte sulla mano. Ora è salito di gradino: fa l'inserviente alla Art Gallery. "Lì non ci sono p...Continua
Pag. -86

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi