Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il giro del mondo in aspettativa

Istruzioni per sperdersi: modi e luoghi

By Andrea Bocconi

(143)

| Others | 9788882463748

Like Il giro del mondo in aspettativa ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un anno sabbatico, lontano da responsabilità lavorative e non solo. Un viaggio intorno al mondo compiuto attraverso gli Stati Uniti, l'Australia, l'Indonesia e l'India, fino alla Svizzera. Un libro sul viaggio, sulla filosofia del viaggiare, sui modi Continue

Un anno sabbatico, lontano da responsabilità lavorative e non solo. Un viaggio intorno al mondo compiuto attraverso gli Stati Uniti, l'Australia, l'Indonesia e l'India, fino alla Svizzera. Un libro sul viaggio, sulla filosofia del viaggiare, sui modi e sui luoghi in cui perdersi, per poi ritrovarsi.

13 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Mi piace la scrittura di Bocconi! non saranno capolavori letterari, ma si leggono che è un piacere. In questo libro ci racconta la sua decisione di prendere una aspettativa di un anno per fare il giro del mondo.La decisione la prende al volo quando i ...(continue)

    Mi piace la scrittura di Bocconi! non saranno capolavori letterari, ma si leggono che è un piacere. In questo libro ci racconta la sua decisione di prendere una aspettativa di un anno per fare il giro del mondo.La decisione la prende al volo quando il suo agente di viaggio gli propone l'occasione di un ticket a prezzo speciale : una gran bella occasione.....Beato Lui!!!!!

    Is this helpful?

    Piemme said on Oct 27, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "I luoghi di perdizione sono innumerevoli e non consistono
    solo in bordelli, fumerie o bische clandestine. I modi per sperdersi sono molti, e assai più sofisticati di quanto si possa credere: ve ne sono tanti quanti sono i motivi che spingono una per ...(continue)

    "I luoghi di perdizione sono innumerevoli e non consistono
    solo in bordelli, fumerie o bische clandestine. I modi per sperdersi sono molti, e assai più sofisticati di quanto si possa credere: ve ne sono tanti quanti sono i motivi che spingono una persona a sparire, a cancellarsi, a reinventarsi non solo un luogo ma una storia - o molte -, un'identità - o molte."

    Is this helpful?

    Odi Elisewin said on Apr 5, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    In realtà non ho un voto ben preciso da assegnargli.
    Ciò che mi frena è la troppa differenza che c'è tra me e l'autore, tra di noi esiste uno scarto enorme sotto tutti i punti di vista: mentalità, modo di intendere la vita, modo di viaggiare, spiritu ...(continue)

    In realtà non ho un voto ben preciso da assegnargli.
    Ciò che mi frena è la troppa differenza che c'è tra me e l'autore, tra di noi esiste uno scarto enorme sotto tutti i punti di vista: mentalità, modo di intendere la vita, modo di viaggiare, spiritualità, etc etc. Come se fossimo di due specie diverse.
    E infatti, per quanto piacerebbe anche a me fare il giro del mondo, il mio sarebbe un tour diversissimo.
    Insomma, alla fine ciò che non ho proprio gradito sono stati i troppi e continui approfondimenti relativi alla spiritualità, alla religione, in certi punti è noiosamente filosofeggiante, mi sa che è una pecca di molti dei libri di viaggio. Intendiamoci: il viaggio in sé è un'esperienza che porta alla riflessione, inevitabilmente e inconsciamente. Però a me non è mai capitato di filosofeggiare così, probabilmente non sono abbastanza spirituale, chissà! L'essere dotati di spessore solo fisico e non intellettuale è in effetti una grossa pecca quando si tratta di scrivere i propri pensieri più profondi! (notare l'allitterazione, so' poeta)

    Però ho sentito l'autore molto vicino a me a pagina 31.

    L'avevo cercata in molti luoghi, la bellezza, ma restava sempre il dubbio che più in là esistesse il posto perfetto, quello che avrei riconosciuto come mio.

    Beh io quel posto l'ho trovato ed è una sensazione magnifica.

    http://ladydarcy.wordpress.com/2011/02/24/andrea-boccon…

    Is this helpful?

    Margherita Dolcevita said on Sep 30, 2010 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    In realtà è l'idea che è intrigante: prendersi un'aspettativa dal lavoro e partire. La narrazione invece è piuttosto ordinaria.

    Is this helpful?

    Mila said on May 13, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Davvero ti viene voglia di mollare tutto e partire...

    Is this helpful?

    Tommy said on May 5, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non mi ha convinto. A volte vorrei anch'io lasciare tutto, ma non voglio veramente abbandonare il mio mondo, benchè mi piacerebbe(ri)scoprirmi. E' un testo che si legge velocemente, spesso superficiale nelle descrizioni di luoghi e persone, invita pe ...(continue)

    Non mi ha convinto. A volte vorrei anch'io lasciare tutto, ma non voglio veramente abbandonare il mio mondo, benchè mi piacerebbe(ri)scoprirmi. E' un testo che si legge velocemente, spesso superficiale nelle descrizioni di luoghi e persone, invita però all'approfondimento personale di temi e luoghi.

    Is this helpful?

    Sandra said on Apr 15, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (143)
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 198 Pages
  • ISBN-10: 8882463745
  • ISBN-13: 9788882463748
  • Publisher: Guanda
  • Publish date: 2004-01-01
Improve_data of this book