Il giunco mormorante

Voto medio di 794
| 235 contributi totali di cui 188 recensioni , 47 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Due amanti si separano a Parigi, all'inizio dell'ultima guerra. Anni dopo si ritrovano a Stoccolma. La loro storia è cominciata in quella «terra di nessuno, dove l'uomo vive nella libertà e nel mistero». Poi quella vita segreta era stata a poco ... Continua
Ha scritto il 06/04/17
Nella terra di nessuno
“Ognuno di noi ha la propria No man’s land, in cui è totale padrone di se stesso. C’è una vita a tutti visibile, e ce n’è un’ altra che appartiene solo a noi, di cui nessuno sa nulla. Ciò non significa affatto che, dal punto di vista ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 02/11/16
Il giunco mormorante è un breve romanzo, un’ottantina di pagine nelle quali la protagonista scopre di non avere più il suo amore. L’amore per Enjar che viene interrotto dalla sua partenza alla guerra, ma non è la guerra la causa della loro ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 19/08/16
Un po’ come una poesia, con scrittura leggera racconta una storia che può essere condivisa o meno, compresa o fraintesa, caricata di significati oppure presa come solo esercizio di stile.Per me è stata una lettura piacevole.Ho letto le trame di ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 12/04/16
"Fin dai primi anni della mia giovinezza pensavo che ognuno di noi ha la propria "no man's land", in cui è totale padrone di se stesso. C'è una vita a tutti visibile, e ce n'è un'altra che appartiene solo a noi, di cui nessuno sa nulla"
L'unica cosa davvero interessante, di questo libricino, è l'idea che ognuno ha diritto ad avere una "no man's land" uno spazio in cui essere totalmente se stessi. E di come sia meraviglioso incontrare l'amore - o portare l'amore - in quel luogo (o ..." Continua...
  • 7 mi piace
  • 3 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 24/08/15
Mysljascij trostnik
  • Rispondi

Ha scritto il Aug 24, 2015, 09:28
Non posso permetterle di toccare il mio destino, di darmi o non darmi il lascia-passare per questa o quella parte del mio universo, di organizzare come a lei sembrerà più opportuno la mia no man's land. [...] Se le darò ascolto sarò certamente, ... Continua...
Pag. 74
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 24, 2015, 09:20
Quel giorno e i tre giorni seguenti ora li ricordo con sentimenti diversi e confusi: c'era l'attesa di qualcosa che desideravo fortemente, la cosa per cui ero andata fin lì, e c'era il fastidioso, quasi allarmante presentimento che quello che tanto ... Continua...
Pag. 72
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 24, 2015, 09:03
Domani. Cosa accadrà domani? Mi sedetti sul bordo del letto e, guardandomi ancora una volta intorno, dissi a me stessa che ero venuta nella speranza di restare finalmente sola con Ejnar, per dirgli che gli avevo scritto, per chiedergli se mi amava ... Continua...
Pag. 68
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 24, 2015, 08:53
A volte mi dicevo persino: forse hai pensato troppo in tutta la tua vita. Gli altri non pensano e vivono felici. Dài, per una volta concediti la libertà di non pensare.
Pag. 62
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 24, 2015, 08:46
Poi la vita riprese a scorrere rapida. E soltanto la mia no man's land restò come era: pensavo sempre a Ejnar, pensavo al passato lontano e a quello assai prossimo, a Emma, a Stoccolma, al mio futuro, che senza Ejnar mi sembrava impossibile, e con ... Continua...
Pag. 60
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi