Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il gran rifiuto

Storie di autori e di libri rifiutati dagli editori

Di

Editore: Passigli

3.6
(20)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 134 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8836811701 | Isbn-13: 9788836811700 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Genere: Da consultazione

Ti piace Il gran rifiuto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Questo volume rappresenta una sorta di 'summa' dei più grandi errori editoriali, ripercorsi attraverso le vicende di libri e scrittori da una parte, editori e loro consulenti dall'altra. Non si pensi però a una semplice carrellata di rifiuti che dovevano poi diventare famosi non meno dei libri che ne erano stati l'oggetto, dalla Recherche di Proust, al Gattopardo di Tommasi di Lampedusa, e perfino a bestseller come Harry Potter o i romanzi di Tolkien. Queste storie possono infatti essere lette anche come strumento per capire le ragioni, o almeno il contesto, di rifiuti così clamorosi e persino imbarazzanti. Il mestiere dell'editore, del resto, è fatto innanzitutto di scelte, e le scelte sono fatte di esclusioni, non sempre così palesemente ingiuste come possono apparire agli occhi dei lettori. In ogni caso, sarà l'arrivo del successo di un'opera a fare tabula rasa di tutte le possibili ragioni di un rifiuto, insieme ai mea culpa dell'editore che se lo è visto sfuggire. Al di là dei suoi aspetti più curiosi e divertenti, questo libro, frutto di una ricerca tenace, appassionata e documentata, rappresenta così un'attenta analisi dei vizi e dei costumi dell'editoria, offrendo nel contempo un quadro inusuale, ma non per questo meno interessante, della nostra società culturale.


Ordina per
  • 4

    Tutti gli autori ed i testi, che hanno faticato ad essere pubblicati, inseriti in questo libro hanno un alone magico. Quella magia che circonda opere difficili da comprendere, frutto di sforzi e delusioni, ma al contempo uniti assieme da quella grande forza che è la speranza, la speranza di passa ...continua

    Tutti gli autori ed i testi, che hanno faticato ad essere pubblicati, inseriti in questo libro hanno un alone magico. Quella magia che circonda opere difficili da comprendere, frutto di sforzi e delusioni, ma al contempo uniti assieme da quella grande forza che è la speranza, la speranza di passare alla storia.

    ha scritto il 

  • 4

    Cos'hanno in comune oltre ad essere autori di best seller mondiali Tolkien, Ellis, Moravia, Nabokov? Sono stati rifiutati almeno una volta. Insospettabili scrittori di libri rimandati al mittente con frasi tipo "Lei non sa scrivere in inglese" (Kypling), "L'horror non ci interessa" (King).
    ...continua

    Cos'hanno in comune oltre ad essere autori di best seller mondiali Tolkien, Ellis, Moravia, Nabokov? Sono stati rifiutati almeno una volta. Insospettabili scrittori di libri rimandati al mittente con frasi tipo "Lei non sa scrivere in inglese" (Kypling), "L'horror non ci interessa" (King).
    Fa venire la pelle d'oca. Dunque abbiamo tutti una speranza!
    Forse un libro dannoso. O utilissimo. Per dare coraggio anche a chi sarebbe meglio che invece smettesse di scrivere.

    ha scritto il