Chi è il misterioso e ricchissimo vicino di casa di Nick Carraway, a West Egg? E perché passa tanto tempo a fissare quella piccola luce verde che brilla su uno dei moli dell'altra sponda della baia? Il filo conduttore del capolavoro di Francis Scott ...Continua
Xsavier
Ha scritto il 20/10/18

Lettura piacevole, semplice, che si divora con velocità. Ambientato negli Usa nei primi anni del xx secolo, solitudine, amicizia, la frenesia e la sete di denaro, la nuova società Dell apparire e del possedere.....

Alfredo Animale...
Ha scritto il 08/10/18
il piccolo, e solo, Gatsby
Questo libro era sempre stato nel mio immaginario, non ho mai visto nessuno degli adattamenti cinematografici ma mi sono sempre chiesto di che cosa parlava. Chi era Gatsby e perchè era grande? Ecco, non lo era. Un gran bel libro sulla solitudine, sia...Continua
Valeria
Ha scritto il 16/09/18
"Eppure, alta sulla città la fila delle nostre finestre gialle deve aver comunicato la sua parte di segreto umano allo spettatore casuale nella strada buia e mi parve di vederlo guardare in su incuriosito. Ero dentro e fuori, contemporaneamente affa...Continua
Ilaria
Ha scritto il 29/07/18

"Il grande Gatsby" è sicuramente un classico da leggere,la storia è ben strutturata e l'ambientazione negli anni venti è perfetta. Il libro però alla fine mi ha lasciato un vuoto che non riesco a spiegare.

Cinnamon
Ha scritto il 27/07/18
È facile cadere vittima del fascino di un misterioso gentiluomo come Jay Gatsby, un personaggio che non può non restarti nel cuore. Malgrado ciò, peró, ho avuto l'ennesima riconferma che, per via di un mio limite personale, non riesco proprio ad appr...Continua

Mauro Baca
Ha scritto il Aug 31, 2018, 14:46
"Bene" dissi "sono contenta che sia una bambina. E spero che sarà stupida: è la miglior cosa che una donna possa essere in questo mondo, una bella piccola stupida." Capisci, credo che la vita sia una cosa terribile» continuò con convinzione. «Tutti l...Continua
Pag. 22
Mauro Baca
Ha scritto il Aug 31, 2018, 14:46
Avevo trent’anni. Davanti a me si apriva la strada portentosa, minacciosa, di un nuovo decennio.
Pag. 142
Mauro Baca
Ha scritto il Aug 31, 2018, 14:45
La simpatia umana ha i suoi limiti e fummo lieti di lasciar svanire le discussioni tragiche con le luci della città alle spalle. Trent’anni: la promessa di un decennio di solitudine, una lista sempre più rada di scapoli da conoscere, un entusiasmo se...Continua
Pag. 143
Mauro Baca
Ha scritto il Aug 31, 2018, 14:45
Mi piaceva risalire la Quinta Avenue, scegliere donne romaniche nella folla e immaginare che in pochi minuti sarei entrato nella loro vita e nessuno lo avrebbe mai saputo o vi si sarebbe opposto. A volte le seguivo con la mente nei loro appartamenti...Continua
Mauro Baca
Ha scritto il Aug 31, 2018, 14:45
«Impariamo una buona volta a mostrare la nostra amicizia per qualcuno finché è vivo e non dopo che è morto» propose. «A questo punto la mia regola è di lasciar stare ogni cosa.»
Pag. 182

shanumi
Ha scritto il Sep 13, 2015, 16:42
Il Grande Gatsby
Il Grande Gatsby
Quand'ero più giovane e indifeso, mio padre mi ha dato un consiglio che ho fatto mio da allora. "Tutte le volte che ti viene da criticare qualcuno, ricordati che non tutti a questo mondo hanno avuto i vantaggi che hai avuto tu." Non ha detto nient'a...Continua

Biblioteche...
Ha scritto il Jul 12, 2016, 15:20
813.5 FIT 1467 Letteratura Americana
shanumi
Ha scritto il Sep 18, 2015, 09:08

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi