Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il grande elenco telefonico della terra e pianeti limitrofi (Giove escluso)

Di

Editore: Rizzoli Bur

3.8
(156)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 290 | Formato: eBook

Isbn-10: 8858601394 | Isbn-13: 9788858601396 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Humor , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il grande elenco telefonico della terra e pianeti limitrofi (Giove escluso)?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
VERSIONE EPUB - ADOBE DRM

Non capita tutti i giorni di ricevere una telefonata dal futuro, parlare con i prossimi inquilini della Terra e scoprire che sei vivo per errore. Perché sul "Grande Elenco Telefonico della Terra e pianeti limitrofi (Giove escluso)" c'è scritto che al momento del fatidico squilo saresti stato morto, e quindi non può che essere così. Intanto, esattamente nell'anno 2054, i "tremiliardi centosessantottomilioni quattrocentoundicimila settecentoventinove" nuovi abitanti della Terra attendono pazientemente, fuori da una cabina telefonica, di ricevere istruzioni sulla loro nuova sistemazione. E tu (con tutta la tua razza) sei destinato a estinguerti, in fretta. O forse no, se puoi impedirlo... Anche se è scioccante scoprire che le scritte sotto i tappi dei succhi di frutta sono messaggi da altri mondi, che "Star Trek" è tutto vero, che i viaggi nel tempo sono possibili e soprattutto che l'Universo è un po' più affollato di quanto normalmente si creda sul nostro piccolo pianeta di provincia. Esilarante e visionario tributo alla "Guida galattica per gli autostoppisti" di Douglas Adams, "Il Grande Elenco" è il primo libro pubblicato in progress su Facebook, con un seguito mondiale di oltre diecimila fan.

Ordina per
  • 4

    Cosa succederebbe se un giorno riceveste una telefonata dal futuro, in cui un alieno si spacci per nuovo proprietario della Terra e si lamenti del fatto che la tua estinta specie...ha lasciato i rubinetti aperti?

    ha scritto il 

  • 3

    divertente

    ma nulla di più. L'idea della telefonata è carina, ma imbastirci sopra tutto il libro alla fine stanca. Alcune gag sono simpatiche ma è lo spessore che manca, o forse è la scelta del punto di vista: i terrestri come pasticcioni inconcludenti e sciocchi (non che gli altri stian messi molto meglio, ...continua

    ma nulla di più. L'idea della telefonata è carina, ma imbastirci sopra tutto il libro alla fine stanca. Alcune gag sono simpatiche ma è lo spessore che manca, o forse è la scelta del punto di vista: i terrestri come pasticcioni inconcludenti e sciocchi (non che gli altri stian messi molto meglio, comunque, i gioviali sono antipaticissimi, per dire) che però si innamorano, sentimento ignoto agli altri planetari, e che alla fine riescono a trovare la soluzione come un coniglio dal cappello a cilindro, o almeno la possibilità di provarci, ché non si dan per vinti mai. C'è molto stereotipo, ma forse anche un po' di verità, sui terrestri. Comunque, lettura piacevole.

    ha scritto il 

  • 5

    fuori dal comune....

    solo da pochi anni mi sono appassionato alla lettura e devo dire che questo libro mi ha dato una grande mano a non abbandonare questo percorso. Un libro ironico, che forse alla prima lettura non rivela i suoi lati nascosti, anche per questo ho deciso di rileggerlo e riscorrendo le pagine dopo un ...continua

    solo da pochi anni mi sono appassionato alla lettura e devo dire che questo libro mi ha dato una grande mano a non abbandonare questo percorso. Un libro ironico, che forse alla prima lettura non rivela i suoi lati nascosti, anche per questo ho deciso di rileggerlo e riscorrendo le pagine dopo un paio d'anni trovo parti non comprese al tempo della prima lettura che danno un sapore più deciso a quella che consideravo una lettura da ombrellone. Lo consiglio vivamente....

    ha scritto il 

  • 3

    Che il libro sia l'omaggio di un appassionato dei romanzi di Douglas Adams è fuori di dubbio (lo stesso autore cita per primo l'autore britannico nei ringraziamenti). Detto questo, la lettura scorre via piacevole, anche senza destare eccezionali sorprese (soprattutto se uno ha letto i romanzi del ...continua

    Che il libro sia l'omaggio di un appassionato dei romanzi di Douglas Adams è fuori di dubbio (lo stesso autore cita per primo l'autore britannico nei ringraziamenti). Detto questo, la lettura scorre via piacevole, anche senza destare eccezionali sorprese (soprattutto se uno ha letto i romanzi della Guida Galattica per Autostoppisti).
    Un libro carino insomma, nessun capolavoro, ma comunque ben scritto con due sole note negative per il sottoscritto:
    1) Lo sviluppo della storia sottoforma di telefonata tra un alieno del futuro ed un terrestre del presente, protratta per quasi 300 pagine, alla fine un po' stanca;
    2) Vista la sagacia, la furbizia e l'umorismo tipicamente italici del protagonista terrestre, sarebbe stato bello se l'autore (italicissimo pure lui) gli avesse dato generalità nazionali (nel senso italiane) e non britanniche (capisco che il libro è stato tradotto anche in inglese, ma insomma, un po' d'amor patrio per cortesia...)

    ha scritto il 

  • 5

    Era da tempo che non mi capitava di ridere a lacrimoni leggendo un libro.
    Tanto non mi è piaciuta la Guida Galattica, di cui pure Neri afferma di essere tributario, tanto mi è piaciuto questo libro. Una boccata di aria fresca.

    ha scritto il 

  • 5

    Racconto con cui ho inaugurato l'e-reader Sony.
    Inizio travagliato perchè il formato aveva degli errori che rendevano il libro poco leggibile.
    ...poi riuscire a mettere a punto tutte le impostazioni mi ha quasi fatto desistere. Un libro di carta non ha bisogno di impostazioni!!!! Lo a ...continua

    Racconto con cui ho inaugurato l'e-reader Sony.
    Inizio travagliato perchè il formato aveva degli errori che rendevano il libro poco leggibile.
    ...poi riuscire a mettere a punto tutte le impostazioni mi ha quasi fatto desistere. Un libro di carta non ha bisogno di impostazioni!!!! Lo apri e basta!!!
    Però........... il racconto ha ripagato dell'attesa e delle tribolazioni informatiche :-)
    Bello, incredibilmente ironico e acuto, divertente e intelligente.
    Da non perdere!!! ;-)

    ha scritto il