Il guardiano degli innocenti

Di

Editore: Nord (Narrativa, 404)

3.8
(830)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 370 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Polacco

Isbn-10: 8842916595 | Isbn-13: 9788842916598 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Raffaella Belletti

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fumetti & Graphic Novels , Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il guardiano degli innocenti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Geralt è uno strigo, un individuo più forte e resistente di qualsiasi essere umano, e si guadagna da vivere quelle creature che sgomentano anche i più audaci: demoni, orchi, elfi malvagi... Strappato alla sua famiglia quand'era soltanto un bambino, Geralt è stato sottoposto a un durissimo addestramento, durante il quale gli sono state somministrate erbe e pozioni che lo hanno mutato profondamente. Non esiste guerriero capace di batterlo e le stesse persone che lo assoldano hanno paura di lui. Lo considerano un male necessario, un mercenario da pagare per i suoi servigi e di cui sbarazzarsi il più in fretta possibile. Anche Geralt, però, ha imparato a non fidarsi degli uomini: molti di loro nascondono decisioni spietate sotto la menzogan del bene comune o diffondono ignobili superstizioni per giustificare i loro misfatti. Spesso si rivelano peggiori dei mostri ai quali lui dà la caccia. Proprio come i cavalieri che adesso sono dulle sue tracce: hanno scoperto che Geralt è gravemente ferito e non vogliono perdere l'occasione di eliminarlo una volta per tutte. Per questo lui ha chiesto asilo a Nenneke, sacerdotessa del tempio della dea Melitele e guaritrice eccezionale, nonché l'unica persona che può aiutarlo a ritrovare Yennefer, la bellissima e misteriosa maga che gli ha rubato il cuore...
Ordina per
  • 3

    3.5*
    Se non avessi già giocato The Witcher 3 sicuramente mi sarebbe piaciuto meno. La forma di storie brevi e disconnesse (per quanto legate da una cornice unica) non si adatta, a mio gusto, a tratteg ...continua

    3.5*
    Se non avessi già giocato The Witcher 3 sicuramente mi sarebbe piaciuto meno. La forma di storie brevi e disconnesse (per quanto legate da una cornice unica) non si adatta, a mio gusto, a tratteggiare un mondo nuovo. È stato perciò di aiuto conoscere già l'ambientazione, i personaggi e le meccaniche dell'universo di The Witcher. È stato molto piacevole anche scoprire l'origine di alcune quest affrontate nel videogioco. Sicuramente in futuro leggerò gli altri volumi perché è un'ambientazione che ho imparato ad amare e sono curiosa di conoscere meglio l'origine delle vicende. Il libro è certamente adatto ai videogiocatori, ma non so se lo consiglierei agli altri lettori perché di per sé è un po' scarno.

    ha scritto il 

  • 4

    Davvero interessante! In realtà si tratta di un insieme di avventure e si può leggere anche da solo. Mi ha colpito soprattutto l'idea di infilare alcune trame di fiabe classiche, riadattate al mondo c ...continua

    Davvero interessante! In realtà si tratta di un insieme di avventure e si può leggere anche da solo. Mi ha colpito soprattutto l'idea di infilare alcune trame di fiabe classiche, riadattate al mondo creato dall'autore. E oltre a queste "citazioni" ci sono anche mostri meno noti ed inventati e il personaggio principale, Geralt di Rivia, è uno che non si dimentica facilmente. Insomma, davvero una piacevole sorpresa.

    ha scritto il 

  • 5

    Per chi si avvicina alla saga di libri conoscendo la trama e i personaggi solo a grandi linee, magari dai videogiochi, ne rimarrà grandemente soddisfatto. Non è affatto il solito libro fantasy, c'è be ...continua

    Per chi si avvicina alla saga di libri conoscendo la trama e i personaggi solo a grandi linee, magari dai videogiochi, ne rimarrà grandemente soddisfatto. Non è affatto il solito libro fantasy, c'è ben poco di classico, ma riesce ugualmente a stregare gli amanti del genere; anche il personaggio di Geralt risulta unico, sono pochi libri in cui ho colto queste caratteristiche nel protagonista. Il Libro si legge bene, è ben scritto e tradotto ancora meglio, alcuni contesti subito risultano poco chiari, ma nel corso della lettura tutto prende il suo posto naturalmente, senza doversi concentrare nemmeno troppo. Come già detto, personaggi e ambientazioni hanno un potenziale tutto loro, che attira. Anche le tematiche e i contenuti di fondo non sono banali e anzi trasmettono sempre qualcosa. Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 5

    Questa raccolta di racconti delle avventure dello strigo Geraldt è stata davvero interessante. Lo stile mi piace e anche le tematiche trattate, inoltre ci sono diversi riferimenti a favole molto conos ...continua

    Questa raccolta di racconti delle avventure dello strigo Geraldt è stata davvero interessante. Lo stile mi piace e anche le tematiche trattate, inoltre ci sono diversi riferimenti a favole molto conosciute nella cultura pop. Manca un filo conduttore in questo libro sebbene ci sia una specie di cornice che dovrebbe unire il tutto ma non è molto chiara la situazione ma sono riuscito ad apprezzare il tutto nella sua complessità. In ogni caso il mio giudizio è oltre ogni modo positivo. 5 stelle

    ha scritto il 

  • 3

    Mi aspettavo un romanzo invece è una raccolta di racconti, alcuni connessi tra loro, aventi lo stesso protagonista. I racconti sono carini, ma alla lunga hanno un che di ripetitivo, inoltre l’azione è ...continua

    Mi aspettavo un romanzo invece è una raccolta di racconti, alcuni connessi tra loro, aventi lo stesso protagonista. I racconti sono carini, ma alla lunga hanno un che di ripetitivo, inoltre l’azione è molto inferiore rispetto ai preliminari e ai dialoghi, anche se la cosa non è negativa. Un po’ sempliciotta l’ironia che ogni tanto emerge. Non mi ha entusiasmato particolarmente.

    ha scritto il 

  • 2

    Meglio il videogioco

    Speravo di ritrovare le atmosfere del videogioco e invece questi racconti sono piuttosto piatti, con dialoghi che oscillano fra l'ironia poco efficace e i proclami poco credibili. Al di là di tutto, n ...continua

    Speravo di ritrovare le atmosfere del videogioco e invece questi racconti sono piuttosto piatti, con dialoghi che oscillano fra l'ironia poco efficace e i proclami poco credibili. Al di là di tutto, nell'insieme li ho trovati noiosi, tanto da abbandonare l'impresa.
    Forse il romanzo è meglio di questi racconti, chissà, ma non sono molto incuriosito date le premesse.

    ha scritto il 

  • 3

    Un libro con un ottimo potenziale sviluppato in modo pessimo

    Mi sono subito affascinata a questo volume, tanto che vorrei i successivi per continuare a seguire le avventure del protagonista.
    A mio parere la storia è avvincente, originale, il mondo creato dall'a ...continua

    Mi sono subito affascinata a questo volume, tanto che vorrei i successivi per continuare a seguire le avventure del protagonista.
    A mio parere la storia è avvincente, originale, il mondo creato dall'autore stupefacente...ma che fatica leggerlo!
    Arrivata a metà libro ero divisa tra la voglia di continuare per vedere cosa sarebbe successo e la voglia di scaraventare il libro dall'altra parte della stanza: capitoli lunghissimi pieni di descrizioni che rallentano la trama in modo insopportabile (un conto è descrivere una nuova razza, ma non è possibile avere a ogni nuova foresta una descrizione di minimo 5 pagine! Sono tutte uguali, sono foreste!) alternati a capitoli minuscoli, dove fondamentalmente o non succede nulla o si fa un salto temporale pauroso, tanto da farti rigirare le pagine con un solo pensiero in testa: "che cosa è successo?"
    Questo spiega perchè nonostante la mia curiosità non abbia ancora preso i volumi successivi: la storia mi piace, ma questo stile di scrittura va preso a pezzettini, e ora finirei solo per abbandonare i libri successivi in qualche angolo della casa in attesa di riprenderli in mano più in là.
    Se siete persone che amano la formula trama avvincente + mondo fantastico ben organizzato + descrizioni chilometriche di ogni singolo oggetto/panorama il protagonista incontri sul cammino + qualche capitolo nosense, allora è il libro che fa per voi!
    Se invece non amate tutto ciò ma siete curiosi di scoprire questo mondo, vi posso dire che ne vale la pena: solo, a pezzettini ben scaglionati nel tempo. Ce la potete fare!

    ha scritto il 

  • 2

    Sopravvalutato.

    Il libro non è male, i racconti sono belli e anche la storia che vi fa da cornice, però è scritto davvero da cani. Aldilà di ciò che può essere dovuto alla traduzione vengono ripetute sempre le stesse ...continua

    Il libro non è male, i racconti sono belli e anche la storia che vi fa da cornice, però è scritto davvero da cani. Aldilà di ciò che può essere dovuto alla traduzione vengono ripetute sempre le stesse immagini, il cavallo di battaglia di Sapkowski deve essere "nessuno seppe mai" nello stesso capitolo ripetuto ad oltranza. Voglio dargli fiducia essendo questo il primo libro, vediamo se col tempo è migliorato, perché le sue idee sono davvero belle, ma la scrittura qui è appena mediocre.

    ha scritto il 

  • 4

    Sono una videogiocatrice dal 1984 e spesso ho incrociato la saga The Witcher, senza mai decidermi a giocarla, perchè i gdr sono sempre lunghissimi e mi tolgono spazio ad altri mille giochi che mi inte ...continua

    Sono una videogiocatrice dal 1984 e spesso ho incrociato la saga The Witcher, senza mai decidermi a giocarla, perchè i gdr sono sempre lunghissimi e mi tolgono spazio ad altri mille giochi che mi interessano!
    Quindi alla fine ho optato per unire le mie due passioni libri/videogames, avvicinandomi alla saga proprio dai romanzi da cui hanno avuto origine i giochi.
    Che dire, le moltissime citazioni alle favole classiche con rivisitazioni in chiave più moderna (e a volte più splatter), il modo scorrevole in cui è scritto, il carisma di Geralt... rendono questo romanzo un must read per gli appassionati di fantasy.
    Mi è piaciuto tanto da decidere di comprarlo in edizione cartacea dopo averlo letto in ebook... e alla fine ho comprato anche i videogames.

    ha scritto il 

Ordina per