Il gusto proibito dello zenzero

Voto medio di 2.122
| 512 contributi totali di cui 467 recensioni , 43 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Ha scritto il 01/09/17
A parte il titolo fuorviante, BELLO!
Delicato e appassionante, un po' triste anche. Ci porta in America negli anni della guerra ma si parla di Cina e Giappone e della loro cultura. Peccato la traduzione del titolo che sinceramente porta a pensare a un romanzetto rosa con sfumature ...Continua
Ha scritto il 22/08/17
..gli anni 40...la musica jazz..la guerra... i conflitti generazionali..il senso dell'amicizia vera ...un capolavoro intenso che consiglio di leggere con magari con una bella playlist nelle ...Continua
Ha scritto il 16/06/17
In linea generale lo definirei senza troppe prestese. E' scorrevole, si lascia leggere bene, ma da qui a definirlo capolavoro... ne passa di acqua. La prima parte è leggermente più interessante, poi il ritmo rallenta un pochino, e verso la fine ...Continua
Ha scritto il 16/05/17
IMPERDIBILE
Congedarsi da questo libro è stato difficile. Volevo non finisse mai. Tenera storia d'amore tra Henry (cinese) e Keiko (giapponese) ambientata durante la seconda guerra mondiale a Seattle, città divisa a metà tra alleati americani (i cinesi) e ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 22/12/16
SPOILER ALERT
Ho pensato tanto a ciò che scrivere su questo libro, dovevo trovare le parole giuste per esprimere i sentimenti che questo libro mi ha fatto provare. Sicuramente tristezza ed ingiustizia, per tutti i deportati, ma anche per Keiko e Henry. Un amore ...Continua
  • 2 mi piace

Ha scritto il Dec 15, 2016, 19:03
restarono là, l'uno davanti all'altra, a sorridersi, come avevano fatto tanti anni prima, quando tra loro c'era una recinzione di filo spinato. "Oai deki te..." esordì Keiko. "...ureshii desu", concluse Henry, teneramente.
Pag. 359
Ha scritto il Dec 15, 2016, 19:01
[...] Henry mormorò, rivolto a nessuno dei presenti, bensì allo spirito del suo vecchio amico: "Grazie mille, signore, e buona giornata".
Pag. 355
Ha scritto il Dec 15, 2016, 19:00
"Ebbi la mia occasione, e a volte, nella vita, non ci si sono seconde chance, Guardi quello che hai, non quello che ti manca, e vai avanti." [...] "E' come il disco rotto che abbiamo trovato", spiegò Henry. "Certe cose, quando si rompono, non si ...Continua
Pag. 341
Ha scritto il Dec 15, 2016, 18:58
Avrebbe fatto come faceva sempre, avrebbe cercato le cose dolci fra le amare.
Pag. 337
Ha scritto il Dec 09, 2016, 16:20
Adesso, mi sa che capisco. Non importa quanto bella sia una casa, conta solo sentire di esserci, a casa.
Pag. 230

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jun 09, 2017, 14:44
813.6 FOR
Ha scritto il Jun 05, 2015, 07:31
Edizione del 2012, "Il gusto proibito dello zenzero", pagine 359, prezzo di copertina Euro 9,00

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi