Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il ladro di merendine

Di

Editore: Sellerio

4.1
(4399)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 247 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Francese , Spagnolo , Portoghese , Catalano

Isbn-10: 8838922306 | Isbn-13: 9788838922305 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Il ladro di merendine?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Terzo giallo di Andrea Camilleri che vede come protagonista Salvo Montalbano, il commissario di stanza a Vigàta, immaginaria cittadina siciliana. Questa volta il commissario, sospetta l'esistenza di un collegamento tra due morti violente: quella di un tunisino imbarcato su di un peschereccio di Mazara del Vallo e quella di un commerciante di Vigàta accoltellato dentro un ascensore. Per Camilleri la Sicilia di oggi è fonte continua di ispirazione e scoperta, di intrecci di romanzo poliziesco e di osservazione su di un costume magari inquietante ma certamente non statico, che gli suggerisce un linguaggio, una parlata mai banale nè risaputa.
Ordina per
  • 5

    Sempre una conferma di qualità superiore.

    I romanzi di Camilleri sul commissario Montalbano li leggo sempre tutti d'un fiato, è impossibile fare a meno di cercare di arrivare alle ultime pagine avidamente, anche spinto dalle deliziose e appetitose descrizioni di portate di pesce che sembrano cibo per gli dei.
    La storia in sè è molto inte ...continua

    I romanzi di Camilleri sul commissario Montalbano li leggo sempre tutti d'un fiato, è impossibile fare a meno di cercare di arrivare alle ultime pagine avidamente, anche spinto dalle deliziose e appetitose descrizioni di portate di pesce che sembrano cibo per gli dei. La storia in sè è molto interessante, e mette in gioco, incastrandoli, diversi spunti narrativi criminosi, tra immigrati, comari, servizi segreti, umorismo e dialetto. A suo modo un capolavoro del genere per originalità e umiltà.

    ha scritto il 

  • 4

    Non avevo ancora letto nulla di Camilleri, ma ero molto curiosa, per cui non appena me ne è capitato uno in mano ho detto "Vediamo!": all'inizio, leggendo, mi capitava spesso di non capire alcune parole (anche perché non mi ero proprio accorta del glossario alla fine), ma chissenefrega! Non sono ...continua

    Non avevo ancora letto nulla di Camilleri, ma ero molto curiosa, per cui non appena me ne è capitato uno in mano ho detto "Vediamo!": all'inizio, leggendo, mi capitava spesso di non capire alcune parole (anche perché non mi ero proprio accorta del glossario alla fine), ma chissenefrega! Non sono così insormontabili, e il dono di definire un carattere in una riga non è dono da tutti: Camilleri, beato lui, ce l'ha.

    ha scritto il 

  • 3

    Ancora una volta il Commissario Montalbano si trova ad indagare su morti sospette. Nell'ennesimo capitolo delle sue investigazioni incontrerà Francois, bimbo straniero che risveglierà in lui ed in Livia la tenerezza e la voglia di essere genitori. Solito stile Camilleri, ritmo incalzante ed ironi ...continua

    Ancora una volta il Commissario Montalbano si trova ad indagare su morti sospette. Nell'ennesimo capitolo delle sue investigazioni incontrerà Francois, bimbo straniero che risveglierà in lui ed in Livia la tenerezza e la voglia di essere genitori. Solito stile Camilleri, ritmo incalzante ed ironico,

    ha scritto il 

  • 5

    Con una trama interesante, lo "complicado" es el dialecto siciliano, pero a la que vas leyendo ya te acostumbras. La historia te engancha, y hace que quieras saber como sigue, quien está involucrado y el porqué.

    ha scritto il 

  • 4

    La burocrazia italiana, di solito lentissima, diventa fulminea quando si tratta di fottere il cittadino.

    Ce l'ho fatta! E' il mio primo Montalbano, e sono contenta di averlo finalmente letto. Temevo il dialetto, ma dopo una decina di pagine non ho avuto difficoltà ad andare avanti e la lettura è stata scorrevole e molto divertente. Due indagini parallele, buon cibo, paesaggi inventati ma resi alla p ...continua

    Ce l'ho fatta! E' il mio primo Montalbano, e sono contenta di averlo finalmente letto. Temevo il dialetto, ma dopo una decina di pagine non ho avuto difficoltà ad andare avanti e la lettura è stata scorrevole e molto divertente. Due indagini parallele, buon cibo, paesaggi inventati ma resi alla perfezione. Peccato che ricordavo benissimo la puntata vista in tv, perciò sapevo già in anticipo cosa sarebbe successo!

    Ecco, quello era un assaggio, un anticipo dei quieti, familiari, domenicali pomeriggi che l'attendevano, magari non più a Vigata ma a Boccadasse. Con un bambino che, svegliandosi, l'avrebbe chiamato papà invitandolo a giocare con lui... La botta di panico lo pigliò alla gola.

    ha scritto il 

Ordina per