Il ladro di merendine

Voto medio di 4674
| 231 contributi totali di cui 217 recensioni , 12 citazioni , 1 immagine , 1 nota , 0 video
Terzo giallo di Andrea Camilleri che vede come protagonista Salvo Montalbano, il commissario di stanza a Vigàta, immaginaria cittadina siciliana. Questa volta il commissario, sospetta l'esistenza di un collegamento tra due morti violente: quella di ... Continua
Ha scritto il 21/06/17
L'umanità di Montalbano all'ennesima potenza
Il terzo libro del commissario Montalbano mi è piaciuto molto perché vi ho trovato tutta l'umanità del commissario uscire fuori. Si parla addirittura di matrimonio con Livia (poi vedremo che ne passeranno ancora di anni prima che i due dicano ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 01/04/17
Che noia, che barba. Che barba, che noia...
  • 1 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 22/02/17
I casi da risolvere sono due, all'apparenza del tutto estranei tra loro: un tunisino ucciso da un peschereccio al largo delle coste libiche e un uomo ritrovato morto nell'ascensore del suo condominio. La storia è molto avvincente e a tratti ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 30/11/16
SPOILER ALERT
Terzo capitolo della saga Montalbano in cui il nostro commissario, oltre a trovarsi come al solito coinvolto in delicate indagini che affronterà con la solita verve, deve fare i conti con la propria sfera personale e con sentimenti accantonati che ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 25/10/16
Uno dei primi Montalbano. Personaggio in divenire, macchiette e caratterizzazioni assenti. Commissario intelligente e schietto, ma non eroico, anzi alquanto umano con le sue rosicatine e gelosie immotivate.Si legge d'un fiato, gustandosi quel ..." Continua...
  • 4 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi

Ha scritto il Feb 22, 2017, 17:58
All'èbica dei musulmani in Sicilia, quando Montelusa si chiamava Kerkent, gli arabi avevano fabbricato alla periferia del paìsi un quartiere dove stavano tra di loro. Quando i musulmani se n'erano scappati sconfitti, nelle loro case c'erano andati ... Continua...
Pag. 97
  • Rispondi
Ha scritto il Mar 22, 2014, 12:30
<><><... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Mar 11, 2014, 12:21
Arriva un momento - pinsò - nel quale t'adduni, t'accorgi che la tua vita è cangiata. Ma quando è successo? - ti domandi. E non trovi risposta, fatti impercettibili si sono accumulati fino a determinare la svolta. O macari fatti ben visibili, di ... Continua...
Pag. 208
  • Rispondi
Ha scritto il Mar 11, 2014, 12:14
Montalbano si commosse. Quella era l'amicizia siciliana, la vera, che si basa sul non detto, sull'intuito: uno a un amico non ha bisogno di domandare, è l'altro che autonomamente capisce e agisce di conseguenza.
Pag. 172
  • Rispondi
Ha scritto il Mar 11, 2014, 12:13
Si fece la doccia, entrò a letto. Livia, pur dormendo, se lo sentì allato e gli s'accosto, di schiena, con tutto il corpo. Le era sempre piaciuto farlo così, nel dormiveglia, in quella gradevole terra di nessuno tra il paese del sonno e la città ... Continua...
Pag. 126
  • Rispondi

Ha scritto il Apr 06, 2017, 21:02
benvenuto nel club
benvenuto nel club
  • Rispondi

Ha scritto il Apr 26, 2016, 07:46
853.914
CAM 7068
Letteratura Italiana
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi