Ha scritto il 10/07/17
SPOILER ALERT
Bel romanzo poetico che ho trovato molto vicino a Kafka sulla spiaggia di Murakami perché c'è una dimensione onirica molto importante. C è una relazione che nasce ma anche un passato enigmatico. Un libro che infonde speranza, quella che rinasce ...Continua
Ha scritto il 06/07/17
“Sai, Chihiro, basta solo un piccolo errore per finire a lamentarsi tutta la vita, proprio come ho fatto io. Se sei sempre arrabbiata con gli altri, se non fai che dargli addosso, vuol dire che dipendi da loro.”“Nei sogni è tutto più ...Continua
Ha scritto il 08/02/17
"Il lago" di Banana Yoshimoto. E' il suo primo libro che leggo. Mi è piaciuto abbastanza, ma mi aspettavo di più. Il suo stile rispecchia ciò che avevo sentito dire: malinconico, intenso e coinvolgente. Si entra nella storia dei protagonisti per ...Continua
Ha scritto il 21/11/16
SPOILER ALERT
Passano gli anni, ma una certezza resta: Banana e la sua fissa per le sette! *_* Lettura come sempre piacevole ma senza quel "quid" in più che ritrovo a tratti nei suoi romanzi. Di questo in particolare mi sono piaciute le pagine dedicate al ...Continua
Ha scritto il 15/11/16
Probabilmente è il libro più "normale" che abbia letto della Yoshimoto, ma l'introspezione dei personaggi è elevatissima.

Ha scritto il Oct 27, 2016, 11:04
Era così bello da somigliare alla tristezza. Alla sensazione che si prova quando ci si rende conto che, in una prospettiva più ampia, il tempo che ci è concesso su questa terra non è poi così lungo.
Pag. 100
Ha scritto il Nov 05, 2015, 10:38
Omologarsi equivale a perdere di vista se stessi.
Pag. 134
Ha scritto il Nov 05, 2015, 10:38
Non si diventa volgari per colpa dell'alcol: si diventa volgari perché lo si è già.
Pag. 121
Ha scritto il Nov 05, 2015, 10:36
Era così bello da somigliare alla tristezza. Alla sensazione che si prova quando ci si rende conto che, in una prospettiva più ampia, il tempo che ci è concesso su questa terra non è poi così lungo.
Pag. 100
Ha scritto il Nov 05, 2015, 10:33
Non ci rendevamo neanche conto che il semplice pensare l'uno all'altra, il semplice accorgersi del rumore di una finestra che si apre, era l'inizio di un amore.
Pag. 26

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Sep 13, 2016, 08:41
895.635 YOS 17449 Letteratura delle altre Lingue

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi