Il lamento del prepuzio

Voto medio di 1161
| 302 contributi totali di cui 279 recensioni , 23 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Cresciuto in una comunità ebrea ortodossa nello stato di New York, fra mille divieti e sotto la costante minaccia di un Dio vendicativo, Shalom Auslander ha fatto di tutto per affrancarsi da quell'ambiente, eppure si ritrova, anche da adulto, a lotta ...Continua
Ha scritto il 14/12/17
Ironico e divertente. Mi ha fatto pensare a "Cent'anni di solitudine" di Marquez e "Correndo con le forbici in mano" di Burroughs. Forse un po' troppo ripetitivo in alcuni punti...
Ha scritto il 03/11/17
Il lamento del prepuzio
https://www.thebloodyisland.it/single-post/2017/10/24/non-si-giudica-un-libro-dalla-copertina
Ha scritto il 17/08/17
Un Woody-Roth
Che felice scoperta è stata questa lettura, irriverente, sarcastica, profana ma in fondo in fondo il Dio descritto si prende la sua rivincita. Il protagonista lo prende a male parole per tutto il tempo, lo odia, lo detesta ma non smette mai di temerl ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 08/07/17
irriverente in modo simpatico
il sarcasmo e l'ironia campeggiano in ogni riga, mentre l'autore ingaggia la sua battaglia personale con un Dio che gli condiziona anche il respiro. qualche parte molto divertente, altre meno. nel complesso carino, ma niente che rimanga impresso.
Ha scritto il 17/05/17
pensavo meglio
Ironico e divertente ma non quanto lo credevo. Sarà che ho un pregiudizio sulla genialità degli scrittori ebrei e allora mi aspettavo chissà cosa
  • 4 mi piace
  • 1 commento

Ha scritto il Dec 31, 2017, 09:42
Mi sentivo dentro come Beckett appariva fuori
Pag. 227
Ha scritto il Mar 23, 2016, 11:57
E Dio disse a Mosè: ecco il paese che io ti ho promesso, ma tu non vi entrerai. Tiè. E Mosè morì.
Ha scritto il Aug 04, 2012, 17:42
Il Talmud racconta la storia di un uomo di nome Elisha, uno degli studiosi più rispettati del suo tempo. Ci sono opinioni differenti sul come diventò un eretico; dopo che lo fu diventato, comunque, i Saggi si riferirono a lui solo come ad Acher, «l'A ...Continua
Pag. 198
Ha scritto il Dec 09, 2011, 16:54
Fissai i suoi occhi screziati di verde, e capii che l'avrei amata, e che le avrei mentito, per tutto il resto della mia vita.
Pag. 216
Ha scritto il Dec 09, 2011, 16:53
Le parole hanno un peso. Le parole hanno potere. Le parole sono sacre.
Pag. 204
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi