Il lato oscuro dell'anima

Di

Editore: Fanucci (Tif Extra)

3.7
(792)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 251 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8834716558 | Isbn-13: 9788834716557 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Umberto Rossi

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il lato oscuro dell'anima?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Una Chevrolet nera del ’66 è in viaggio verso il Texas del nord. A bordo, una banda di teppisti con l’unico desiderio di seminare terrore e morte, e compiere un’orribile vendetta. Il rapporto tra Becky e Monty sta attraversando un periodo di profonda crisi. A dividerli, l’incapacità dell’uomo di affrontare la terribile violenza subìta dalla moglie qualche tempo prima. I due decidono di trascorrere l’inverno in una baita di montagna per tentare di ricucire la loro relazione, ma il passato riaffiora prepotentemente con la notizia che uno degli assalitori di Becky si è suicidato in carcere. Una morte di cui proprio la donna è ritenuta colpevole, e per la quale il branco esige vendetta...

Forte e intensissimo romanzo del terrore, Il lato oscuro dell’anima condensa scene di sesso, violenza e panico incontrollato, portando alla luce il terribile volto di un’America popolata da spettri che vivono ai margini della società.


Ordina per
  • 4

    Un thriller cupo e violento che omaggia i sottogeneri cinematografici home invasion e rape and revenge, con numerosi rimandi a capisaldi come "Cane di paglia" e "L'ultima casa a sinistra". Un romanzo ...continua

    Un thriller cupo e violento che omaggia i sottogeneri cinematografici home invasion e rape and revenge, con numerosi rimandi a capisaldi come "Cane di paglia" e "L'ultima casa a sinistra". Un romanzo horror con godibili sprazzi gore di lettura rapida e appassionante che, grazie all'inconfondibile e impareggiabile prosa di Lansdale, penetra implacabile nel lettore come una lama affilata.

    ha scritto il 

  • 4

    Veramente crudo, volgare, incredibilmente intenso. La storia raggiunge limiti surreali, ma riesce a reggere sino alla fine senza scadere mai. I cattivi riescono ad essere cattivissimi e i buoni , ries ...continua

    Veramente crudo, volgare, incredibilmente intenso. La storia raggiunge limiti surreali, ma riesce a reggere sino alla fine senza scadere mai. I cattivi riescono ad essere cattivissimi e i buoni , riescono ad essere cattivi, mischiando il bene e il male in un vortice di personaggi inaspettati. Consigliatissimo agli amanti del noir...

    ha scritto il 

  • 3

    Cupo, spesso angoscioso, senza pietà. Lansdale imita King: premonizioni, possessioni, folletti che non sono folletti, qualcosa di maligno e il pensiero che, di gente che pensa di essere un Superuomo e ...continua

    Cupo, spesso angoscioso, senza pietà. Lansdale imita King: premonizioni, possessioni, folletti che non sono folletti, qualcosa di maligno e il pensiero che, di gente che pensa di essere un Superuomo e di poter fare strame di tutti gli altri, ce n’è qualcuno ancora in giro anche da noi. Un romanzo breve (troppo?, mi sono appena lamentata di un King lungo…), molto splatter, sì, non troppo originale, sì, manicheo all’estremo (qui i buoni, là i cattivissimi, e senza redenzione) e amarissimo. Ma mentre lo leggevo avevo soltanto voglia di girare pagina e andare avanti.

    ha scritto il 

  • 5

    Terribile, ansiogeno, pulp.
    Ogni libro di Lansdale è una endovena di adrenalina, lo vorresti prendere a morsi o lanciarlo per terra e saltarci sopra per sfogare tutta la rabbia e la violenza che ti tr ...continua

    Terribile, ansiogeno, pulp.
    Ogni libro di Lansdale è una endovena di adrenalina, lo vorresti prendere a morsi o lanciarlo per terra e saltarci sopra per sfogare tutta la rabbia e la violenza che ti trasmette. Alla fine ne esci distrutto, spossato ma soddisfatto. Questo più di altri, anche se piuttosto breve.

    ha scritto il 

  • 0

    Incipit

    Mezzanotte. Nera come il cuore di Satana.
    Uscirono dall’oscurità in una Chevrolet Impala nera del ‘66, divorando verso nord la statale 59 come tanta succosa caramella mou grigia.....

    http://www.incipi ...continua

    Mezzanotte. Nera come il cuore di Satana.
    Uscirono dall’oscurità in una Chevrolet Impala nera del ‘66, divorando verso nord la statale 59 come tanta succosa caramella mou grigia.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/l/il-lato-oscuro-dellanima-joe-r-lansdale/

    ha scritto il 

  • 2

    Eh niente, preferisco decisamente Hap e Leo. Questo Lansdale è così dark da far quasi paura, sconfina in un campo che non amo, quindi meglio tornare alle scorribande dei due amici.

    ha scritto il 

  • 5

    Arancia ad orologeria in salsa Lansdale

    L'ultraviolenza di AlexBello e dei suoi soci di "Un'arancia ad orologeria" trava la sua versione 2.0 in questo stupendo romanzo di Lansdale.
    Ma qui siamo nel campo del noir ed anche i cosidetti "buoni ...continua

    L'ultraviolenza di AlexBello e dei suoi soci di "Un'arancia ad orologeria" trava la sua versione 2.0 in questo stupendo romanzo di Lansdale.
    Ma qui siamo nel campo del noir ed anche i cosidetti "buoni" sono alquanto oscuri!!!
    Un viaggio senza cinture negli stati d'animo dei protagonisti, una cavalcata infernale a bordo di una Impala nera del '66 degna di Carrie!!!!
    Fantasmagorico Joe!!!

    VOTO: 9/10

    ha scritto il 

Ordina per