Il leone, la strega e l'armadio

Le cronache di Narnia vol. 2

Di

Editore: A. Mondadori (Oscar junior)

3.8
(1968)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 162 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Chi tradizionale , Inglese , Chi semplificata , Spagnolo , Russo

Isbn-10: 8804599049 | Isbn-13: 9788804599043 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: F. Dei

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Tascabile economico

Genere: Bambini , Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il leone, la strega e l'armadio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Terra 1940 - Narnia 1000 C'è la guerra, e per Peter, Susan, Edmund e Lucy è meglio rifugiarsi in campagna. Nella grande casa che li ospita scoprono un immenso armadio che sembra fatto apposta per nascondercisi: in realtà è una porta per entrare in un altro mondo, dove gli animali parlano e nessun incantesimo è impossibile. Ma una strega malvagia ha cancellato le stagioni, mutando il felice regno di Narnia in una landa desolata. Per fortuna c'è qualcuno che può rimettere le cose a posto... Età di lettura: da 11 anni.
Ordina per
  • 4

    Inizio di un Viaggio fantastico

    Il leone, la strega e l'armadio è il primo romanzo della serie Cronache di Narnia ma il secondo in ordine cronologico .Durante la seconda guerra mondiale, Peter, Susan, Edmund e Lucy, quattro fratelli ...continua

    Il leone, la strega e l'armadio è il primo romanzo della serie Cronache di Narnia ma il secondo in ordine cronologico .Durante la seconda guerra mondiale, Peter, Susan, Edmund e Lucy, quattro fratelli, sono costretti a trasferirsi nella casa di un professore. I quattro si ritrovano così a sopportare la governante del professore e le molte regole da rispettare. Un giorno, mentre stavano giocando a nascondino, Lucy la più piccola scopre che attraverso un armadio si arriva in un altro mondo dove l'inverno è eterno Narnia. Grazie a un fauno di nome Tumnus scopre che quella terra è abitata da animali parlanti, ninfe, nani e altre fantastiche creature. Ma il buon fauno racconta anche che lì l'inverno dura per sempre per colpa di un sortilegio gettato dalla Strega Bianca, diventata regina di Narnia.Lucy ritornando a casa racconta tutto ai fratelli ma non la credono perchè il tempo a Narnia scorre diversamente infatti tutti ciò che ha raccontato che corrispondevano a ore nel mondo di Narnia nel mondo reale corrisponde ad un momento , Lucy continua a credere in quel posto magico e la stessa notte ritorna a Narnia, però questa volta viene seguita da Edmund che sfortunatamente si imbatte nella Strega Bianca e ingenuamente le rivela l'esistenza dei suoi tre fratelli. La regina Bianca riesce con un sortilegio a manipolare il povero ragazzo affinchè le porti i suoi fratelli. Romanzo breve ma molto bello è stato piacevole leggerlo

    ha scritto il 

  • 3

    Ottimo per bambini e giovani adolescenti

    Diversi anni fa ho visto il film tratto dal libro in questione “Le cronache di Narnia” e l’ho amato tantissimo, devo dire che non lo ricordo alla perfezione perché sono passati davvero tanti anni ma ...continua

    Diversi anni fa ho visto il film tratto dal libro in questione “Le cronache di Narnia” e l’ho amato tantissimo, devo dire che non lo ricordo alla perfezione perché sono passati davvero tanti anni ma ricordo che mi piacque tantissimo, così spinta dalla curiosità di rivivere le avventure dei tre fratellini e della sorellina, protagonisti della storia, ho deciso di cimentarmi nella lettura. Io mai guardo prima il film e poi leggo il libro perché so che mi rovino la sorpresa della lettura e come sempre trovo il libro migliore della trasposizione cinematografica. Devo dire che questa volta non è stato così, ho preferito il film al libro, non per chissà quale motivo, semplicemente credo di non essermi lasciata coinvolgere dal libro perché conoscevo già la storia, gli eventi e soprattutto il finale, per cui l’ho letto si.. ma senza trasporto! A parte queste mie impressioni, il libro è scritto davvero bene, con un linguaggio scorrevole e semplice, adatto ai bambini e ai giovani adolescenti. Le descrizioni dei luoghi e degli eventi sono ben fatte e facilmente si riesce a immaginare ciò che viene descritto e raccontato. Ho amato moltissimo il rapporto fra i tre fratellini e la piccola Lucy, così protettivi nei suoi confronti, a parte Edmund, che in un primo momento si fa trascinare dalle lusinghe della strega ma capisce subito di aver commesso un terribile sbaglio e gli altri fratelli lanciano un importante messaggio: la capacità di perdonare e superare gli errori di chi ci sta accanto. Loro saranno in grado di farlo e tutti insieme, accompagnati da personaggi strambi e particolari, ma davvero simpatici, vivranno una magnifica avventura, ricca di ostacoli ma anche meraviglia. Il finale è stato davvero bello, lascia aperto uno spiraglio: credere o non credere alla magia? Credere o no che il mondo di Narnia esista? I nostri protagonisti non avranno una risposta, saranno liberi di credere alla loro verità. L’autore vuole così lasciare aperta ai suoi giovani lettori una finestra sul mondo della magia e soprattutto la facoltà di credere ancora nella fantasia che risiede dentro ognuno di noi.

    ha scritto il 

  • 5

    奇幻故事的入門書

    過去很少接觸英語的奇幻故事,因為總是覺得情節複雜、角色繁多,一再望而卻步,但本書卻是一本大約200頁的冒險之旅,故事中有背叛、戰鬥、原諒,有親情間的真摯情誼,有勇敢無畏的展現,是一本很適合英語初學者閱讀的奇幻故事入門書,相信讀了之後會意猶未竟,開始一頭栽入英語奇幻故事的世界!

    ha scritto il 

  • 3

    Sono voluta partire dal principio...

    Ero semplicemente incuriosita.
    Non sapevo di cosa parlasse il libro e non ho nemmeno visto i film che sono usciti, quindi partivo completamente da zero.
    Che dire?
    Mi è sembrato di poter tornare bambin ...continua

    Ero semplicemente incuriosita.
    Non sapevo di cosa parlasse il libro e non ho nemmeno visto i film che sono usciti, quindi partivo completamente da zero.
    Che dire?
    Mi è sembrato di poter tornare bambina per tutto il tempo che ho tenuto il libro fra le mani. E penso che sia un'ottima sensazione.
    Forse mi aspettavo qualcosa di più elaborato, dato il successo che ha avuto, ma devo ammettere che ho molto amato il modo di esprimersi dello scrittore ed il suo modo di scrivere complessivo.
    Se avrò tempo, leggerò sicuramente anche gli altri..dovrò pur scoprire che altro deve succedere! :)

    ha scritto il 

  • 5

    Da leggere? Un gran bel libro fantasy, un classico imperdibile.

    Eehh.. per recensierlo tutto degnamente ci vorrebbe un'intera tesi di larea. E poi ci sarebbero troppi spoiler. Quindi posso dire che ho avuto il piacere di ascoltare un infinito audiolibro, perchè er ...continua

    Eehh.. per recensierlo tutto degnamente ci vorrebbe un'intera tesi di larea. E poi ci sarebbero troppi spoiler. Quindi posso dire che ho avuto il piacere di ascoltare un infinito audiolibro, perchè ero in vacanza e non avevo abbastanza spazio a disposizione. E' stato come sentire una nonnina che mi raccontava una storia fantasy bellissima. Ma è una storia tutt'altro che per bambini. E' una storia ricca di insegnamenti, morali, simbolismo e.. religione. Eh si perchè se ancora non vi è chiaro Aslan è dio. E' una serie di 7 libri. Eccovi i titoli: Il leone la strega e l’armadio, Il nipote del mago, Il cavallo e il ragazzo, Il principe Caspian, Il viaggio del veliero, La sedia d’argento, L’ultima battaglia.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Mi sono vista costretta a mettere tre stelline a questo romanzetto per una lunga serie di errori poco graditi, primo fra tutti il vizio di rendere "Re" e "Regina" chiunque respiri. In questo romanzo d ...continua

    Mi sono vista costretta a mettere tre stelline a questo romanzetto per una lunga serie di errori poco graditi, primo fra tutti il vizio di rendere "Re" e "Regina" chiunque respiri. In questo romanzo della saga di Narnia sono tutti re e mi sono stupita a un certo punto che non esistesse anche il "Re dei Giganti" o il "Re degli Scoiattoli" perché davvero, basta essere importanti ai fini della trama che si diventa "sovrani del nulla". Accetterei meglio la cosa se, come nelle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, ci fosse una piccola spiegazione a tante incoronazioni.
    Apprezzabili sono i riferimenti relativi al Vecchio e Nuovo Testamento mentre deprecabile è il messaggio "Le battaglie diventano troppo ignobili, quando combattono anche le donne". Ignobili per quale ragione? Non è ben chiaro.
    Oltretutto è sempre presente il difetto della brevità.

    ha scritto il 

  • 4

    Mejora, considerablemente, con respecto al anterior libro ("El sobrino del Mago"). La historia, la acción y el entretenimiento aumentan, aunque creo que es imprescindible leer el anterior libro para i ...continua

    Mejora, considerablemente, con respecto al anterior libro ("El sobrino del Mago"). La historia, la acción y el entretenimiento aumentan, aunque creo que es imprescindible leer el anterior libro para ir entendiendo ciertos detalles con total claridad.

    Aconsejo su lectura.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per