Il lercio

Voto medio di 1618
| 207 contributi totali di cui 200 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 10/09/17
L'ho trovato noioso, ripetitivo, e troppo affrettato nel finale. Cade nella macchietta nel ritrarre il protagonista come il duro senz'anima con traumi nel passato, che vengono a galla letteralmente nelle 30/40 pagine finali del libro, senza una ...Continua
Ha scritto il 18/07/17
Volgare ma affascinante. Un viaggio nel caos in perfetto stile Welsh che carica le sue storie di perfida sensibilità.
Ha scritto il 20/01/17
'sanno che a noi ci basta dormire pochissimo e tutto quello che facciamo al buio è pensare e pensare e pensare. son seduto sul letto che aspetto pregando che venga la luce. tengo botta leggendo. finalmente comincia ad albeggiare e dormo per qualche ...Continua
Ha scritto il 26/02/16
E va bene così!
C'è qualcosa di magico, per me, in Irvine Welsh. Altrimenti non riuscirei ad apprezzare lo stesso libro riscritto mille volte. Ma con Welsh, per me, è tutto perfetto. Adoro Leith, Edimburgo, Amsterdam, Miami, Londra se a raccontarle è Welsh. E ...Continua
Ha scritto il 29/10/15
... come un verme.
A voi aggiungere la parola iniziale al titolo di questa recensione. Qualunque sarà la parola che avrete deciso di usare e che avrà un senso, sarà giusta per descrivere Robbo. Libro che acquista un senso compiuto solo nelle ultime pagine. Ma ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Sep 29, 2015, 10:00
"Una volta abbiamo letto di uno stronzo che diceva meglio partire pieni di speranza che arrivare, e solo a pensarlo ci viene voglia di picchiare il bastardo sulla testa con il randello, perché se questo è il massimo della vita allora siamo belli e ...Continua
Ha scritto il Nov 09, 2011, 15:49
- Le regole son quelle.- E' invecchiato troppo presto e si è fatto furbo troppo tardi.- Ben pasciuta e ben chiavata, è il vecchio proverbio.- "Bruce" ride lei, "perchè devi essere contento di tutto il male che succede agli altri?"Ci rifletto un ...Continua
Ha scritto il Oct 14, 2011, 20:39
Odiamo noi stessi perchè non siamo capaci di essere diversi da come siamo. Incapaci di essere migliori.[...]I sentimenti vanno assecondati. Non importa se sei un cerebrale o un sensuale, seguirai sempre gli stimoli pensando che ti indichino la via ...Continua
Pag. 380
Ha scritto il Oct 14, 2011, 19:58
[...] i migliori se ne vanno sempre. Sono i rifiuti che restano. Ma si odia sempre di più il buono che se va via che il cattivo che resta.
Pag. 350
Ha scritto il Oct 14, 2011, 19:57
Il silenzio è d'oro e qualche volta devi combattere per controllarlo.
Pag. 118

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi