Il libro dell'inquietudine di Bernardo Soares

Voto medio di 3.539
| 772 contributi totali di cui 281 recensioni , 490 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
"Il libro di Soares è certamente un romanzo. O meglio, è un romanzo doppio, perché Pessoa ha inventato un personaggio di nome Bernardo Soares e gli ha delegato il compito di scrivere un diario. Soares è cioè un personaggio di finzione che ... Continua
Ha scritto il 14/09/17
¡Tanto he vivido sin haber vivido! ¡Tanto he pensado sin haber pensado! Pesan sobre mí mundos de violencias paradas, de aventuras tenidas sin movimiento. Estoy harto de lo que nunca he tenido ni tendré, tedioso de dioses por existir. Llevo ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 13/09/17
Dirvi di leggerlo è riduttivo.Quindi vi dico: partite! Partite con la consapevolezza di un lungo e difficile viaggio.Passate di giorno in giorno come di stazione in stazione, nel treno della sua mente affacciato sulle strade, sulle piazze, sui ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 13/09/17
È un altro di quei libri che ti cambiano la vita, perché cambiano il tuo modo di leggere il mondo. Pessoa è un autore che ti lascia sempre libero. Libero di capire e non capire, di leggere e di immaginare. Come se profondità e movimento fossero ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 28/08/17
“Muoversi è vivere, dirsi è sopravvivere”.
Bernando Soares rappresenta i pensieri del sognatore e dell’uomo che vive di fianco al reale, trasferendo la vita nella contemplazione e ovviamente nella lingua (“La mia patria è la lingua portoghese”). Lettura tanto ripetitiva e frammentata ..." Continua...
Ha scritto il 17/07/17
LA MIA ANIMA È STANCA DELLA MIA VITA
Leggendo il libro dell’inquietudine ho capito come Tabucchi possa essersi così totalmente infatuato di Pessoa. I pensieri sono originali. Hanno le ali della poesia ma anche la riflessività, la malinconia di una prosa in cui il sentimento nasce ..." Continua...
  • 5 mi piace
  • 2 commenti

Ha scritto il Mar 18, 2017, 22:26
La vita, ha detto Tarde, è la ricerca dell'impossibile attraverso l'inutile. Cerchiamo dunque l'impossibile, perché così è il nostro fato; cerchiamolo attraverso l'inutile, perché il cammino non passa da un'altra parte; ascendiamo, però, alla ... Continua...
Ha scritto il Jan 26, 2017, 11:32
Non subordinarsi a niente - né a un uomo, né a un amore, né a un'idea, mantenere quell'indipendenza distante che consiste nel non credere nella verità e nemmeno, se esistesse, nell'utilità di conoscerla - tale è lo stato in cui, mi pare, deve ... Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il Nov 25, 2016, 09:46
Non sapere di sé è vivere. Sapere poco di sé è pensare. Sapere di sé, all'improvviso, come in questo momento lustrale, è avere in un attimo la nozione della monade intima, della parola magica dell’anima. Ma questa luce improvvisa brucia ... Continua...
Pag. 37
Ha scritto il Nov 13, 2016, 10:02
Ho avuto grandi ambizioni e sogni sconfinati - ma questi li hanno avuti anche il garzone o la sartina, perchè i sogni ce l'hanno tutti: ciò che ci differenzia è l'intensità per raggiungerli o il destino che li raggiunge per noi.
Pag. 22
  • 1 mi piace
Ha scritto il Oct 11, 2016, 15:46
Scrivere, sì, è perdermi, ma tutti si perdono, poichè tutto è una perdita. Tuttavia, io mi perdo senza allegria, [...] come un lago formato sulla spiaggia dall'alta marea [...].
Pag. 269

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jun 09, 2017, 13:45
869.34 PES

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi