Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il libro di Lézard

Di ,

Editore: Nuova Fiordaliso

4.3
(6)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8880547739 | Isbn-13: 9788880547730 | Data di pubblicazione: 

Ti piace Il libro di Lézard?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Itinerari spirituali, riflessioni, esperienze di una capo come occasione di aiuto, stimolo e guida per costruire e diffondere la gioia. Va al cuore della Legge scout e la presenta con efficacia e semplicità.
Un libro non solo per scout e guide, ma per tutti quelli che hanno voglia di spazi, di sogni, di tempo per pensare, gioire, scoprire e apprendere la vita.
Ordina per
  • 3

    Sii pronta (Estote Parati)

    "Essere pronta,
    non vuol dire essere preparata;
    non vuol dire aver previsto tutto;
    questo è impossibile;
    nessuno può farlo.

    La vita è troppo grande, troppo sconosciuta ancora, perché l'uomo possa dire:
    "so cosa mi aspetta, voglio prepararmi".
    E' ancora troppo ...continua

    "Essere pronta,
    non vuol dire essere preparata;
    non vuol dire aver previsto tutto;
    questo è impossibile;
    nessuno può farlo.

    La vita è troppo grande, troppo sconosciuta ancora, perché l'uomo possa dire:
    "so cosa mi aspetta, voglio prepararmi".
    E' ancora troppo forte.
    Viene con una violenza, con un impeto che non risparmia nulla.

    Tutto è scompigliato; i nostri progetti, i nostri piani, i nostri programmi, e tavolta il fine stesso che ci eravamo proposti.

    Allora, se non siamo pronti, avremo il coraggio e la volontà di ricostruire, sulle rovine dei nostri sogni, altri sogni, altri progetti, un nuovo edificio?

    Essere pronta,
    non vuol dire essere preparata,
    non vuol dire aver pevisto tutto;
    questo è impossibile;
    nessuno può farlo.

    Essere pronta,
    vuol dire accettare la vita
    vuol dire andare incontro al nuovo giorno;
    tendere le braccia verso la sua ricchezza sconosciuta;
    stare di fronte alle ore che vengono, calma e serena;
    vuol dire vivere il presente con forza, coraggio e buona volontà, senza temere il domani, né quel che accadrà dopodomani; né quel che può accadere in un lontano futuro.

    Il domani non è tuo.
    Forse ti sarà rifiutato.
    Perché ti esaurisci nella preparazione di domani trascirando la giornata di oggi?

    L'oggi ti appartiene.
    Ti è stato dato.
    Accettalo come un'offerta della vita, e fa' di questo giorno qualcosa di bello.
    Domani - se un domani ti darà dato - farai la stessa cosa. E dopodomani lo stesso; e così di seguito, un giorno dopo l'altro, sino alla fine.

    Essere pronta,
    vuol dire accettare la vita;
    tutta la vita;
    come viene a noi;
    con quel che ha di più bello e quel che ha di più triste;
    con i suoi giorni leggeri che passano come farfalle, e i suoi giorni gravosi che si trascinano come la nebbia sui campi bagnati.

    Essere pronta,
    vuol dire essere disposta a fare quello che l'ora richiede;
    vuol dire accettare con buona volontà.
    Non è dalle tue parole che vedrò che sei pronta;
    non è dalle tue azioni:
    è dal tuo atteggiamento di fronte alla vita; forse dal tuo sguardo.

    Accettare... E' molto.
    Non è tutto.
    Per essere pronta, bisogna aver scelto.

    La vita è troppo ricca;
    ci sono troppe cose che ci attraggono e ci richiamano.
    Le forze fisiche ed intellettuali di un uomo non bastano per abbracciare tutto e compiere tutto.

    In questa diversità bisogna scegliere.
    Quale sarà il verbo della tua vita?
    Quale sarà il tuo canto?
    Hai promesso di servire.
    "Servire Dio, la famiglia, il prossimo", questa è stata la tua Promessa.
    E' il servizio che hai messo al centro della tua vita.
    E' a lui che ritornerai sempre, dopo essertene allontanata, o esserti lasciata andare e averlo trascurato.
    Servire è il tuo verbo.
    L'hai voluto e lo vuoi ancora.
    Lo sai bene che la tua vita non può essere che un'offerta fatta agli altri.

    Hai scelto.
    Sei pronta."

    (Lézard - una scout)

    ha scritto il