Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il libro di Sani Gesualdi

Di

Editore: Longanesi

3.3
(70)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 183 | Formato: Altri

Isbn-10: 8830405965 | Isbn-13: 9788830405967 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Humor

Ti piace Il libro di Sani Gesualdi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Il libro non rende pienamente l'effetto esilarante della parlata siciliana del grande Nino Frassica...ma all'epoca, quando ero in crisi di astinenza per la fine della trasmissione "Quelli della notte", servì a consolarmi un po'.

    ha scritto il 

  • 0

    l'ora del giudizio sospeso.

    Sbagliare è umano, ma nel mio lavoro non posso permettermelo. Nessuna esitazione, nessun dubbio, nessun errore. La responsabilità è enorme, la concentrazione deve essere assoluta, ma quando in gioco ci sono le sorti del mondo, non ci sono altre vie che questa.
    Forse vi starete chiedendo chi io si ...continua

    Sbagliare è umano, ma nel mio lavoro non posso permettermelo. Nessuna esitazione, nessun dubbio, nessun errore. La responsabilità è enorme, la concentrazione deve essere assoluta, ma quando in gioco ci sono le sorti del mondo, non ci sono altre vie che questa. Forse vi starete chiedendo chi io sia, ma ovviamente non ve lo dirò. Noi agenti segreti viviamo nel massimo dell’anonimato, fingendo di essere chi non siamo, fingendo in continuazione, con gli amici, con i parenti, con la propria moglie. Con i propri figli. Qualcuno di voi sogna di vivere una vita come la nostra? Provate cosa significa dire alla vostra bellissima e adorata moglie che dovete uscire a prendere le sigarette mentre in realtà state andando ad uccidere un pericoloso terrorista pronto a morire per la sua causa. Provate a mentire ai vostri figli quando vi chiederanno perché non siete venuti alla loro recita di Natale. Provate a pensarci, e vedrete. Nella mia vita ho visto la morte in faccia più di una volta, ma l’ho sempre affrontata con coraggio. Credo nel mio paese, nel mio Dio e nella giustezza delle mie azioni. Quello che faccio non è bello, ma è quello che devo fare, e se non lo faccio io chi impedirà al mondo di esplodere? E’ facile per voi parlare, seduti come siete sulle vostre comode poltrone, a menarvelo mentre vi scolate una birra e guardate film porno sul web. E’ facile per voi giudicare, è facilissimo condannare. Ma provate, provate anche solo una volta a mettervi nei nostri panni. Chi siete voi per sperare anche solo di comprenderci? Chi siete voi, cittadini medi al di sopra di ogni sospetto? E quanti scheletri avete nell’armadio?

    Ho commesso un solo errore nella mia vita. Uno solo.

    Ho comprato “Il libro di Sani Gesualdi” di Nino Frassica per un solo ed unico motivo: in quegli anni ero un adoratore di Indietro Tutta, la trasmissione a cui partecipava insieme ad Arbore, alle Ragazze Coccodè, a quel tizio vestito da scolaretto e ad un mucchio di altri mostri. Ora però non cercate di vedere acredine nelle mie parole, non sto cercando di rinnegare il mio passato che mi manca tanto fingendo di disprezzarlo; ero un fan, la trasmissione a quei tempi era il meglio del meglio per uno come me. Quando fecero l’ultima puntata, e io non possedevo neppure un videoregistratore, arrivai a registrarla su audiocassetta, guardandola alla tv con la mia radio sulle ginocchia. Da qui, l’acquisto del libro, preso al Club degli Editori. Se ora non ne ricordo una parola, un motivo ci deve pur essere; eppure immagino che a quei tempi deve avermi assolutamente soddisfatto.. O forse no? In effetti, oltre a non ricordare il contenuto del libro, non riesco ad associare ad esso alcuna immagine che mi mostri mentre rido e mi diverto. Bah…si sa che i surrogati non sono mai come gli originali. Più che altro mi pare di sentire una sensazione di “libro stiracchiato”, dove le gag sono annacquate al massimo nel disperato, disperatissimo tentativo di raggiungere un numero di pagine consistente. Ricordo, in effetti, un mucchio di spazi vuoti tra un paragrafo e l’altro, un mucchio di punti a capo, di titoli, sottotitoli, capitoli e sottocapitoli. E un mucchio di liste. A ben pensarci ti fa sentire triste… Frassica non l’ho mai più trovato divertente. Ma quei tempi erano quei tempi. Ecco perché questo è un libro a cui non si può dare un voto.

    Ho commesso un errore, e non me ne pento. Ciò che è stato è stato, e piangerci sopra non servirà a cambiare le cose. Se ora i vostri flaccidi culi bianchi sono posati al sicuro sopra i vostri divani, se vostra moglie può spendere tutto il vostro stipendio in vestitini, se i vostri figli possono perdere la testa davanti alla play3 e sballarsi in discoteca lo dovete a me, e a quelli come me. Da che il mondo è mondo ci sporchiamo le mani perché voi possiate dormire tranquilli la notte.

    Non fatemelo ripetere.

    http://storielacrimevoli.blogspot.it/

    ha scritto il 

  • 0

    Un Nino Frassica d'altri tempi, un linguaggio tutto suo e l'aneddotica su Sani Gesualdi in un libro che mi ha fatto morire dal ridere (in silenzio) nelle mattinate a scuola durante il mio ultimo anno di liceo.

    ha scritto il