Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il libro nero dei serial killer

By Colin Wilson,Donald Seaman

(199)

| Others | 9788854103672

Like Il libro nero dei serial killer ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un volume acuto, esaustivo e dettagliato, che fornisce un quadro minuzioso delmodus operandi dei diversi assassini, e descrive le dinamiche motivazionali epsicologiche che spingono i serial killer a scegliere le proprie vittime.L'edizione italiana &e Continue

Un volume acuto, esaustivo e dettagliato, che fornisce un quadro minuzioso delmodus operandi dei diversi assassini, e descrive le dinamiche motivazionali epsicologiche che spingono i serial killer a scegliere le proprie vittime.L'edizione italiana è aggiornata e ampliata da Andrea Accorsi e MassimoCentini, autori del volume "La sanguinosa storia dei serial killer", che haottenuto un grande successo di pubblico. Un testo completo e ricco, che con unlinguaggio divulgativo e chiaro tenta di scandagliare la misteriosa,spaventosa mente dei predatori umani.

9 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    probabilmente il miglior libro in circolazione sull'argomento

    a mio parere ci sono argomenti che o interessano o non interessano. questo è uno di quelli: la follia umana, la cattiveria umana o interessa oppure si cerca di starci il più lontano possibile.

    questo libro è una interessante raccolta di indagini e c ...(continue)

    a mio parere ci sono argomenti che o interessano o non interessano. questo è uno di quelli: la follia umana, la cattiveria umana o interessa oppure si cerca di starci il più lontano possibile.

    questo libro è una interessante raccolta di indagini e considerazioni sui serial killer e in generale sui crimini commessi dall'essere umano. non c'è nulla di morboso, nulla di espicitamente forte, anche se è inevitabile leggere descrizioni di omicidi e ritrovamenti.

    si comincia con una blanda introduzione, tanto per farci rendere conto di chi scrive e perchè. gli scrittori sono colin wilson e donald seaman, entrambi inglesi ed entrambi impiegati nel settore del crimine. il primo è un criminologo e studia e scrive anche di occultismo. il secondo è un giornalista di cronaca nera e autore di thriller. per scrivere questo libro si sono avvalsi anche della collaborazione dell'FBI e hanno fatto studi storici.

    i capitoli sono 9, i primi otto della versione iniziale del libro, l'ultimo è un capitolo di aggiornamenti: il libro è stato pubblicato la prima volta nel 1988 e la copia da me letta risale al 2005 (anno della traduzione in italiano). il libro vanta 4 riedizioni.

    nel primo capitolo ci accompagnano nella storia del crimine sessuale, che nonostante si pensi sia sempre esistito in realtà il crimine sessuale come lo intendiamo attualmente non ha più di 100 anni. e le sorprese, ve lo assicuro, non sono finite in questa prima parte. i capitoli proseguono facendo riferimento ai profili dei serial killer e ai profiler. e qui faccio una piccola pausa perchè io sono un'appassionata fans della serie "criminal minds" e in generale di tutte le serie nìin cui lavorano profilers, e scoprire coem sono nati, perchè e come lavorano è stato davvero interessnte. non sapevo, ad esempio, che per stilare questi profili ci sono persone dell'FBI che girano per le carceri e intervistano tutti i criminali sessuali o sadici per stilare un loro profilo e cercare di capire come ragionano e perchè agiscono in un modo e non nell'altro.

    si prosegue esaminando la sindrome del potere, quella del dr. jekyll e mr. hyde e la sindrome dell'imperatore romano. tutte sindromi che portano queste persone a sottomettere la vittima, o a ricreare una scena da loro immaginaa allo scopo di trarne piacere. sono i capitoli se vogliamo più "crudi" perchè per esaminare tutto questo gli autori fanno spesso riferimento a uno o all'altro criminale raccontando le loro azioni.

    nessuno assolve queste persone, semplicemente si cerca di capire cosa porta un bambino in apparenza normale a commettere da adulto o da adolescente crimini che gli altri neanche concepirebbero. è interessante leggere quali sono le motivazioni probabili, quali sono gli eventi scatenanti, cosa fa scattare nella testa di queste persone l'esigenza di uccidere per sentirsi vivi o per provare piacere.

    non è una lettura facile, se siete sensibili a certi argomenti non ve lo consiglio: si parla di violenza sessuale, di abusi su minori, di omicidi. ma se siete curiosi sull'argomento penso che sia uno dei libri più completi che ci sono in circolazione, lo stile è piacevole e facile da leggere, non è mai noioso e fra le righe se si è interessati si trovano un sacco di altre letture con cui proseguire.

    vi ringrazio dell'attenzione!

    Is this helpful?

    Dhe said on Jun 30, 2011 | Add your feedback

  • 11 people find this helpful

    il titolo originale non ha nulla di morboso.
    "serial killers. a study in the psychology of violence".
    dubito che fosse corredato dal sottotitolo di commento dell'edizione italiana ["un quadro minuzioso e dettagliato del modus operandi dei diversi a ...(continue)

    il titolo originale non ha nulla di morboso.
    "serial killers. a study in the psychology of violence".
    dubito che fosse corredato dal sottotitolo di commento dell'edizione italiana ["un quadro minuzioso e dettagliato del modus operandi dei diversi assassini"].
    dubito anche che ci fosse questa quarta di copertina riportante un elenco di nomi di sk.
    di alcuni di questi nel libro non si parla.
    vabbè, è la mia solita critica al marketing che governa le vostre vite di peccatori.
    [ahem].

    me lo ha prestato un amico con il quale mi confido troppo.
    lui dice che ho delle caratteristiche in comune con i serial killer.
    - te lo presto?
    - prestamelo.
    considerato il poco tempo libero che ho in questi giorni, l'ho divorato.
    ma con una fatica che.
    ho scoperto modi diversi di pensare, angolazioni, prospettive, meccanismi mentali.
    e il confine sottile tra ossessione e delirio omicida.
    la differenza tra essere psicotici o preda di un impulso irrefrenabile.
    [pazzia e capacità di intendere e di volere].
    non è un manuale di studio. è un saggio, sia chiaro.
    le teorie esposte, fondate anche su esperimenti di laboratorio su animali o su osservazioni su gruppi di animali sociali, suggeriscono i motivi per i quali il fenomeno dei sk si sviluppa solo nel xx secolo e non prima. interessanti anche le argomentazioni sulla dominanza nei gruppi.
    perché un individuo diventi sk e un altro no non è dato sapere.
    ci sono elementi nell'infanzia di molti sk che sembrano essere indicatori rilevanti [incidenti, molestie e abusi subiti, anaffettività dei genitori, abbandono, enuresi, comportamento solitario, etc.]. ma prevedere come evolverà un individuo è impossibile anche a partire da questi elementi.
    nei fatti, poi, ognuno di questi sk esaminati è diverso dagli altri. diversissimo.
    la parte finale del libro [presumo almeno in parte aggiunta dai revisori dell'edizione italiana] è un inutile elenco di dettagli fin troppo approfonditi di comportamenti sadici e io, mentre scrivo, ho ancora una nausea terribile.

    al mio amico voglio dire.
    vai a cagare.
    tu e le tue idee del cazzo.

    Is this helpful?

    flound said on Jul 15, 2010 | 19 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    entrare nella mentalità di un killer..

    Questo libro presenta in modo molto accurato la mentalità dei killer di cui racconta gli orrori, la scrittura non è delle migliori, però è sicuramente un volume interessante.

    Is this helpful?

    Ipazia said on Apr 22, 2010 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Come "ammazzare" l'interesse e la curiosità...

    Scritto orrendamente. Sconclusionato, illogico, incoerente e particolarmente "difficile". Peccato perchè i serial killer, a modo loro, sono estremamente affascinanti. Ma questo libro riesce ad uccidere (tanto per restare in tema) la curiosità e l'int ...(continue)

    Scritto orrendamente. Sconclusionato, illogico, incoerente e particolarmente "difficile". Peccato perchè i serial killer, a modo loro, sono estremamente affascinanti. Ma questo libro riesce ad uccidere (tanto per restare in tema) la curiosità e l'interesse del lettore.

    Is this helpful?

    Buia said on Mar 8, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E' il libro che consiglierei a chi desiderasse studiare con occhio scientifico-psicologico il tema della criminologia seriale. Uno dei migliori in circolazione.

    Is this helpful?

    LadyLadyOscar said on Aug 22, 2009 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    SOTTOTITOLO:
    "UN QUADRO MINUZIOSO E DETTAGLIATO DEL MODUS OPERANDI DEI DIVERSI ASSASSINI E DELLE DINAMICHE PSICOPATOLOGICHE CHE MOTIVANO LA SCELTA DELLE LORO VITTIME".

    C'E' BISOGNO DI AGGIUNGERE ALTRO? :-)

    SI':
    WOOOOOOOOOOOOOOOO ...(continue)

    SOTTOTITOLO:
    "UN QUADRO MINUZIOSO E DETTAGLIATO DEL MODUS OPERANDI DEI DIVERSI ASSASSINI E DELLE DINAMICHE PSICOPATOLOGICHE CHE MOTIVANO LA SCELTA DELLE LORO VITTIME".

    C'E' BISOGNO DI AGGIUNGERE ALTRO? :-)

    SI':
    WOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOWWWW !!! :-)))))

    Is this helpful?

    RITZ said on Jun 23, 2009 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (199)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 365 Pages
  • ISBN-10: 8854103675
  • ISBN-13: 9788854103672
  • Publisher: Newton & Compton
  • Publish date: 2005-01-01
Improve_data of this book