Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il lupo e la colomba

By Kathleen E. Woodiwiss

(584)

| Paperback | 9788845415821

Like Il lupo e la colomba ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Inghilterra, 1066. La colomba è Aislinn, la bella e fiera figlia del signore di Darkenwald. Il lupo è l'uomo che l'ha fatta prigioniera: Wulfgar, un valoroso guerriero di Guglielmo il Conquistatore. L'unico sentimento che una schiava può provare per Continue

Inghilterra, 1066. La colomba è Aislinn, la bella e fiera figlia del signore di Darkenwald. Il lupo è l'uomo che l'ha fatta prigioniera: Wulfgar, un valoroso guerriero di Guglielmo il Conquistatore. L'unico sentimento che una schiava può provare per il suo padrone è la vendetta...ma fra i due sorge una passione travolgente, che non si fermerà nemmeno davanti a ostacoli che sembrano insormontabili.

83 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Tanto Romance ma poco spessore...

    Aislinn, temeraria dama sassone perde il castello ed i possedimenti di famiglia a seguito della brutale conquista del demone normanno Ragnor a nome del temibile Wulfgar, e proprio lui vorrà Aislinn come schiava al suo completo servizio.
    Siamo in un'I ...(continue)

    Aislinn, temeraria dama sassone perde il castello ed i possedimenti di famiglia a seguito della brutale conquista del demone normanno Ragnor a nome del temibile Wulfgar, e proprio lui vorrà Aislinn come schiava al suo completo servizio.
    Siamo in un'Inghilterra alle soglie dell'anno 1000 (più precisamente nel 1066) un'epoca in cui regnano il feudalesimo e conquiste e capovolgimenti politici sono all'ordine del giorno, eppure, ad esclusione dei piccoli cenni storici, troviamo davvero poche descrizioni sulle consuetudini medioevali (solo qualche corno tiempito di birra o vino), si vede poco la vita quotidiana da castello per lasciare spazio alla "travagliata" storia di amore e odio tra Aislinn e Wulfgar.
    Il romance che regna sovrano e trasuda da ogni pagina, è quello classico che potrebbe cadere sotto il clicchè del tipico "strappacorsetti" anche se devo amettere che grazie alle controversie ed al complesso rapporto, che si instaura, tra Wulfgar e il "feudo" conquistato la trama non scema in semplici scene di passione.
    Non ho apprezzato pienamente nemmeno la protagonista femminile, i cui tratti da buona martire (tipo "porgi l'altra guancia al normanno") sono a mio parere troppo forzati: Aislinn viene descritta come un caratere temerario e non la vedrei cedere al bel normanno così facilmente come accade (va bene il ronance, ma non guasta la coerenza), inoltre la trovo troppo buona e di animo puro per essere "reale".
    Ultima pecca è il finale, a metà da uno strappalacrime e un "happy end", si rivela troppo banale e costruito per essere apprezzato sia dal lettore ormai trasportato e trasognante.
    In definitiva tre stelle, in fondo non è una brutta lettura, certo non è il romance storico che (permettetemelo) passerà alla storia, ma non è scritto male e si lascia leggere con piacere. Consigliato a tutte le Desperate Housewife ma non mi sento di consigliarlo a chi della lettura rosa ne ha fatto una vera passione.

    Is this helpful?

    Alice Chimera ●○●Cerco e Compro SOLO CARTACEI●○● said on Oct 12, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    capisco perchè mi sono innamorata della k.e.w. con questo romanzo. nonostante le ripetute letture, non ne salto una frase! intrigante sin dall'inizio! abbiamo un manipolo di normanni che invadono il castello di darkenwald, uccidendone il signore e pr ...(continue)

    capisco perchè mi sono innamorata della k.e.w. con questo romanzo. nonostante le ripetute letture, non ne salto una frase! intrigante sin dall'inizio! abbiamo un manipolo di normanni che invadono il castello di darkenwald, uccidendone il signore e prendendo possesso di ogni cosa, soprattutto della figlia. mi piace il modo in cui il lord francese dirime le dispute: brilla per acume e intelligenza, rasentando la saggezza nonostante la crudeltà dei suoi metodi. la fanciulla è contesa da un altro lord che accompagna l'invasore cui sono destinate terre, possedimenti e schiavi, creando delle scenette che fanno da diversivo. questo finchè alla porta del castello non si presentano l'anziano padre del lord e la sorellastra. sin dall'inizio la furia cieca che assale all'idea di farla fuori è forte e spezza un po’ l'interesse personale per la narrazione, ma pazienza. anche perchè trovo che sia superflua: il rapporto tra i due protagonisti è già abbastanza burrascoso senza dover per forza inacidirlo con questo personaggio. non si rischia certo la carie ai denti... <Non so che dirti, mia diletta. Io non capisco le donne: mi limito ad amarle.> bella frase. il racconto si infittisce quando arriva una bella vedova a creare un po’ di parapiglia, poi la coppia parte per londra e lì si torna a leggere della contesa fra i due lord francesi, tra cui si pone niente meno che il re. questo è il passaggio meno interessante del libro e qui l'attenzione cala un po’. si riprende quando aislinn insiste con le pretese e wulfgar con la testardaggine. sono momenti spassosi, io rido persino ad alta voce. sembra infine che le cose si sistemino, ma ci sono intrighi che complicano la trama fino all'epilogo finale. comunque sia un romanzo epico, degno di nota.

    Is this helpful?

    Elisa Vangelisti said on Aug 4, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Tre stelline sarebbero pure troppe; direi due e mezzo di incoraggiamento.
    Ma all'epoca non avevano proprio nessuna nozione di concepimento e di tempi di gestazione??? Molto inverosimile mantenere il dubbio sulla paternità del figlio di Aislinn ...

    Is this helpful?

    clarice said on May 22, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    il lupo e la colomba

    Kathleen Woodiwiss la si può definire a pieno titolo la regina del romance storico, sicuramente molte lo sono altrettanto, ma guardando l'anno in cui il libro è stato scritto e cioè il 1974, c'è davvero da fermarsi a pensare che libri del genere che ...(continue)

    Kathleen Woodiwiss la si può definire a pieno titolo la regina del romance storico, sicuramente molte lo sono altrettanto, ma guardando l'anno in cui il libro è stato scritto e cioè il 1974, c'è davvero da fermarsi a pensare che libri del genere che oggi leggiamo hanno alle spalle scrittrici molto interessanti.
    Il lupo e la colomba è un romanzo che intreccia una importante storia d'amore con un periodo storico altrettanto interessante. Un'epoca dove l'uomo vive per combattere, per proteggere le proprie terre, erigere fortificazioni, chiudersi nei propri castelli per difendere ciò che è suo. Un periodo dove le donne non sono altro che oggetti, con l'unica funzione di servire e procreare, un periodo dove la violenza sulle donne è un uso comune, un piacere da cui gli uomini prendono senza lasciare nulla se non un fardello che le stesse dovranno portare nel tempo. Le donne e gli uomini della Woodiwiss sono molto particolari, le prime seppur mostrate con un temperamento forte sono costrette a cedere per le esili figure che sono rispetto agli uomini che inizialmente sono rappresentati come veri e propri usurpatori di terre e di donne, uomini con una certa prestanza fisica che il più delle volte soggioga le donne.
    Aislinn capelli color del fuoco e occhi violacei, lascia il segno su tutti gli uomini che la vedono sin dalla prima volta, ma lei austera, con uno sguardo che parla anche da solo non riesce a sopraffare la forza di Wulfgar, che la fa diventare sua schiava pur di tenerla con se e allontanarla dagli occhi rapaci degli altri uomini, dichiarandola di sua proprietà. Inizia così una storia di alti e bassi, di liti e insulti, di passione e ripicche ma si sa l'amore può avere diverse sfaccettature e quando si insinua nel cuore di entrambi è solo il tempo a decidere del loro futuro.
    http://labibliotecadellibraio.blogspot.it/2013/02/trame…

    Is this helpful?

    Floriana Amoruso said on Feb 4, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Davvero molto bello. Temevo di imbattermi in un libro stucchevole e banale e invece ho trovato una storia avvincente, mai scontata e che mi ha fatto affezionare ai personaggi e alle loro vite. Chi sia il lupo e chi il cacciatore non è mai chiaro fino ...(continue)

    Davvero molto bello. Temevo di imbattermi in un libro stucchevole e banale e invece ho trovato una storia avvincente, mai scontata e che mi ha fatto affezionare ai personaggi e alle loro vite. Chi sia il lupo e chi il cacciatore non è mai chiaro fino alle ultimissime pagine del libro. Unica nota "stonata" almeno per il mio personalissimo gusto: troppo prolisse talvolta le descrizioni delle battaglie. A parte questo letto molto rapidamente, rapita.

    Is this helpful?

    Silvietta (no ebook) said on Jan 5, 2013 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book