Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il mangiatore di pietre

By Davide Longo

(121)

| Paperback | 9788860440426

Like Il mangiatore di pietre ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Dalle acque di un torrente in fondo a una scarpata, in una valle del Piemonte, affiora il cadavere di un uomo: qualcuno lo ha fulminato con due colpi di fucile. Il corpo è quello di Fausto, trentenne pregiudicato. A ritrovarlo è Cesare, che tutti chi Continue

Dalle acque di un torrente in fondo a una scarpata, in una valle del Piemonte, affiora il cadavere di un uomo: qualcuno lo ha fulminato con due colpi di fucile. Il corpo è quello di Fausto, trentenne pregiudicato. A ritrovarlo è Cesare, che tutti chiamano il Francese perché ancora bambino fu costretto a emigrare a Marsiglia. Tornato alle sue montagne, ha ereditato dallo zio un "mestiere" antico, tutt'altro che legale. Un mestiere fatto di risalite notturne, silenzi, fatiche. Cui ha iniziato, giovanissimo, proprio Fausto. Inizia con un omicidio, come ogni giallo che si rispetti, ma in questo romanzo il delitto è il modo per far emergere i rapporti tra le persone, le amicizie, gli odi e i tradimenti di una piccola comunità. Funziona proprio perché il delitto, con i suoi portati di esagerazione, non è lo scopo, il fine del racconto, ma una forma necessaria che non prevarica mai i personaggi. La lingua è asciutta come la storia che viene raccontata, le frasi sono brevi e secche, la trama si svela nei silenzi e nel non detto.

62 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Un bel romanzo sul passaggio tra generazioni di tradizioni e soprattutto valori, modi di essere e vivere d’una terra. Un romanzo di figure che parlano soprattutto con gli sguardi e di destini che si incrociano intorno ad un delitto. E di silenzi. Dov ...(continue)

    Un bel romanzo sul passaggio tra generazioni di tradizioni e soprattutto valori, modi di essere e vivere d’una terra. Un romanzo di figure che parlano soprattutto con gli sguardi e di destini che si incrociano intorno ad un delitto. E di silenzi. Dove lo stile risulta fondamentale: una prosa breve, asciutta, essenziale e reticente, in cui il non detto intensifica la trama.

    Is this helpful?

    Marialuigia said on Jan 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Prosa splendida: ogni parola ha un suo peso, così come ogni respiro nel racconto. Per me, una vera scoperta.

    Is this helpful?

    Nefertari83 said on Dec 4, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un'umanità rude ma genuina che rispecchia la natura forte della montagna di confine.un luogo dove è difficile vivere, più facile forse morire.un luogo da dove un ragazzo deve allontanarsi per cercare una nuova vita.
    romanzo breve ma di forte impatto ...(continue)

    un'umanità rude ma genuina che rispecchia la natura forte della montagna di confine.un luogo dove è difficile vivere, più facile forse morire.un luogo da dove un ragazzo deve allontanarsi per cercare una nuova vita.
    romanzo breve ma di forte impatto emotivo.

    Is this helpful?

    Silvia G said on Nov 23, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un bel romanzo che si svolge nella Val Varaita. Personaggi come si trovano da quelle parti. Vicende come non si trovano più. Molto bello il personaggio di Cesare e della sua lupa.

    Is this helpful?

    Marco Zabel said on Nov 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Essenziale e ruvido, come un sentiero di montagna.Si respira la forza, il silenzio e le difficoltà della montagna. Ed è un romanzo di sentimenti

    Is this helpful?

    Rimanu66 said on Oct 26, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Tra il cappuccio e la barba aveva due lame verdi che mangiavano la luce

    Ho incontrato per caso l'autore di questo libro ad un evento del Festivaletteratura di Mantova, per caso perché io c'ero andata per ascoltare un altro scrittore, uno assai noto... Beh, sono rimasta così piacevolmente colpita dalla sensibilità lettera ...(continue)

    Ho incontrato per caso l'autore di questo libro ad un evento del Festivaletteratura di Mantova, per caso perché io c'ero andata per ascoltare un altro scrittore, uno assai noto... Beh, sono rimasta così piacevolmente colpita dalla sensibilità letteraria (e probabilmente non solo letteraria) di Davide Longo che ho deciso di acquistare, così, a scatola chiusa e anche un po' a caso, uno dei suoi libri, esposti vicino a quelli dell'autore più famoso. Ho ricevuto da questo libro più emozioni di quante me ne aspettassi: per la storia narrata, per le verità che lascia intuire, per i paesaggi descritti, per le similitudini eleganti, per la solitudine che esala e per la calma che infonde.
    Da leggere e rileggere.

    Is this helpful?

    barbara said on Sep 23, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (121)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 164 Pages
  • ISBN-10: 8860440424
  • ISBN-13: 9788860440426
  • Publisher: Fandango Libri
  • Publish date: 2008-01-01
  • Also available as: Others
Improve_data of this book

Margin notes of this book