Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il marchio del diavolo

Di

Editore: Nord (Narrativa Nord)

3.4
(1269)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 416 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: 8842916722 | Isbn-13: 9788842916727 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: F. Frulla , R. Cristofani

Disponibile anche come: Paperback , eBook , Altri

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il marchio del diavolo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Roma, 1139. Un uomo volge lo sguardo al cielo, in attesa. Seguendo le indicazioni dei suoi predecessori, è arrivato nella Città Eterna per assistere all'eclissi lunare che mostrerà un allineamento astrale unico. All'ora stabilita, la luna a poco a poco si dissolve nell'oscurità, lasciando il posto a 112 stelle. E' il segno che l'uomo aspettava: ancora 112 papi, poi, sulle rovine della Chiesa, sorgerà un nuovo mondo...
Roma, 2000. Incredula, una giovane archeologa fissa il cielo. Poche ore prima, il Vaticano le ha ordinato d'interrompere gli scavi nelle catacombe di San Callisto, mettendo così fine alla sua carriera accademica. E adesso lei giace sull'asfalto, in una pozza di sangue. Tuttavia, nell'istante in cui l'aggressore le ha conficcato il pugnale nel petto, Elisabetta ha notato un dettaglio agghiacciante. Un dettaglio impossibile da dimenticare.
Roma, oggi. Una serie di scheletri rinvenuti in un columbarium del I secolo d.C., una successione enigmatica di simboli astrologici, un libro maledetto: sono gli indizi che, mettendo a rischio la propria vita e quella dei suoi cari...
Ordina per
  • 4

    La joven arqueóloga Elisabetta Celestino recibe la noticia de que el Vaticano le prohíbe seguir explorando las catacumbas de San Calixto, donde se ha realizado un extraño hallazgo. Pero años después, ...continua

    La joven arqueóloga Elisabetta Celestino recibe la noticia de que el Vaticano le prohíbe seguir explorando las catacumbas de San Calixto, donde se ha realizado un extraño hallazgo. Pero años después, cuando está a punto de celebrarse un nuevo cónclave para elegir el que será el Papa ciento doce, aparecen unos cadáveres en esas mismas catacumbas: varios hombres y mujeres que llevan siglos enterrados. Y todos ellos presentan una extraña anomalía genética...

    ha scritto il 

  • 3

    non male!

    Buon libro! anche se rispetto ai precedessori non mi convince al 100%! cooper riesce in ogni caso ad avere uno stile scorrevole e tutto sommato molto gradevole! non eccelso come altri suoi libri tutta ...continua

    Buon libro! anche se rispetto ai precedessori non mi convince al 100%! cooper riesce in ogni caso ad avere uno stile scorrevole e tutto sommato molto gradevole! non eccelso come altri suoi libri tutta via questa opera non è da condannare

    ha scritto il 

  • 2

    Cooper continua a non convincermi fino in fondo ed è un peccato perché le idee alla base dei suoi libri mi sembrano sempre abbastabnza buone. Nello specifico romanzo, viene ipotizzata l'esistenza dei ...continua

    Cooper continua a non convincermi fino in fondo ed è un peccato perché le idee alla base dei suoi libri mi sembrano sempre abbastabnza buone. Nello specifico romanzo, viene ipotizzata l'esistenza dei "Lemuri" ossia essere umani con la coda assetati di potere e ricchezza , il cui scopo è combattere la chiesa per realizzare una profezia che vuole la fine del mondo dopo un certo numero di papi. Il "problema" è che, per molti tratti, i personaggi e, soprattutto, i dialoghi risultano parecchio banali e il finale (che si verifica troppo velocemente) è molto scontato, compreso un tentativo di colpo di scena che quasi scade, almeno per me, nel ridicolo. Ripeto è un peccato perché certe "teorie e ipotesi", pur se molto fantasiose, quanto meno sono stuzzicanti. In ogni caso, da leggere se si vuole un qualcosa di poco impegnativo e con una certa dose di azione.

    ha scritto il 

  • 3

    Un NI grosso come una casa per questo libro di Cooper,che all'inizio mi stava piacendo molto grazie all'ambientazione romana,le catacombe ecc ma alla fine mi ha lasciata perplessa per la velocità con ...continua

    Un NI grosso come una casa per questo libro di Cooper,che all'inizio mi stava piacendo molto grazie all'ambientazione romana,le catacombe ecc ma alla fine mi ha lasciata perplessa per la velocità con cui si è conclusa la storia.Questi Lemuri tanto temibili e tanto cattivi se andiamo a guardare han fatto la fine dei polli un po' in tutte le epoche(non che non gli stia bene,ma mi è sembrato un po' banale,soprattutto il finale nella nostra epoca).
    Colpo di scena finale un po' telefonato,forse perchè l'avevo già intuito.
    Mi era piaciuto di più la Mappa del destino.

    ha scritto il 

  • 5

    B è la chiave di tutto

    La vicenda narrata nel libro si svolge in ben tre diversi piani temporali, mentre ben distinta sullo sfondo aleggia la profezia di Malachia, la quale potrebbe portare alla distruzione del Vaticano.

    Ne ...continua

    La vicenda narrata nel libro si svolge in ben tre diversi piani temporali, mentre ben distinta sullo sfondo aleggia la profezia di Malachia, la quale potrebbe portare alla distruzione del Vaticano.

    Nel primo periodo storico, che si svolge precisamente nel 1139, un misterioso uomo arriva alla Città Eterna per assistere all’eclissi che mostrerà un allineamento astrale unico il quale rivelerà il numero esatto di Papi e dopo di questi la Chiesa decadrà e dalle sue rovine sorgerà un nuovo mondo.

    Il secondo periodo si dipana nel 2000: una giovane archeologa sta lavorando a degli scavi nelle catacombe di San Callisto, ma ad un tratto, senza nessuna valida motivazione il Vaticano le ordina di fermare gli scavi compromettendo la sua carriera e purtroppo anche la sua vita.

    Il terzo ed ultimo piano temporale si svolge al giorno d’oggi.
    La protagonista è una suora, che si trova a studiare dei simboli astrologici tracciati nel colombario di San Callisto.
    Questa suora entra in possesso di un libro antico nel quale intuisce una diabolica profezia.

    Il modo intrinseco di narrare i fatti da parte dello scrittore rende il thriller ancora più avvincente e coinvolgente con continui colpi di scena e tanta suspense.
    Quasi l’intero episodio si svolge a Roma precisamente alla Vigilia del Conclave.
    Il periodo di tempo che copre questo thriller è dal 1100 fino ai giorni nostri.
    È un libro che descrive il continuo combattimento tra il bene ed il male e tra la Chiesa e degli esseri con una strana anomalia fisica.
    In alcune parti del libro le descrizioni sono meno dettagliate, ma in compenso si tratta di un buon romanzo che riesce a catturare fin dalle prime pagine l’interesse del lettore.
    I capitoli non molto lunghi fanno accrescere la voglia di continuare a leggere, di far capire i misteri che si nascondo e di finire il racconto nel più breve tempo possibile.

    Il finale è inaspettato e secondo il mio umile parere prelude ad una continuazione della storia.

    Posso solo aggiungere che si tratta di un altro stupendo capolavoro, LEGGETELO!

    ha scritto il 

  • 3

    Cooper, pieno di fantasia, propone storie sempre nuove; e anche questa volta non è si può dire il contrario. Il libro, a mio parere, non è bello come a serie di Will Piper (La Biblioteca Dei Morti e I ...continua

    Cooper, pieno di fantasia, propone storie sempre nuove; e anche questa volta non è si può dire il contrario. Il libro, a mio parere, non è bello come a serie di Will Piper (La Biblioteca Dei Morti e Il Libro Delle Anime) ma comunque coinvolgente.

    ha scritto il 

  • 4

    "Il diavolo ci mette la coda"

    Lo schema è sempre lo stesso: da una parte il bene, dall'altra il male. Si scontrano da millenni. Si arriva ad un soffio dallo svelare il segreto e dal distruggere il mondo ma il buono di turno salva ...continua

    Lo schema è sempre lo stesso: da una parte il bene, dall'altra il male. Si scontrano da millenni. Si arriva ad un soffio dallo svelare il segreto e dal distruggere il mondo ma il buono di turno salva tutti.
    Il bello, però, è che Glenn Cooper riesce ogni volta a trovare un'idea diversa e originale da sviluppare: una volta sono i monaci che vedono il futuro, un'altra degli affreschi preistorici che nascondono l'elisir di lunga vita, qui la setta dei Lemuri.
    Sufficienza piena e più che meritata.

    ha scritto il 

  • 1

    Non sono una grande fan di Glenn Cooper (la biblioteca dei morti non mi era piaciuto) ma su consiglio di un amico gli ho dato un'altra possibilità. Non mi sono purtroppo ricreduta: ho trovato la trama ...continua

    Non sono una grande fan di Glenn Cooper (la biblioteca dei morti non mi era piaciuto) ma su consiglio di un amico gli ho dato un'altra possibilità. Non mi sono purtroppo ricreduta: ho trovato la trama mezzo copiata da Angeli e demoni e i colpi di scena non mi hanno sorpreso più di tanto. I personaggi mi sono sembrati un po' piatti, completamente buoni o cattivi per tutta la durata della storia, inoltre i cattivi vengono sconfitti molto (troppo) facilmente. Ultima nota che a me non ha entusiasmato, ma per gusti personali, è stata la scelta di introdurre numerosi personaggi storici e di modificarli in funzione della trama..una delusione!

    ha scritto il 

Ordina per