Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il marchio della strega

Malleus Maleficarum, il manuale dell'inquisizione sulla caccia alle streghe e le sue applicazioni

Di

Editore: Piemme

3.1
(25)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 270 | Formato: Altri

Isbn-10: 8838475350 | Isbn-13: 9788838475351 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: History , Mystery & Thrillers , Religion & Spirituality

Ti piace Il marchio della strega?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
È il 1484 quando, all'alba del Rinascimento, la bolla "Summis desiderantes affectibus" di Innocenzo VIII dà l'avallo a una sistematica caccia alle streghe che attraverserà l'Europa fino al XIX secolo, portando sul rogo migliaia di donne. Due anni dopo, due inviati del pontefice, i domenicani Jacob Sprenger e Heinrich Institor, pubblicheranno il Malleus Maleficarum, che diventerà il testo ufficiale dell'inquisizione sulla stregoneria. Le pagine più significative e terribili del Malleus si alternano qui al racconto di emblematici processi. Rivivono così, in maniera più efficace di qualunque spiegazione, il clima di sospetto, paura e cieca superstizione che si instaura con l'eclissi della ragione.
Ordina per
  • 4

    è ormai fastidiosa prassi trovarsi davanti a volumi che beneficerebbero notevolmente di un titolo e una copertina diversi. in questo caso il titolo è sicuramente il primo incriminato per questa opera riguardante il periodo della "caccia" alle streghe, che alcuni ancora definiscono "medievale" men ...continua

    è ormai fastidiosa prassi trovarsi davanti a volumi che beneficerebbero notevolmente di un titolo e una copertina diversi. in questo caso il titolo è sicuramente il primo incriminato per questa opera riguardante il periodo della "caccia" alle streghe, che alcuni ancora definiscono "medievale" mentre si colloca in pieni Umanesimo e Rinascimento: mentre si scopriva l'America, Savonarola predicava la fine del mondo, mentre papa Sisto IV faceva affrescare la Cappella Sistina che porta il suo nome, l'inquisizione spagnola era già tristemente nota...
    Gallo ha il pregio di una scrittura di ottima qualità, con la quale sintetizza brillantemente una bibliografia ampia e seria, tra storia, antropologia e sociologia.
    il libro inizia in modo molto coinvolgente, raccontando il contesto storico e tracciando un profilo umano dei pontefici iniziatori della "campagna" contro le "streghe". a tratti però si disperde in racconti non sempre riusciti, alternando ampi stralci (allucinanti) dal "Malleus Maleficarum", il "prontuario" del bravo cacciatore, intriso di folle logica libresca, di povertà umana, di rigore superstizioso...non senza ironia, partecipazione e amarezza riesce invece, altre volte, a dare un valore emotivo e culturale alla ricostruzione romanzata di processi storicamente avvenuti, un po' come Huxley nei Diavoli di Loudun.
    quindi il lavoro soffre un poco di questa incertezza di confine, tra saggio storico e ricostruzione, pur restando una valida lettura ricca di spunti e notizie, spesso stimolante, più raramente stucchevole e sfilacciata.

    ha scritto il 

  • 4

    è uno dei libri che non ci si può perdere se si è intenzionati a farsi una cultura storica sull'inquisizione e sulla "storia" delle Streghe. Il voto è dato all'edizione piuttosto parziale, ma decisamente un buon libro.

    ha scritto il