Il meglio che possa capitare a una brioche

Di

Editore: Feltrinelli

3.6
(2160)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 310 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Inglese , Catalano , Greco , Tedesco

Isbn-10: 8807701456 | Isbn-13: 9788807701450 | Data di pubblicazione:  | Edizione 4

Traduttore: Tiziana Gibilisco

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Mistero & Gialli

Ti piace Il meglio che possa capitare a una brioche?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Cosa succede quando Pablo Baloo Miralles, trentenne disadattato e arrogante,fannullone, misogino, oltre che pecora nera e noto filosofo della Rete, sitrova coinvolto in un mistero nel quartiere più figo di Barcellona? A bordo diun coupé, Pablo ci guida nei meandri di una storia ricca di allegri sprazzialcolici, divagazioni veneree, sulle tracce di suo fratello Sebastián, dettoThe First, presidente della Miralles & Miralles, la prospera azienda difamiglia. Una fuga con l'amante? La vendetta di qualche impostore dellaconcorrenza? Un rapimento? L'agitazione dei familiari costringe Pablo aimprovvisarsi detective nelle viscere di un'inedita Barcellona dalle millemeraviglie.
Ordina per
  • 0

    Divertente. A tratti ci si aspetta di più a tratti di meno. Leggermente visionario, ma particolare. Vale la pena girare un po' per Barcellona seguendo le paranoie e le stupidità dei Miralles.

    ha scritto il 

  • 2

    Nei primi capitoli capita di pensare "interessante", ma più si avvicina la fine più diventa ridondante ed estremamente incasinato.
    Peccato.
    Ha però alcuni tratti esilaranti!!!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Il titolo intriga e la narrazione iniziale, vivace e divertente, promette bene nonostante i personaggi decisamente stereotipati. Verso la fine, però, quando il mistero si infittisce e arriva il moment ...continua

    Il titolo intriga e la narrazione iniziale, vivace e divertente, promette bene nonostante i personaggi decisamente stereotipati. Verso la fine, però, quando il mistero si infittisce e arriva il momento in cui ci si aspettano grandi rivelazioni diventa tutto estremamente confusionario, il ritmo rallenta e ci si ritrova con un finale delirante e raffazzonato.

    ha scritto il 

  • 2

    No esperaba demasiado este libro y aún así me ha defraudado. El personaje es un tipo vulgar muy al estilo "Torrente" así que si como yo, tampoco eres fan de este personaje, no te recomiendo el libro ...continua

    No esperaba demasiado este libro y aún así me ha defraudado. El personaje es un tipo vulgar muy al estilo "Torrente" así que si como yo, tampoco eres fan de este personaje, no te recomiendo el libro

    ha scritto il 

  • 1

    Evitabile

    No. È stata una fatica che mi sarei volentieri risparmiata. La scrittura non può bastare da sola a giustificare un romanzo. Lo stile? Originale, divertente, dissacrante, brillante. Peccato manchi del ...continua

    No. È stata una fatica che mi sarei volentieri risparmiata. La scrittura non può bastare da sola a giustificare un romanzo. Lo stile? Originale, divertente, dissacrante, brillante. Peccato manchi del tutto il contenuto e si finisca in una serie di situazioni talmente ovvie da far sperare presto nel raggiungimento dell'ultima pagina.

    ha scritto il 

  • 4

    Brillante, dissacrante, veloce e sporco. Sembra che Welsh e Tom Robbins abbiano voluto scrivere un libro assieme. E' un noir atipico quello di Tusset, perché a modo suo divertente e addirittura erotic ...continua

    Brillante, dissacrante, veloce e sporco. Sembra che Welsh e Tom Robbins abbiano voluto scrivere un libro assieme. E' un noir atipico quello di Tusset, perché a modo suo divertente e addirittura erotico in certi casi. Di sicuro volontariamente grottesco, con un personaggio principale che sembra essere uscito dal Lercio per le sue caratteristiche fisiche/psichiche e da Uno zoo lungo la strada per il contesto in cui si muove. Una lettura diversa dal solito, con un buon ritmo e tante idee ma tutte ben delineate. Consigliato.

    ha scritto il 

  • 1

    Perfettamente in linea con quanto espresso da più persone, mi sono accinto a leggere il libro attirato da un titolo originale ed accattivante ma, ahimè, la delusione ha preso presto il sopravvento.
    Sc ...continua

    Perfettamente in linea con quanto espresso da più persone, mi sono accinto a leggere il libro attirato da un titolo originale ed accattivante ma, ahimè, la delusione ha preso presto il sopravvento.
    Sconclusionato, ubriacante per la quantità d'alcool narrata, un finale insignificante....insomma delusione su tutta la linea.

    ha scritto il 

Ordina per