Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il mio nome è Victoria

By Victoria Donda

(174)

| Others | 9788863800227

Like Il mio nome è Victoria ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Nel 1977 i genitori di Victoria furono sequestrati dai militari argentini. Mentre il padre fu subito ucciso, si consentì alla madre, incinta di cinque mesi, di partorire prima di essere giustiziata. Victoria fu data in adozione a una famiglia vicina Continue

Nel 1977 i genitori di Victoria furono sequestrati dai militari argentini. Mentre il padre fu subito ucciso, si consentì alla madre, incinta di cinque mesi, di partorire prima di essere giustiziata. Victoria fu data in adozione a una famiglia vicina al regime, dove crebbe con il nome di Analia, ignara della sua storia. Fino a che l'associazione delle nonne di Plaza de Mayo non la individuò come la "nipote numero 78". Così, a ventisette anni, nel 2005, la sua vita subisce una svolta sconvolgente. La sua identità è a pezzi e le tocca in sorte di "nascere" una seconda volta, figlia di altri genitori, orfana, consapevole del male che ha subito e che con lei hanno subito migliaia di giovani della sua generazione. Ma recuperato il nome che sua madre aveva scelto per lei, Victoria, saprà anche superare la crisi.

40 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    L'argoento è serio, il coinvolgimento morale pure. Ma lo mollo lo stesso, vagamente afflitta da sensi di colpa. La scrittura così emotiva (e purtroppo piena di cliché) non si accquaglia con me. Simpatizzo profondamente con tutti i parenti dei disapar ...(continue)

    L'argoento è serio, il coinvolgimento morale pure. Ma lo mollo lo stesso, vagamente afflitta da sensi di colpa. La scrittura così emotiva (e purtroppo piena di cliché) non si accquaglia con me. Simpatizzo profondamente con tutti i parenti dei disaparecidos, però.

    Is this helpful?

    lamanu said on Dec 2, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Come al solito si arriva a conoscere la storia recente di un paese come l'Argentina leggendo un libro come questo. Gli accenni ai più recenti governi che hanno portato il paese di Victoria alla bancarotta mi hanno fatto pensare a quello che abbiamo s ...(continue)

    Come al solito si arriva a conoscere la storia recente di un paese come l'Argentina leggendo un libro come questo. Gli accenni ai più recenti governi che hanno portato il paese di Victoria alla bancarotta mi hanno fatto pensare a quello che abbiamo subito noi negli ultimi 17 anni. Speriamo di uscirne un po' meglio di quanto non siano usciti loro!!

    Is this helpful?

    Fiorevilla said on Feb 26, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un'altra testimonianza dell'orrore dei desaparecidos

    Is this helpful?

    Criss said on Feb 16, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Anis/Victoria è una sola persona ..... ma ad un certo punto non potrà più esserlo. Non dopo aver scoperto di essere figlia di desaparecidos e di essere stata cresciuta da un ex militare fedele al regime che torturò ed uccise i suoi genitori. La dolor ...(continue)

    Anis/Victoria è una sola persona ..... ma ad un certo punto non potrà più esserlo. Non dopo aver scoperto di essere figlia di desaparecidos e di essere stata cresciuta da un ex militare fedele al regime che torturò ed uccise i suoi genitori. La dolorosa scoperta di questa ragazza nata alla fine degli anni '70 in Argentina, gli anni della cosidetta "Guerra Sucia". Scoperta che aprirà un dramma personale non indifferente e difficile da superare. Il dramma di scoprire le sue origini, ma anche il dramma di far convivere i sentimenti di affetto verso coloro che - pare incredibile - l'hanno cresciuta con amore con l'orgoglio per le sue origini.

    Is this helpful?

    Sylvya said on Sep 27, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Analìa è una ragazza argentina, politicamente impegnata nella protezione dei diritti umani, di buona famiglia, figlia di una casalinga e di un ex militare. La sua vita è piena di impegni, tra l'università e le associazioni di cui fa parte, fino al mo ...(continue)

    Analìa è una ragazza argentina, politicamente impegnata nella protezione dei diritti umani, di buona famiglia, figlia di una casalinga e di un ex militare. La sua vita è piena di impegni, tra l'università e le associazioni di cui fa parte, fino al momento in cui una notizia trasformerà un giorno normale nel giorno più brutto della sua vita.

    Un giorno di rivelazioni sconcertanti che dilanieranno lei e la sua famiglia e porteranno alla nascita, dolorosa e violenta di Victoria.

    E' un racconto di vita vera, una vita alla ricerca di una verità che in tanti vogliono sepolta, che la protagonista ci fa vivere senza abbellimenti e senza sovrastrutture, senza piangersi addosso e senza ricavare spettacolo dal proprio dolore. Sono tante le emozioni che rifiuta di dare in pasto al pubblico, tanti i dialoghi che rimarranno segreti tra lei e le persone coinvolte.

    E' una storia triste ma nello stesso tempo raccontata in maniera quasi asettica, priva delle emozioni che si intuiscono soltanto.

    E' anche la storia, a volte nascosta, altre no, di circa 500 ragazzi argentini, figli degli oltre trentamila desaparecidos della dittatura militare, a cui è stata rubata l'identità, la storia e la famiglia d'origine.

    A parte il racconto principale, quello che mi ha colpito di più è il contesto storico in cui si svolge tutto, che poi ha portato alla terribile crisi argentina: un presidente incapace a tutto se non a fare il playboy, invidiato dalla maggioranza degli argentini che continuava a votarlo nonstante le accusa, provate, di corruzione sua e dei suoi collaboratori, una serie di leggi ad personam per proteggere sè stesso ed i ciriminali che lo circondavano, una modifica alla costituzione per farsi rieleggere più volte, gli scandali sessuali ecc...

    Mi fa venire in mente qualcosa/qualcuno.

    (Speriamo bene, ma come si dice da noi chi visse sperando morì cacando non si può dire.)

    Il libro è bello, ma non una lettura leggera; ho dato solo tre palle perchè, comprendo che volutamente le emozioni sono eliminate dal contesto in modo che rimangano solo i fatti, una storia così, avrebbe potuto essere più coinvolgente, anche se mi rendo conto che non è un romanzo e che Victoria Donda non è una scrittrice.

    http://readergonewild.blogspot.com/2011/09/il-mionome-e…

    Is this helpful?

    Mirtilli75 said on Sep 25, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una storia sconvolgente. Una delle tante sui desaparesidos in Argentina. Ma questa le batte tutte! Bello e intenso.

    Is this helpful?

    carluz said on Sep 18, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (174)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others 216 Pages
  • ISBN-10: 8863800227
  • ISBN-13: 9788863800227
  • Publisher: Corbaccio
  • Publish date: 2010-01-21
  • Also available as: Hardcover
Improve_data of this book

Collection with this book