Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il mistero di Agnes Cecilia

Di

Editore: Piemme

4.3
(231)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 260 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Inglese , Spagnolo , Chi semplificata , Svedese , Sloveno , Polacco

Isbn-10: 8838437157 | Isbn-13: 9788838437151 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: L. Cangemi

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Teens

Ti piace Il mistero di Agnes Cecilia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nora, una ragazzina di 14 anni, dubita dell'affetto dei suoi genitori adottivi. Attorno a lei incominciano a succedere degli eventi che hanno qualcosa di irreale e inspiegabile. Attraverso di essi però, Nora fa la conoscenza di Agnes Cecilia, una ragazza che sembra venuta da altri tempi...
Ordina per
  • 5

    Uno dei più bei libri per ragazzi.

    Nora, una ragazzina di 14 anni, dubita dell'affetto dei suoi genitori adottivi. Attorno a lei incominciano a succedere degli eventi che hanno qualcosa di irreale e inspiegabile. Attraverso di essi però, Nora fa la conoscenza di Agnes Cecilia, una ragazza che sembra venuta da altri tempi...

    ha scritto il 

  • 4

    Una storia letta anni fa che mi ha lasciato un ricordo particolare, se non inquietante.

    Fino a poco tempo fa, prima di rileggere qui su Anobii la trama, ricordavo poco di questo libro che mi aveva tanto colpito e impressionato: il fratellastro della protagonista e una bambola.
    Anzi, la bambola.
    Non ricordavo nemmeno bene il titolo, continuavo a pensare "Agnes" senza rico ...continua

    Fino a poco tempo fa, prima di rileggere qui su Anobii la trama, ricordavo poco di questo libro che mi aveva tanto colpito e impressionato: il fratellastro della protagonista e una bambola.
    Anzi, la bambola.
    Non ricordavo nemmeno bene il titolo, continuavo a pensare "Agnes" senza ricordare il resto, ma la bambola la ricordavo benissimo.
    Mi metteva ansia e inquietudine il suo ricordo, e non capivo perché, visto che della trama ricordavo poco o niente.
    Avevo la sensazione che nei miei ricordi quella bambola fosse viva, che nella storia il suo ruolo non fosse un semplice suppellettile. La ricordavo come una presenza ambigua, che a volte guidava la protagonista e a volte la disorientava.
    Avendolo letto almeno quattro anni fa mi è tornata la voglia di rileggerlo, ma ho paura che perda tutto quel fascino misterioso che è rimasto impresso nella mia memoria.

    ha scritto il 

  • 4

    Durante l'infanzia ne ho letti parecchi, di questi semplici romanzi del "battello a vapore", ma ora non ne ricordo nessuno. Nessuno a eccezione di questo, di cui non ho mai dimenticato il titolo nè la trama generale, forse perché è molto meno infantile degli altri e, al tempo, mi aveva incantata ...continua

    Durante l'infanzia ne ho letti parecchi, di questi semplici romanzi del "battello a vapore", ma ora non ne ricordo nessuno. Nessuno a eccezione di questo, di cui non ho mai dimenticato il titolo nè la trama generale, forse perché è molto meno infantile degli altri e, al tempo, mi aveva incantata e commossa. Chissà se ora mi farebbe lo stesso effetto!
    Quattro stelline proprio perché allora mi era piaciuto veramente tanto...

    ha scritto il 

  • 5

    María Gripe es una escritora sueca de literatura infantil. Generaciones de niños han crecido con sus obras: Los hijos del vidriero, La hija del espantapájaros, Los escarabajos vuelan al atardecer... Buena literatura con temas atemporales que se pueden disfrutar siempre.
    Agnes Cecilia me tra ...continua

    María Gripe es una escritora sueca de literatura infantil. Generaciones de niños han crecido con sus obras: Los hijos del vidriero, La hija del espantapájaros, Los escarabajos vuelan al atardecer... Buena literatura con temas atemporales que se pueden disfrutar siempre.
    Agnes Cecilia me trae recuerdos de mi infancia, de mi pueblo, de amistades, de largas tardes en la Biblioteca...
    Narra la historia de Nora y Cecilia, dos jóvenes de diferentes épocas que tienen algo en común que las une a través del tiempo.
    Gracias a la web de Iberlibro, lo pude localizar en una librería de segunda mano y me dí el capricho y placer de tenerlo y volver a leerlo (más de 15 años después).
    Gracias María por tus novelas, somos muchos los lectores que recordamos con cariño tus historias y estoy convencida que seguirás viva a través de tu obra durante muchas generaciones de pequeños lectores.

    ha scritto il 

  • 5

    Non è un libro da bambini

    L'ho creduto anche io e come tale mi è stato regalato. Ma quando ho chiuso la copertina e mi sono guardata allo specchio, cresciuta e maturata grazie a questa storia, ho capito che non era davvero un libro per bambini. Forse sarebbe stato un azzardo definirlo da "adolescenti", ma magari a qualcun ...continua

    L'ho creduto anche io e come tale mi è stato regalato. Ma quando ho chiuso la copertina e mi sono guardata allo specchio, cresciuta e maturata grazie a questa storia, ho capito che non era davvero un libro per bambini. Forse sarebbe stato un azzardo definirlo da "adolescenti", ma magari a qualcuno poteva piacere...
    Una storia profonda intrisa di misteri che mi ha commosso alle lacrime. Quando l'ho letto ero una bambina a mia volta e non ho capito davvero la portata di questo libro, che tuttavia mi ha davvero affascinata e mi ha aiutato ad amare di più il mondo narrativo, che fino ad allora non mi aveva attratta granchè.
    Merita molto più di una copertina e della collana Battello a Vapore, non confondetelo con una lettura leggera o superficiale, c'è molto, molto di più.

    ha scritto il 

  • 4

    Entre todos los de María Gripe, este es el que me pareció algo lentón en algunos lados y aún así, es bueno. Porque María gripe es Pro. Descripción de chica, interioridades etc.

    ha scritto il