Il mondo, la carne e padre Smith

di | Editore: TEA
Voto medio di 94
| 28 contributi totali di cui 11 recensioni , 16 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Vita e pensieri di un ingenuo e disincantato sacerdote. Un capolavoro di umorismo e umanità.
Ha scritto il 07/06/16
Pensare che doveva essere buttato via..
Trovato in uno scatolone di libri da eliminare perchè invenduti da un negozio dell'usato ho trovato questo piccolo gioiello dalla copertina orribile e dal titolo ancora peggiore. Eppure.. meno male che qualcosa di questo volumetto mi ha incuriosito ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 28/10/15
L'euro meglio speso della mia vita
Ma come si fa a scegliere un titolo italiano così brutto per un romanzo così bello?? _< Il bellissimo titolo originale è "Tutta la gloria nel profondo". Per non parlare poi della copertina O_O Non è quella che vedete in libreria qui...la mia era troppo brutta, quindi le ho steso sopra un piumone pietoso! xDBruce Marshall ci parla di un sacerdote cattolico, Padre Smith appunto, che vive in Scozia tra le Prima e la Seconda Guerra Mondiale. Non accade niente di ..." Continua...
  • 5 mi piace
Ha scritto il 26/10/14
BELLISSIMO! DISARMANTE! VERITA' INOPPUGNABILI ED ETERNE!
  • 1 mi piace
Ha scritto il 09/03/13
La storia di un sacerdonte cattolico in Scozia, in condizioni quindi di esigua e disprezzata minoranza, in rapporto con i suoi colleghi ed il vescovo e con le vite dei fedeli che evolvono nei decenni, potrebbe essere noiosa o meramente didattica. ..." Continua...
  • 2 mi piace
Ha scritto il 03/12/11
Nel profondo di ogni piccola semplice vita
Chi ha letto dello stesso autore "Ogni uomo un soldo" non potrà non risentire lo stesso delicato tocco di Marshall verso l'umanità più semplice. Semplice non significa tuttavia ebete e fuori dalla realtà. Perché qui i personaggi vivono anzi un ..." Continua...
  • 2 mi piace

Ha scritto il Aug 10, 2010, 06:42
Il Canonico rispose che lui non era affatto d'idee larghe e che, per dire il vero, questo non gli dispiaceva, perchè la larghezza d'idee spesso non era altro che superficialità.
Pag. 227
Ha scritto il Aug 10, 2010, 06:42
Il Padre Smith [...] non aveva mai capito perchè la gente che leggeva Edgar Wallace per gusto e che riteneva che i gatti neri portassero sfortuna dovesse sentirsi offesa dalla dottrina della transustanziazione.
Pag. 173
Ha scritto il Aug 10, 2010, 06:41
"Dica pure quello che le pare, ma l'utilità del cristianesimo è tramontata", dichiarò la signorina Agdala fermandosi davanti all'Hotel Carlton-Elite e piantandosi a gambe larghe in fondo agli scalini di marmo. [...] "L'unica filosofia che possa ... Continua...
Pag. 157
Ha scritto il Aug 10, 2010, 06:39
"Credo a tutte quelle fandonie sul battesimo, sulla purezza e sulla verginità della Madonna per la stessa ragione per la quale ci credono tutti gli altri cattolici di questo mondo: che cioè Dio ce le ha rivelate come fatti certi e che il non ... Continua...
Pag. 151
Ha scritto il Aug 10, 2010, 06:38
"Ma noi, nelle folle, abbiamo paura di essere noi stessi, per tema di non essere come crediamo che siano i nostri vicini, e loro temono di non essere come credono che siamo noi. E così ciascuno fa finta di essere meno pio, meno virtuoso, meno uomo ... Continua...
Pag. 121

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jul 14, 2016, 08:58
823.91
MAR 3941
Letteratura Inglese

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi