Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il mondo incantato

Uso, importanza e significati psicoanalitici delle fiabe

Di

Editore: Feltrinelli

4.1
(544)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese

Isbn-10: 8807223821 | Isbn-13: 9788807223822 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Children , Education & Teaching , Non-fiction

Ti piace Il mondo incantato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Link recensione blog

    Prima parte: http://francescast84.blogspot.it/2014/02/parte-prima-il-mondo-incantato-uso.html

    Seconda parte: http://francescast84.blogspot.it/2014/03/parte-seconda-il-mondo-incantato-uso.html

    [Alessandra]

    ha scritto il 

  • 4

    Le fiabe sembrano banali racconti per bambini, facili da scrivere anche per uno scrittore alle prime armi, ma non lo sono affatto.


    La semplicità delle migliori fiabe e' il frutto della limatura di secoli, avvenuta selezionando fatti e personaggi capaci di comunicare messaggi a vari livell ...continua

    Le fiabe sembrano banali racconti per bambini, facili da scrivere anche per uno scrittore alle prime armi, ma non lo sono affatto.

    La semplicità delle migliori fiabe e' il frutto della limatura di secoli, avvenuta selezionando fatti e personaggi capaci di comunicare messaggi a vari livelli e di risuonare con le più forti emozioni infantili.

    Per scrivere una vera fiaba occorre saper maneggiare con delicatezza le ansie e le paure scabrose dei bambini. Non e' certo un gioco per principianti.

    ha scritto il 

  • 0

    ripetitivo

    spiega un po i significati delle fiabe sul profilo psicologico. nella prima parte in generale e nella seconda prende in esame fiafa per fiaba. non è male ma è un po ripetitivo e finisce per ribattere sempre sugli stessi concetti. nel complesso c'è qualche spunto interessante

    ha scritto il 

  • 4

    C'era una volta...

    Un testo incantevole (un titolo, una garanzia!) che permette di rivedere tutte le fiabe che hanno colorato la nostra infanzia sotto una luce nuova: dall'incontrollata avidità orale di Hansel e Gretel, passando per la Cappuccetto Rosso edipica che cerca il piacere, la madre frustrante di Biancanev ...continua

    Un testo incantevole (un titolo, una garanzia!) che permette di rivedere tutte le fiabe che hanno colorato la nostra infanzia sotto una luce nuova: dall'incontrollata avidità orale di Hansel e Gretel, passando per la Cappuccetto Rosso edipica che cerca il piacere, la madre frustrante di Biancaneve e i 100 anni sabbatici della Bella Addormentata nel Bosco, per finire con la rivalità fraterna di Cenerentola che maschera i desideri edipici inconsci e profondamente repressi sia del padre che della figlia. Si tratta di una lettura molto interessante e utilissima per tutti perché ci permette di andare in profondità, avvicinandoci a quella parte oscura che è alla base della nostra persona.

    ha scritto il 

  • 4

    "Ogni fiaba e' uno specchio magico che riflette alcuni aspetti del nostro mondo interiore e i suoi passi necessari per la nostra evoluzione dall'immaturita' alla maturita'".
    Bettelheim ci insegna quanto le fiabe siano importanti per i nostri bambini, in quanto, adeguandosi alla mentalita' infant ...continua

    "Ogni fiaba e' uno specchio magico che riflette alcuni aspetti del nostro mondo interiore e i suoi passi necessari per la nostra evoluzione dall'immaturita' alla maturita'". Bettelheim ci insegna quanto le fiabe siano importanti per i nostri bambini, in quanto, adeguandosi alla mentalita' infantile, sono in grado di trasmettergli dei profondi messaggi, parlando direttamente al loro inconscio. Questo libro parla anche a noi adulti, esortandoci a raccontare di piu' le fiabe ai nostri bambini.

    ha scritto il 

  • 4

    La fiabe consolano il bambino facendogli avere soddisfazioni a livello fantastico, danno forma alle sue emozioni e gli danno speranza nel futuro.

    Devono quindi essere raccontate oralmente, più volte, per intero ovvero con tutti i loro dettagli cruenti e senza affidarsi a riduzioni disneyane che ne sviliscono il senso (clamoroso il caso di Cenerentola in cui la fata appare dal nulla e le sorellastre non vengono punite).
    I significati incons ...continua

    Devono quindi essere raccontate oralmente, più volte, per intero ovvero con tutti i loro dettagli cruenti e senza affidarsi a riduzioni disneyane che ne sviliscono il senso (clamoroso il caso di Cenerentola in cui la fata appare dal nulla e le sorellastre non vengono punite). I significati inconsci delle fiabe non devono mai essere spiegati al bambino ma è utile conoscerli per raccontare le fiabe più adatte al momento e per non tralasciare elementi fondamentali. Ed ebbene sì, le fiabe piacciono perchè parlano di sesso e di quanto i bambini odiano i genitori.

    ha scritto il 

  • 3

    dietrologia delle fiabe

    carino, istruttivo, utile, piacevole

    ma con tutta la buona volontà dell'ignorante, mi sembra proprio che con questo edipo si esageri un attimino, giusto un attimino

    (che belle le fiabe però)

    ha scritto il 

  • 4

    È molto bello e interessante – peraltro è scorrevole, si legge bene – ma da profana mi vien da dire che la lettura psicanalitica di queste fiabe mi sembra un po’ di parte.
    Nel senso. Okay, d’accordo, molte fiabe hanno chiarissimi riferimenti alla maturazione sessuale del protagonista, ed altri ri ...continua

    È molto bello e interessante – peraltro è scorrevole, si legge bene – ma da profana mi vien da dire che la lettura psicanalitica di queste fiabe mi sembra un po’ di parte. Nel senso. Okay, d’accordo, molte fiabe hanno chiarissimi riferimenti alla maturazione sessuale del protagonista, ed altri riferimenti sono meno espliciti ma comunque chiari. Mi sta bene: non metto in dubbio. Ma mi sembra un po’ eccessivo sottolineare solo ed esclusivamente questi aspetti, come se le fiabe fossero state inventate con l’unica ragione al mondo di preparare le bambine alla loro prima volta. Insomma: le fiabe parlano d’amore, d’accordo; le fiabe parlano di dinamiche sentimentali fra la principessa e il principe, d’accordo; ma possibile che una lettura psicanalitica riesca a evidenziare solo ed esclusivamente questi aspetti? Mah. Secondo me c’è molto di più.

    Ad ogni buon conto, è un libro bello e interessante, ricco di stimoli ed anche di spunti di riflessione. Ad esempio: le fiabe vanno raccontate ai bambini, affinché il bambino capisca che la mamma è dalla sua parte, e condivide il messaggio di crescita racchiuso nella favola. Se ti limiti a regalargli un libro di fiabe, “tanto è capace a leggerselo da solo”, viene meno tutto questo messaggio… Bello spunto di riflessione. Libro interessante, nonostante questi miei appunti.

    ha scritto il 

Ordina per