Il mondo nuovo

Voto medio di 4529
| 133 contributi totali di cui 126 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Ha scritto il 16/06/16
SPOILER ALERT
Ho trovato questo libro molto confusionario, specialmente all’inizio e nel finale, non ho capito fino in fondo ciò che l’autore voleva comunicare e devo dire che non è il mio genere. Non mi piace la società in cui veniamo catapultati, ...Continua
Ha scritto il 25/03/16
Ascoltato come audiolibro.Sulla carta, i libri distopici mi attirano molto sulla carta, ma ben pochi resistono alla prova dell'effettiva lettura. Non so se in questo caso fosse colpa dell'audiolibro, ma ho trovato Il mondo nuovo ben poco ...Continua
Ha scritto il 06/04/15
L’abbruttimento dell’essere umano a causa della scienza. Un tema che ci riguarda, purtroppo, un po’ tutti.Correva l’anno 1932 quando Aldus Huxley, mancato scienziato a causa di una malattia agli occhi, scriveva questo romanzo distopico che, ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 01/04/15
meglio di 1984
meraviglioso, e sottovalutato.
  • 2 commenti
Ha scritto il 26/12/14
Come narratore Huxley non è granché (stando a questo libro): i personaggi mancano di spessore e la trama è sviluppata piuttosto male.Eppure, il nostro autore ha il dono della Visione (sì, anche anni prima di prendere le droghe). Ma il meglio di ...Continua

Ha scritto il Nov 27, 2010, 19:19
La nostra società occidentale contemporanea, nonostante il progresso materiale, intellettuale e politico, è sempre meno capace di condurre alla sanità mentale, e tente a minare la sicurezza interiore, la felicità, la ragione la capacità d'amore ...Continua
Pag. 252
Ha scritto il Oct 20, 2009, 14:22
Actual happiness always looks pretty squalid in comparison with the over-compensations for misery. And, of course, stability isn't nearly so spectacular as instability. And being contented has none of the glamour of a good fight against misfortune, ...Continua
Ha scritto il Sep 06, 2009, 15:35
"Perché credere che sia necessario..." cominciò Lenina, ma non finì la frase. C'era una nota d'irritazione nella sua voce. Quand'una si china in avanti, sempre più presso, con le labbra semiaperte, soltanto per poi trovarsi, tutt'a un tratto, ...Continua
Pag. 194
Ha scritto il Sep 06, 2009, 15:32
Una delle funzioni principali di un amico consiste nel subire (in una forma più dolce e simbolica) i castighi che desidereremmo infliggere, ma non possiamo, ai nostri nemici
Pag. 184
Ha scritto il Sep 06, 2009, 15:30
"Cento ripetizioni, tre notti la settimana, per quattro anni" pensò Bernardo Max, che era specialista in ipnopedia "Sessantaduemilaquattrocento ripetizioni fanno una verità. Idioti!"
Pag. 53

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi