Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il mondo secondo Garp

By John Irving

(223)

| Paperback

Like Il mondo secondo Garp ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

264 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Lasciato così

    Ebbene sì, ho abbandonato questo famoso romanzo di Irving, carino nella forma ma troppo leggero nella sostanza, perché? I personaggi poco credibili, l'humour troppo New England, succede poco o niente. Forse un giorno lo riprenderò.

    Is this helpful?

    Federico Bussi said on Sep 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Il sottorospo

    Ecco finalmente qualcuno con cui condividere una serie di ansie che ho sempre pensato fossero assolutamente inguistificate (MAI-IN-PIEDI-TRA-I-DUE-SEDILI) o quantomeno esagerate (vedi allora che è vero che si può morire o quantomeno cavarsi un occhio ...(continue)

    Ecco finalmente qualcuno con cui condividere una serie di ansie che ho sempre pensato fossero assolutamente inguistificate (MAI-IN-PIEDI-TRA-I-DUE-SEDILI) o quantomeno esagerate (vedi allora che è vero che si può morire o quantomeno cavarsi un occhio?). Al di là dell'avermi finalmente fatto sentire compresa, il libro è molto bello. Mi spiace di non averlo letto prima (e me n'ero tenuta lontana per un riduttivo sunto, essenzialmente incentrato sul membro del sergente Garp, a mio avviso -ma non del mio interlocutore- non il protagonista assoluto del romanzo). Splendide figure femminili dalla sessualmente sospetta Jane all'occhialuta Helen.

    Is this helpful?

    Dede said on Sep 22, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Ah..Garp! Sei tornato!

    E' successa una cosa imprevedibile...più si allontana il giorno in cui ho chiuso il libro e più Garp gironzola nella mia mente. Penso a lui prima di dormire, mentre sono al supermercato e quando lavoro (ad esempio, in questo momento).
    Ho chiuso il li ...(continue)

    E' successa una cosa imprevedibile...più si allontana il giorno in cui ho chiuso il libro e più Garp gironzola nella mia mente. Penso a lui prima di dormire, mentre sono al supermercato e quando lavoro (ad esempio, in questo momento).
    Ho chiuso il libro tirando un sospiro di sollievo come se fossi arrivata al traguardo della maratona di N.Y....esausta. Per me Irving è faticoso, racconta tutto nei minimi particolari minando pesantemente la mia (scarsa) concentrazione. In vari momenti ho pensato di arrendermi, mi sono chiesta più volte perchè mi stavo imponendo questa lettura...c'era una vocina che continuava ad incitarmi a resistere...per fortuna. Dico per fortuna ora che sono passati più di 20 giorni da quando l'ho chiuso e rimesso sulla libreria; pensavo di averlo archiviato per sempre e invece eccolo qua il mio amico Garp che lascia il segno, che ti entra nelle vene senza rendertene conto.

    Is this helpful?

    Cams said on Sep 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il libro e' pieno di pecche.
    La prima e la piu' evidente: ok narrare le vicende di uno scrittore di fantasia che sia non dico un bravissimo scrittore,
    ma anche solo uno tra i bravi.
    Ma commettere l'ingenuita' di riportare dei suoi scritti (inventati ...(continue)

    Il libro e' pieno di pecche.
    La prima e la piu' evidente: ok narrare le vicende di uno scrittore di fantasia che sia non dico un bravissimo scrittore,
    ma anche solo uno tra i bravi.
    Ma commettere l'ingenuita' di riportare dei suoi scritti (inventati ovviamente) nel libro e' altamente pericoloso.
    Quando si legge il primo racconto di questo scrittore si spera di cuore che poi scrivera' cose migliori.
    E invece no, l'opera prima sara' (dichiaratamente anche nel romanzo) la sua migliore, tutto il resto e' peggio.
    Ma se l'autore virtuale non decolla nel libro, e' inevitabile che trascini con se nella caduta l'intero libro che sulla
    sua (supposta interessante) opera e' basato.

    Insomma forse avra' potuto avere successo negli anni 70, quando qualsiasi cosa avesse l'etichetta "femminista"
    poteva avere successo (anche se poi molti all'epoca lo avranno magari giudicato anche antifemminista, chissa'). Ma ora, sganciato da quell'epoca particolare e famosa per il catttivo gusto imperante, si mostra completamente per quello che e': un libro noioso.

    Is this helpful?

    Veidt1 said on Sep 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Abbandonato. Non ce l'ho fatta ad andare oltre il primo terzo del libro. Leggero e divertente, ma troppo prolisso.

    Is this helpful?

    Paola said on Sep 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    divertente e doloroso, stile molto gradevole

    Is this helpful?

    LaBigo said on Aug 30, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book