Il mondo sommerso

Di

Editore: Baldini & Castoldi (I nani, 41)

3.7
(732)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 241 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Olandese , Francese , Polacco , Greco

Isbn-10: 8880894153 | Isbn-13: 9788880894155 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Stefano Massaron

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Filosofia , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il mondo sommerso?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In questo romanzo, l'autore dipinge un mondo in cui il riscaldamento globale e il conseguente scioglimento delle calotte polari hanno portato a un innalzamento del livello degli oceani. In uno scenario surreale, si muove un gruppo di uomini, ognuno racchiuso nel proprio isolamento e alle prese con la follia quotidiana dovuta ai riflessi abbaglianti del sole e alle incursioni di bande di rinnegati che perlustrano gli arcipelaghi di cemento come antichi predoni. Fra questi, una donna, che vive isolata negli ultimi piani di quello che un tempo era un grande albergo; un uomo, oceanografo e ricercatore; un militare, amante della donna; uno scienziato, destinato a fare una grande scoperta che cambierà i destini dell'umanità.
Ordina per
  • 4

    E' un romanzo che ti rapisce soprattutto nell'ultima parte. L'idea che tra qualche tempo il mondo sarà sommerso dalle acque dei ghiacciai, sciolti per l'aumento della temperatura fino a 60°, è di una ...continua

    E' un romanzo che ti rapisce soprattutto nell'ultima parte. L'idea che tra qualche tempo il mondo sarà sommerso dalle acque dei ghiacciai, sciolti per l'aumento della temperatura fino a 60°, è di una attualità allucinante e il fatto che sia un romanzo degli anni '60 gli conferisce una certa aura profetica. E' il primo libro di Ballard che leggo e devo ammettere di essermi accostata a lui con una certa ritrosia ma la storia, seppur a tratti davvero alienante, mi ha conquistata. E' pessimista? Certo, ma sfiderei chiunque con un minimo di discernimento a non condividere almeno una parte della visione negativa della razza umana. Homo homini lupus....

    ha scritto il 

  • 3

    Dicono alcuni che finirà nel fuoco il mondo, altri nel ghiaccio. ...

    Non cambiano gli umani: brama di ricchezze, gerarchie militari, paure ataviche, lotte di potere, antagonismi amorosi. Comunque e contro ogni buonsenso smania di futuro.

    ha scritto il 

  • 4

    "Indicò il sole che stava salendo lentamente in cielo oltre la fitta barriera di gimnosperme. 'I meccanismi di liberazione innati impressi nel suo citoplasma milioni di anni fa sono stati destati; il ...continua

    "Indicò il sole che stava salendo lentamente in cielo oltre la fitta barriera di gimnosperme. 'I meccanismi di liberazione innati impressi nel suo citoplasma milioni di anni fa sono stati destati; il sole in espansione e la temperatura in aumento la stanno riportando giù, attraverso i livelli spinali, negli oceani più profondi sommersi negli strati più bassi del suo inconscio... nella zona completamente nuova della psiche neuronica. questo è il transfert lombare, la memoria biopsichica totale. noi ricordiamo davvero quelle paludi e quelle lagune. tra qualche notte non avrà più paura dei sogni, nonostante la patina superficiale di orrore che li ricopre. è per questo motivo che riggs ha ricevuto l'ordine di partire.' "
    --
    "nel corso dei giorni successivi gli eventi procedettero secondo il ritmo di una follia ancora più grande. sempre più disorientato, kerans si aggirava da solo nelle strade buie di notte (di giorno infatti il labirinto di vicoli diventava insopportabilmente caldo), incapace di strapparsi dai ricordi della vecchia laguna eppure, al tempo stesso, legato indissolubilmente alle strade deserte e agli edifici sventrati. dopo il primo moto di sorpresa nel vedere la laguna prosciugata, cominciò a sprofondare rapidamente in uno stato di abulica inerzia, da cui cercava vanamente di scuotersi. si rendeva vagamente conto che la laguna aveva rappresentato un complesso di necessità neuroniche che era impossibile soddisfare con qualsiasi altro mezzo. quel suo stato letargico aumentava, per nulla turbato dalla violenza che lo assediava, e kerans si sentiva sempre più simile a un uomo naufragato nell'oceano temporale, imprigionato dalle dimensioni mutevoli di realtà dissonanti tra loro milioni di anni."

    ha scritto il 

  • 3

    Speravo in un post-apocalittico dove l’aspetto archeologico fosse più centrale, invece questo arriva solo in seguito e solo a contrasto dell’idea di fondo del romanzo, che tuttavia mi è piaciuta, anch ...continua

    Speravo in un post-apocalittico dove l’aspetto archeologico fosse più centrale, invece questo arriva solo in seguito e solo a contrasto dell’idea di fondo del romanzo, che tuttavia mi è piaciuta, anche se non il mio genere. Sul genere Waterworld (film) e anche un po’ Jurassik Park come ambientazioni, descritte in modo eccellente, in realtà è un romanzo di forti sensazioni psicologiche, onirico, persino lisergico. L’idea che la legge di Darwin, in un mondo che le nuove condizioni acquatiche rendono nuovamente simile al triassico, funzioni anche x regressione, oltre che x evoluzione e che noi portiamo scritto nel nostro midollo la memoria della vita ancestrale che si manifesta prepotentemente attraverso un sogno pulsante è molto bella. L’impianto narrativo è solido, nonostante alcuni dialoghi e alcune situazioni risultino un po’ datate e il racconto si suddivida in tre tronconi che non sono forse connessi benissimo tra loro. Il contrasto tra l’aspetto biologico e quello archeologico (che nella fattispecie corrisponde ai buoni vs cattivi) non è così ben indagato (e infatti emerge x contrasto, ma alquanto slegato dalla storia), ma penso si possa sostenere in qualche misura che l’ammirazione per il mondo antico (quello sommerso), per le sue bellezze, la sua arte e la sua ricchezza, il tentativo faustiano di Strangman di recuperarli anche sovvertendo le leggi del mondo attuale, sopra la superficie del mare risultano grezzi, innaturali, addirittura bestiali e pertanto violenti (per cui anche la divinizzazione di un eventuale dio Nettuno ne nega la solennità e cade in trivialità orgiastica), mentre al protagonista è destinata la scelta annichilente e troppo umana di abbandonarsi all’involuzione psichica e alla pulsione primordiale, se pur autolesivi.

    ha scritto il 

  • 4

    Secondo del ciclo post-apocalittico di Ballard.
    Nonostante sia un romanzo degli anni 60, riesce ad essere comunque originale letto anche oggi, perché?
    Perché mentre nei romanzi post apocalittici i per ...continua

    Secondo del ciclo post-apocalittico di Ballard.
    Nonostante sia un romanzo degli anni 60, riesce ad essere comunque originale letto anche oggi, perché?
    Perché mentre nei romanzi post apocalittici i personaggi principali sono in genere terrorizzati dal nuovo habitat, qui invece provano un amore quasi morboso verso questo.
    In tutti i romanzi post-apocalittici che ho letto è l'antagonista, di solito, ad avere questa caratteristica, a voler sfruttare le nuove condizioni ambientali.
    Invece in "Il mondo sommerso" il ruolo è invertito: l'antagonista, che arriverà più tardi nel romanzo, cerca di rimettere a posto le cose e sono i protagonisti a non volere il mondo di prima.
    Perché? Perché i protagonisti sono talmente affascinati da questo mondo? Perché non vogliono costruire una nuova civiltà, vogliono tornare indietro nella natura.
    La recensione completa sul mio blog: http://capitolonero.blogspot.it/2014/12/il-mondo-sommerso-jg-ballard.html

    ha scritto il 

  • 0

    What is considered the aim of RTCA

    What is considered the aim of RTCA Do-160 tests? The leading purpose of that test outis usually determining the actual airborne equipment Convertible Cars ...continua

    What is considered the aim of RTCA Do-160 tests? The leading purpose of that test outis usually determining the actual airborne equipment <a href="http://newportconvertible.com"> Convertible Cars </a>

    ha scritto il 

  • 5

    favoloso, adoro Ballard e mi sono portato il libro in Australia per leggerlo al caldo, in mezzo a zone selvagge, leggerlo per l'ennesima volta...non lasciatevi ingannare dal titolo, holliwood non potr ...continua

    favoloso, adoro Ballard e mi sono portato il libro in Australia per leggerlo al caldo, in mezzo a zone selvagge, leggerlo per l'ennesima volta...non lasciatevi ingannare dal titolo, holliwood non potrà mai ricreare quallo che è scritto qui, per questo i libri sono sempre meglio

    ha scritto il 

Ordina per