Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il mosaico di Parsifal

By Robert Ludlum

(44)

| Hardcover

Like Il mosaico di Parsifal ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

9 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Invecchiato malissimo, sono certo che libri del genere mi piacessero, anche solo una quindicina di anni fa.. Forse una volta ero meno pignolo su certi aspetti, ma in particolare questo Mosaico di Parsifal è un libro pieno di imprecisioni e brutture, ...(continue)

    Invecchiato malissimo, sono certo che libri del genere mi piacessero, anche solo una quindicina di anni fa.. Forse una volta ero meno pignolo su certi aspetti, ma in particolare questo Mosaico di Parsifal è un libro pieno di imprecisioni e brutture, dai personaggi orribili e finti, alle azioni che si sussuegono senza granché costrutto.
    Il nucleo della vicenda non sarebbe neanche tanto male, sebbene la glorificazione del personaggio di Matthias appare decisamente posticcia, ma la conclusione è anti-climatica e senza nerbo.
    La storia d'amore, a corollario, rappresenza sistematicamente un calo di ritmo imbarazzante.

    Is this helpful?

    Cymon said on Jun 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    C'è una cosa nei libri, soprattutto nei thriller e nelle spy story (anche perchè è soprattutto lì che la si riscontra), che non sopporto.

    Da pag. 281:
    Havelock fissò l'arma: rimase sbalordito. Si trattava di un Graz-Burya. Il russo si piegò in av ...(continue)

    C'è una cosa nei libri, soprattutto nei thriller e nelle spy story (anche perchè è soprattutto lì che la si riscontra), che non sopporto.

    Da pag. 281:
    Havelock fissò l'arma: rimase sbalordito. Si trattava di un Graz-Burya. Il russo si piegò in avanti...
    Ora! Michael lanciò la giacca arrotolata sopra la parete del gabinetto alla sua destra; il rumore fece sobbalzare il russo [...]

    Ecco. Al di là dell'idiozia di identificare la nazionalità di un personaggio in base all'arma che porta ("Ehi, ma quello è un Graz-Burya! Allora è un russo!!1!1). Al di là dello sbalordimento provato dal protagonista, che è l'unico a stupirsi al pensiero che il cattivone sia russo: in una spy story scritta nel 1982? No, ma davvero? Non ce lo saremmo mai aspettato! Al di là anche del fatto che la scena si svolge in un gabinetto pubblico, ambientazione che l'autore riesce a far risultare interessante quanto la ricetta del cavolo bollito...

    La parte incriminata è quella non in corsivo. Proprio così, quella piccola parolina.
    Dunque, tu autore hai appena occupato una pagina o più a descrivere un ambiente e una scena che hanno creato la giusta tensione nel lettore (o avrebbero dovuto...), il quale sa che il nostro eroe sta per fare qualcosa per tentare di salvarsi le chiappe (qui l'allusione con il gabinetto pubblico è non voluta...), e tu che fai?
    Rovini tutto con un espediente stupido, una roba degna di un tema da prima media.

    Che vuol dire: "ora"? Perché?

    È un pensiero dell'eroe? Ma è ridicolo! Nessuno in una situazione del genere penserebbe in modo così "fumettistico"! Né perderebbe tempo a formulare mentalmente un "ora" prima di agire, rischiando di perdere l'occasione. Non sta giocando a freccette o a flipper, sta rischiando la pelle, perdio!

    Se a tutto questo aggiungiamo anche il fatto che il libro è di una noia mortale, ecco che finisce subito sul nido del cuculo.

    Is this helpful?

    Haleth said on Dec 5, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    pesaaante

    sono a pagina 62 ma che pesante, per l'amor di dio... non so se ce la faccio a non piantarlo li :-(

    Is this helpful?

    Psicocaccola said on Jan 4, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bello, ma intricato assai. Richiede concentrazione altrimenti non ci si raccapezza più. Ne vale però la pena!

    Is this helpful?

    Paolo C 71 said on Nov 3, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Quando era ancora in vita...

    Ludlum costruisce vicende sull'idea che a prendere le decisioni fondamentali che muovono il mondo sia un gruppo assai ristretto e nascosto di potenti. A me i libri di Ludlum "originale" (l'autore è morto nql 2001 e pochi dei libri scritti dai suoi gh ...(continue)

    Ludlum costruisce vicende sull'idea che a prendere le decisioni fondamentali che muovono il mondo sia un gruppo assai ristretto e nascosto di potenti. A me i libri di Ludlum "originale" (l'autore è morto nql 2001 e pochi dei libri scritti dai suoi ghost writers sono convincenti) piacciono. Certo, è uno stile di scrittura che può risultare alquanto pesante e le trame sono molto complicate.

    Is this helpful?

    Rahn Der Boss said on Oct 21, 2009 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (44)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • Hardcover 609 Pages
  • ISBN-10: A000016447
  • Publisher: Rizzoli
  • Publish date: 1983-11-01
  • Also available as: Paperback , Others
Improve_data of this book

Groups with this in collection