Il muro invisibile

Voto medio di 865
| 171 contributi totali di cui 166 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Harry è un ragazzino di quattro anni, il più piccolo di cinque fratelli. Il padre, un ebreo immigrato dalla Polonia, lavora alle manifatture tessili, sperperando gran parte del suo salario al pub. La madre manda avanti la famiglia come può, ... Continua
Ha scritto il 25/03/17
l Muro Invisibile te lo racconta un bimbo. Sono i suoi occhi, le sue paure, i suoi desideri.Nasce in una famiglia ebrea estremamente povera negli anni che precedono la prima guerra mondiale.Ma è la sua strada la protagonista indiscussa.La sua casa, ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 05/11/16
Due religioni, una strada
Mi è piaciuto. Mi sembra di passeggiare per quella strada e sentire sulla pelle il muro di pregiudizi che fossilizzano le due mentalità. Scarno e senza eccessivo pathos. Si legge tutto d'un fiato
  • 4 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 05/01/16
storicamente interessante
Lo spaccato storico è sicuramente interessante, ma lo stile è talmente piatto e monocorde da rendere il libro poco toccante
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 07/09/15
RecensiMenti
A tratti un pò lento, ma in definita un libro da leggere, perchè c'è di tutto: amore e guerra, pace e odio (nessuna forzatura, tali associazioni sono volute). Parla di una strada: di come due comunitá tanto vicine possano essere tanto ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 23/06/15
"Non so cosa le passasse per la mente. Doveva essere molto confusa, dibattuta tra la rigidità della fede e la voce del sangue che le gridava dentro."
"Harry, non so dirti quanto sia felice oggi, e come tutto mi sembri bello e giusto. Ma credo che a te, invece, tutto appaia strano e incomprensibile. Ed è naturale, per un ragazzo come te, che viene dalla nostra strada, dove tutti da una parte si ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Jun 19, 2011, 17:04
Ma tutto questo cambierà, 'arry, credimi, tutto cambierà. La gente diventerà più accorta. Il cervello umano tende a svilupparsi. Un giorno tutti saranno così evoluti da vedere e capire la verità, e non si comporteranno più come un branco di ... Continua...
Pag. 289
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 14, 2011, 22:25
Ma sono poche le regole o le leggi che non vengono infrante quando le circostanze lo richiedono, e rare le distanze troppo grandi per non essere percorse; e così avvenne nella nostra strada e io, inconsapevolmente, svolsi un ruolo importante in ... Continua...
Pag. 9
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 14, 2011, 22:21
In realtà quello che avevamo lì era un ghetto in miniatura, poiché c'era un muro invisibile tra le due parti, e sebbene lo spazio che le separava fosse solo di pochi metri, in quanto la strada era molto stetta, la distanza sociale avrebbe potuto ... Continua...
Pag. 8
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 02, 2009, 10:22
Qualche volta mi domando come gli uomini possano aver mai scritto della gloria della guerra e dipinto quadri che rappresentano questa gloria. La realtà è tutto il contrario. (...) questa potrebbe essere veramente la guerra che mette fine a tutte ... Continua...
Pag. 183
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 19, 2016, 07:31
813.6
BER 15463
Letteratura Americana
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi