Il nero e l'argento

Voto medio di 536
| 123 contributi totali di cui 109 recensioni , 13 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Questa è la storia di un amore giovane. Di una coppia felice e inesperta, spaventata di scoprire, giorno dopo giorno, le molteplici forme dell'abbandono. Perché anche le famiglie possono soffrire di solitudine, proprio come le persone. Ad accudire in ...Continua
Winston Smith
Ha scritto il 17/08/18
"La signora A. sentiva di avere tra le mani né più né meno che il cuore delicato del suo bambino, e ce l'aveva davvero"
Ci sono autori che tentano di inventarsi storie mirabolanti, al fine di accalappiare il lettore, per poi svilupparle in modo terribilmente banale. Paolo Giordano sa invece presentare una storia piuttosto ordinaria in modo assolutamente straordinario...Continua
Luca Barbanti1992
Ha scritto il 05/06/17

È il primo libro di Paolo Giordano che leggo, preferendo virare altrove piuttosto che sul più noto La solitudine dei numeri primi". Romanzo breve, a tratti con sentore autobiografico, stile sopraffino, a me è piaciuto.

Cecilia Darcy
Ha scritto il 21/03/17

http://therestlessreadersroom.blogspot.it/2017/03/il-nero-e-largento-di-paolo-giordano.html

cooman
Ha scritto il 01/12/16

Giordano scrive bene, niente da dire, però che tristezza sto libro... Ma soprattutto, che angoscia che ti fa venire!

Simo
Ha scritto il 15/11/16
Io e Giordano proprio non ci troviamo, non c'è niente da fare. Seconda esperienza con questo autore, speravo in qualche colpo di fulmine e invece niente, ancora profonda apatia. In questo romanzo ho trovato moltissime somiglianze con Nessuno si salva...Continua

Ste
Ha scritto il Jun 29, 2018, 12:06
non c'è spazio per il pensiero della morte per chi ha un tale eccesso di vita, l'ho visto in lei e lo vedo ogni giorno in Nora.
Pag. 116
Ste
Ha scritto il Jun 29, 2018, 11:52
Ciò che Galeno non spiega con chiarezza è se gli umori siano mi scivoli fra loro come vernici oppure se convivono separati come l'olio e l'acqua; non spiega se il giallo prodotto dal fegato unito al rosso del sangue crei un nuovo temperamento trancia...Continua
Pag. 108
Ste
Ha scritto il Jun 29, 2018, 11:18
- Se penso a dove ti ho trovato, - dice, - dentro quel buco in cui ti eri nascosto, tutto rigido e impaurito, insieme ai tuoi quark -. L' innamoramento, immagino, resterà sempre per me qualcosa di molto affine all'essere stanato.
Pag. 98
Ste
Ha scritto il Jun 25, 2018, 12:24
In fin dei conti, non si è quasi mai felici o infelici per ciò che ci succede, si una cosa o l'altra a seconda dell'umore che ci scorre dentro, e il suo è argento fuso, il più bianco fra i metalli, il migliore fra i conduttori, il riflettente più spi...Continua
Pag. 69
Ste
Ha scritto il Jun 25, 2018, 11:58
La fine non ci risparmia neppure la più esule delle colpe, neppure la più innocente delle mancanze.
Pag. 60

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Apr 22, 2016, 10:20
853.92 GIO 17114 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi