Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il nodo e il chiodo

Di

Editore: Sellerio (Fine secolo ; 1)

3.8
(43)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 253 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8838911401 | Isbn-13: 9788838911408 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Non-fiction

Ti piace Il nodo e il chiodo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    "Questo libro si occupa della più infiammata delle nostre coppie di opposti, quella fra destra e sinistra – fra mano destra e mano mancina, fra spadaccino e tessitrice, fra cattivo ladrone di sinistra e buon ladrone di destra, fra i due emisferi cerebrali e i due schieramenti della politica. [... ...continua

    "Questo libro si occupa della più infiammata delle nostre coppie di opposti, quella fra destra e sinistra – fra mano destra e mano mancina, fra spadaccino e tessitrice, fra cattivo ladrone di sinistra e buon ladrone di destra, fra i due emisferi cerebrali e i due schieramenti della politica. [...] Tutto è cominciato dal fatto che da piccolo l’autore aveva sempre le scarpe slacciate. Tirando quel filo, ha riletto la vicenda della caccia alle balene e delle scissioni e fondazioni di partiti; dell’alpinismo chiodato e poi pentito, e del rapporto fra movimento e fine nelle avventure politiche e sessuali. Se il libro avrà fortuna, somiglierà a un tappeto: l’autore infatti, dopo aver ammirato a suo tempo la precocità sbrigativa di Alessandro Magno a Gordio, e pensato che al mondo facesse bene un taglio netto, ha ora una rispettosa invidia nei confronti dell’anonima tessitrice armena che annodò in un giorno solo 19.000 nodi. Il punto di arrivo di questo attorcigliato percorso è di nuovo la sinistra. Un grande musicista compose, per un pianista che aveva perso la mano destra in guerra, un concerto per la mano sinistra. Ecco: questo è un libro per la mano sinistra, indirizzato a lettori che, più fortunati, conservano due mani, appena un po’ indolenzite".

    3 *** e mezzo

    ha scritto il 

  • 0

    Mi sembrava interessante, l'eterna differenza tra uomo e donna, vista non solo nella classica uomo cacciatore/donna raccoglitrice, ma come donna che lega e lascia andare e uomo che unisce e spezza. Però dopo 100 pagine... Due palle!

    ha scritto il 

  • 2

    Questo libro promette più di quello che poi offre. La metafora del chiodo e del nodo è affascinante (probabilmente più quella del nodo, meno originale quella del chiodo), ma eccessivo lo sfoggio di citazioni, alla fine hai la sensazione che tutto si potesse dire con il garbo di Sofri in 20 pagine ...continua

    Questo libro promette più di quello che poi offre. La metafora del chiodo e del nodo è affascinante (probabilmente più quella del nodo, meno originale quella del chiodo), ma eccessivo lo sfoggio di citazioni, alla fine hai la sensazione che tutto si potesse dire con il garbo di Sofri in 20 pagine, il resto...

    ha scritto il