Il nostro agente all'Avana

Di

Editore: Mondadori

3.9
(1185)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 288 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Chi tradizionale , Inglese , Tedesco , Spagnolo , Portoghese , Francese , Olandese

Isbn-10: 8804508566 | Isbn-13: 9788804508564 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Mistero & Gialli

Ti piace Il nostro agente all'Avana?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
La vicenda di un mite rappresentante di aspirapolvere che, travolto dalle circostanze e dalla propria timida inesperienza, entra a far parte del Servizio Segreto britannico e "inventa" non soltanto esplosive informazioni, ma addirittura l'esistenza di una vasta rete di solerti collaborazioni. Il macchinoso intreccio non solo è il pretesto per una satira sottile e caustica, ma fornisce a Graham Greene anche lo spunto per una affettuosa difesa dei diritti dei più deboli, costantemente soverchiati dagli incomprensibili intrighi dei potenti e dalle loro false ideologie.
Ordina per
  • 2

    Non va da nessuna parte

    Iniziato anche bene, il testo è facilmente comprensibile. Ma appena ci si inoltra nella trama non si riesce a scorgere nessuna "vetta", una di quelle cose necessarie a farti proseguire nella lettura. ...continua

    Iniziato anche bene, il testo è facilmente comprensibile. Ma appena ci si inoltra nella trama non si riesce a scorgere nessuna "vetta", una di quelle cose necessarie a farti proseguire nella lettura. La storia dunque prosegue linearmente finchè l'interesse svanisce. Inoltre a farti perdere di interesse è anche la strana realtà descritta della quale è soggetto il protagonista.
    Le ultime 100 pagine si leggono quasi controvoglia ed inoltre il finale è la completa riflessione della storia: inutile.
    Avrei quasi messo 1 stella.

    ha scritto il 

  • 4

    A leggerlo dopo 'I commedianti' si nota che Cuba, a differenza di Haiti, rimane perlopiù uno sfondo per la vicenda, non la 'vediamo' più di tanto . Ma anche lo stile è più vicino alla commedia che a ...continua

    A leggerlo dopo 'I commedianti' si nota che Cuba, a differenza di Haiti, rimane perlopiù uno sfondo per la vicenda, non la 'vediamo' più di tanto . Ma anche lo stile è più vicino alla commedia che al dramma; la lunga scena al 'Banchetto annuale della camera di commercio', così piena di dettagli, è uno spasso

    ha scritto il 

  • 3

    divertente

    Una storia brillante e scritta con ironia. Ambientata nella Cuba di Castro, osservata speciale da parte dei paesi occidentali. Offre una buona immagine del paese in quegli anni.

    ha scritto il 

  • 4

    La trama soprattutto all’inizio è un po’ lenta, poi pian piano le vicende si infittiscono, e man mano che anche i personaggi principali si accorgono che non stanno più divagando ma che le cose stann ...continua

    La trama soprattutto all’inizio è un po’ lenta, poi pian piano le vicende si infittiscono, e man mano che anche i personaggi principali si accorgono che non stanno più divagando ma che le cose stanno prendendo una piega seria. Bravo Greene a svelarci i caratteri dei personaggi in un clima si suspense che unito ad alcuni colpi di scena finali vivacizza una trama piuttosto piatta. Pregevole è poi lo sguardo bonariamente ironico dell’autore sul clima del genere “ spy story”.

    ha scritto il 

  • 0

    Non ci siamo

    Non amo i libri seri che però sono al contempo con comicità o un po' surreali. Lo so che vogliono lanciare messaggi in altri modi, ma proprio non riesco a farmeli piacere, perciò abbandono a pag.50 ...continua

    Non amo i libri seri che però sono al contempo con comicità o un po' surreali. Lo so che vogliono lanciare messaggi in altri modi, ma proprio non riesco a farmeli piacere, perciò abbandono a pag.50

    ha scritto il 

  • 5

    Cable

    Un libro leggero, ma miniato di piccoli particolari che solo un occhio esperto, e con gli strumenti giusti, può rivelare microfotografie di realtà molto più complesse e profonde.
    E pesanti. ...continua

    Un libro leggero, ma miniato di piccoli particolari che solo un occhio esperto, e con gli strumenti giusti, può rivelare microfotografie di realtà molto più complesse e profonde.
    E pesanti.

    ha scritto il 

  • 3

    L'ho letto all'Avana e mi è molto piaciuto, ma probabilmente in un'altra situazione non l'avrei così apprezzato. Una critica feroce dei sistemi di governo e dei servizi segreti, una descrizione perfet ...continua

    L'ho letto all'Avana e mi è molto piaciuto, ma probabilmente in un'altra situazione non l'avrei così apprezzato. Una critica feroce dei sistemi di governo e dei servizi segreti, una descrizione perfetta della magica Havana. 3 stelline e mezza

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per