Il nuovo che avanza

Di

Editore: Feltrinelli

3.6
(332)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 152 | Formato: Altri

Isbn-10: 8807811731 | Isbn-13: 9788807811739 | Data di pubblicazione:  | Edizione 9

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo

Ti piace Il nuovo che avanza?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Una visione dissacrante. Anche troppo.

    Una serie di racconti scritti nello stile che poi avrà forse maggiore efficacia in articoli ed editoriali. Un tentativo caustico e sarcastico di dissacrare alcune in effetti poco rassicuranti caratter ...continua

    Una serie di racconti scritti nello stile che poi avrà forse maggiore efficacia in articoli ed editoriali. Un tentativo caustico e sarcastico di dissacrare alcune in effetti poco rassicuranti caratteristiche di questi tempi, che a tratti pare un po' autocompiaciuta. Letto adesso non ha l'effetto che poteva avere un paio di decenni fa.

    ha scritto il 

  • 2

    Il nuovo che irrompe nel presente e crea situazioni nuove, paradossali; il nuovo, con tutte le sue tecnologie e i suoi schemi, che distorce e da vita a personaggi e situazioni immaginari, fuori dal co ...continua

    Il nuovo che irrompe nel presente e crea situazioni nuove, paradossali; il nuovo, con tutte le sue tecnologie e i suoi schemi, che distorce e da vita a personaggi e situazioni immaginari, fuori dal comune.
    Diversi racconti non mi sono piaciuti o mi hanno annoiato.

    ha scritto il 

  • 5

    Il baco, del calo, del malo!

    Forse leggendolo ora potrebbe sembrare un po' datato, ma tra battute ustionanti e verità assurdamente incomprensibili, se ci si ferma un attimo a pensare, l'ho trovato una lettura interessantissima! I ...continua

    Forse leggendolo ora potrebbe sembrare un po' datato, ma tra battute ustionanti e verità assurdamente incomprensibili, se ci si ferma un attimo a pensare, l'ho trovato una lettura interessantissima! Il racconto poi di coloro cercano e non sempre "trovano" un figlio, è di una modernità e sagacia, da atterrire alcuni psicologi! E le biglie di vetro che corrono come un fiume lungo le scale, mi fa ancora sorridere e pensare a quanto sia bello essere stati bambini! Il vento poi che tutto mette in disordine e la prima piantina che cresce indisciplinata e scortese sulla facciata di una banca, è un'immagine che reputo quasi geniale!

    ha scritto il 

  • 3

    pensavo meglio

    Bah, non mi è piaciuto granché. Come ne Gli sdraiati, a tratti trovo il suo stile fastidioso. Salvo il racconto sul furto della carrozzeria della sua macchina, ritrovata poi nell’appartamento della si ...continua

    Bah, non mi è piaciuto granché. Come ne Gli sdraiati, a tratti trovo il suo stile fastidioso. Salvo il racconto sul furto della carrozzeria della sua macchina, ritrovata poi nell’appartamento della signora insospettabile. Per il resto, non mi ha lasciato niente, mi spiace, non riesco a capirne il successo.

    ha scritto il 

  • 5

    Avere più di vent'anni e non sentirli. Se non siete dei passionisti del consumo, del libero mercato, delle possibili derive di sta zozza società, beh qui una decina di novelle rafforzerà le vostre con ...continua

    Avere più di vent'anni e non sentirli. Se non siete dei passionisti del consumo, del libero mercato, delle possibili derive di sta zozza società, beh qui una decina di novelle rafforzerà le vostre convinzioni. Stile impeccabile.

    ha scritto il 

  • 3

    un po' ripetitivo nei temi, ma fantastico l'ultimo racconto che da un senso a tutta la raccolta: l'insistenza e il non senso sono forse solo un viaggio verso Vercelli

    ha scritto il 

  • 3

    Non mi è piaciuto molto, ma nell'insieme tre stelline se le merita specialmente se si pensa che i racconti sono stati scritti prima del 90. Molte ideee sono geniali, ma lo stille così grottesco mi ha ...continua

    Non mi è piaciuto molto, ma nell'insieme tre stelline se le merita specialmente se si pensa che i racconti sono stati scritti prima del 90. Molte ideee sono geniali, ma lo stille così grottesco mi ha infastidito e alcuni racconti sono propri noiosi. Ho capito almeno chi ha copiato Ascanio Celestini nel modo di raccontare le sue storie assurde. A volte le persone sembrano geniali quando ti rifilano solo acqua calda e tu non lo sai.

    )

    ha scritto il