Il paese delle prugne verdi

Voto medio di 827
| 320 contributi totali di cui 291 recensioni , 29 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In una Romania degli anni ottanta, quasi sospesa nel tempo, quattro giovani si ritrovano uniti dal suicidio di una ragazza di nome Lola. Da quel dolore e dalla consapevolezza di vivere in un paese sottomesso alla dittatura, scaturisce un comune ...Continua
Ha scritto il 21/12/16
Sregolato
"La spazzatura è un appiglio, quando la perdita è già un'abitudine": con questa frase - a suo modo riassuntiva delle vicende narrate - Herta Muller definisce se stessa in un Paese senza alcuna libertà.Sregolato come la vita di quattro dissidenti ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 04/02/16
Un vaneggiamento della testa e dell’anima
Se vi accingete a leggere questo libro, preparatevi, allacciate le cinture e munitevi di sacchetto per il vomito.E’ vaneggiante, per la testa e per l’anima. Non sarà per niente facile stargli dietro. Vi farà male, vi confonderà, vi farà ...Continua
Ha scritto il 19/07/15
L’uso della metafora nasconde le immagini più crude della narrazione e attenua la durezza della realtà in una Romania degli anni ’80 dove la libertà esisteva solo nelle varie declinazioni del vocabolario. Sin dalle prime pagine il linguaggio ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 06/07/15
Una dei migliori libri recenti che abbia letto ultimamente. Stile e costruzione originalissimi, la storia potente e di spessore (per quanto trovi irritante la tendenza degli ultimi anni di assegnare il nobel solo se l'opera è pregna di impegno ...Continua
Ha scritto il 23/03/15
Assolutamente da non perdere e sicuramente da rileggere. Non è di lettura immediata come "Cristina e il suo doppio", ma utilizza un linguaggio teso ad enfatizzare il momento storico vissuto dai giovani protagonisti sotto la dittatura.

Ha scritto il Jun 28, 2012, 09:29
Chi ama e abbandona Dio lo deve punire Dio lo deve punire con il passo dello carafaggio il ronzio del vento la polvere della terra
Pag. 165
Ha scritto il Jun 28, 2012, 09:27
Ognuno aveva un amico in ogni pezzetto di nuvola così è infatti con gli amici dove il mondo è pieno di terrore anche mia madre diceva è del tutto normale non mettere in discussione gli amici pensa a cose più serie
Ha scritto il May 07, 2011, 19:07
LA MADRE era in città dalla mattina presto. C'incontrammo alla fontana. Aveva due cesti vuoti appesi alle braccia e una borsa piena ai piedi. Mi baciò alla fontana, senza posare i cesti. Ho comprato tutto, disse, ciò che mi serve ora, sono dei ...Continua
Pag. 188
Ha scritto il May 07, 2011, 19:06
Credi di diventare invisibile non fidandoti di nessuno, dissi.
Pag. 187
Ha scritto il May 07, 2011, 19:05
LA BAMBINA esce dalla casa dove ci sono solo adulti. Porta agli altri bambini, nelle mani e nelle tasche, i suoi giocattoli, tanti quanti ne riesce a trasportare. Perfino sotto i pantaloni e sotto il vestito. Posa i suoi giocattoli, svuota i ...Continua
Pag. 168

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi