Il paese sotto la pelle

di | Editore: E/O
Voto medio di 375
| 60 contributi totali di cui 47 recensioni , 13 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In questo libro, Gioconda Belli racconta la propria vita, intensa eappassionata. Per combattere la dittatura sostenuta dagli Stati Uniti,partecipa alla guerriglia del Fronte sandinista, affrontando rischi enormi evivendo la perdita di tanti compagni ...Continua
LITTLEWING
Ha scritto il 21/04/16
L'essenza di tutte le lotte è superare gli ostacoli e andare avanti. Diversamente , mai sarebbe possibile realizzare i sogni .
Pagine piene di passione , di vitalità , di energia , sul coraggio di credere nei propri sogni e di lottare per raggiungerli . Gioconda Belli racconta il suo percorso di vita in modo sincero , la forza , l'audacia (che talvolta ha rasentato l'incosc...Continua
Perlotto Paola
Ha scritto il 01/02/16
Autobiografia di una guerrigliera

Il punto di vista di una guerrigliera donna sulla rivoluzione. Il machismo dei compagni e le contraddizioni interne. Una storia di vita incredibile, di forte coraggio, determinazione ma anche grande sensibilità.

Cxr
Ha scritto il 08/03/15
Memorie di amore e guerra
Gioconda Belli è una poetessa e scrittrice del Nicaragua, nata da una famiglia borghese di origine italiana. Dopo aver studiato comunicazione all’Università, mentre lavora in una società di pubblicità come creativa, diventa prima attivista / guerri...Continua
ShadowShine...
Ha scritto il 04/01/15
Si tratta di un libro di memorie, il secondo che leggo in pochi giorni, ma anche il secondo in assoluto nella mia vita e ho capito che non è un genere che fa per me. Per quanto possa essere interessante venire a conoscenza della realtà politica di un...Continua
Hermione (in...
Ha scritto il 06/11/14
Dopo aver letto tanti anni fa tutti e tre i romanzi di Gioconda Belli, mi è piaciuto leggere della sua avventurosa vita di cui tanto si trova nelle sue opere (soprattutto ne La donna abitata). Una vera rivoluzionaria, romantica ed idealista, una vita...Continua

LITTLEWING
Ha scritto il Apr 21, 2016, 10:09
I versi saltavano nel mio cervello come chicchi di mais sfrigolanti nell'olio bollente della mia vita segreta
Pag. 68
LITTLEWING
Ha scritto il Apr 19, 2016, 14:35
La morte è così solitaria.Non possiamo avere la consolazione di commentarla insieme. L'unica cosa che rimane ai vivi è l'angoscia di immaginare quell'insondabile, ultima impotenza.
Pag. 140
LITTLEWING
Ha scritto il Apr 19, 2016, 13:55
già amavo il suo corpo di laghi smisurati e di vulcani elevati ,di alberi dalle cime ribelli e intricate, di valli umide , odorose di caffè , di nubi simili alle donne di Rubens, di crepuscoli e violenti acquazzoni.
Pag. 60
LITTLEWING
Ha scritto il Apr 19, 2016, 13:11
Quale era la ragione per cui si era capaci di sacrificare la vita per un'idea, per la libertà altrui?perché l'impulso eroico era tanto forte? Quel che a me sembrava più straordinario era la felicità, la pienezza che c'era nell'impegno. La vita acquis...Continua
Pag. 135
LITTLEWING
Ha scritto il Apr 19, 2016, 13:01
Emergeva dal suo mondo e i suoi occhi mi assediavano, cercavano qualcosa al di là della mia pelle e io non potevo fare altro che aprire la porta, lasciarlo entrare , osservarlo mentre mi guardava, cercare di intuire.
Pag. 133

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi