Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il papiro spezzato

Le indagini del principe Meren alla corte di Tutankhamon

Di

Editore: TEA

3.6
(58)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 238 | Formato: Altri

Isbn-10: 885020311X | Isbn-13: 9788850203116 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Zabini

Genere: Mystery & Thrillers

Ti piace Il papiro spezzato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quando il principe Meren raggiunge la sua residenza di campagna, sulle rive del Nilo, una fastidiosa scoperta lo attende: la sorella gli ha preparato una festa di benvenuto, invitando un gran numero di parenti e amici. Pessima prospettiva per colui che è 'gli Occhi e le Orecchie del Faraone', che ama la discrezione e che ha architettato un piano per permettere a Tutankhamon di visitare, in gran segreto, la sepoltura del fratello, il faraone ereteco Akhenaten. E quando un misterioso omicidio insanguina la festa, Meren comincia a temere che il suo piano sia fallito e che la vita del suo re sia in grave pericolo.
Ordina per
  • 3

    Preso in biblioteca per curiosità (insieme ad altri 2 della "serie") mi è sembrato proprio "così così" come il voto. Infatti l'idea di una ambientazione egiziana è originale (anche se Agata ...continua

    Preso in biblioteca per curiosità (insieme ad altri 2 della "serie") mi è sembrato proprio "così così" come il voto. Infatti l'idea di una ambientazione egiziana è originale (anche se Agata Christie l'aveva precedeuta ...), ma poi è l'intreccio a lasciare un po' delusi. Intanto i nomi sono un po' troppo complicati e ho fatto molta fatica a capire chi era chi, poi i personaggi sono un po' troppo americanizzati, Meren è un fusto alla Stallone, ma più alto e mooolto più intelligente, e gli altri non sono da meno ... però non ha avuto il coraggio di portare il processo di americanizzazione fino alla fine e risulta un ibrido che non sa di niente! L'intreccio non è niente di che, ma in compenso i libri sono brevi e in pochissimo tempo si finiscono, senza troppa pena...

    p.s. chiedo scusa se copio-incollo la recensione per i 3 romanzi che ho letto

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Parenti serpenti d'Egitto!!!

    In questa nuova avventura del principe Meren veniamo catapultati all'interno della famiglia di quest'ultimo...poveretto!!!! Qui il detto "parenti serpenti" mi pare proprio azzeccato. Meren ancora ...continua

    In questa nuova avventura del principe Meren veniamo catapultati all'interno della famiglia di quest'ultimo...poveretto!!!! Qui il detto "parenti serpenti" mi pare proprio azzeccato. Meren ancora convalescente per le ferite riportate dalla scontro avvenuto alla fine del volume precedente, cerca riposo nella sua casa natia dove spera di poter passare del tempo con le due figlie che non vede da mesi. Ovviamente cio' non sara' possibile perche' dovra' lottare contro le bizze del giovane faraone e contro un assassino che sta sterminando i suoi familiari. Fossero solo questi i problemi da affrontare Meren riuscirebbe a risolvere tutto in un lampo, ma a complicare tutto ci si mettono i parenti. Parenti che lo odiano, che lo disprezzano, lo sfruttano, cercano di raggirarlo e di costringerlo a risposarsi. In questa situazione riusciamo a ricostruire altre facce della personalita' di Meren che risulta essere ancora piu' complicata di quanto apparisse nei libri precedenti e ci fa capire che il suo carattere schivo e molto diffidente deriva da una necessita'di difendersi dalla cattiveria e dall'indifferenza che ha caratterizzato la sua infanzia.

    ha scritto il 

  • 1

    3,5/10

    Banale, prevedibile al massimo (il che per un giallo non è una buona cosa), brevissimo e per giunta scritto male. L'identità del colpevole dovrebbe essere un colpo di scena delle ultime pagine, ...continua

    Banale, prevedibile al massimo (il che per un giallo non è una buona cosa), brevissimo e per giunta scritto male. L'identità del colpevole dovrebbe essere un colpo di scena delle ultime pagine, invece già a un terzo del libro si ha la ragionevole certezza del suo nome. I personaggi sono macchiette, l'antico Egitto lo si vede col binocolo. Perfino la copertina è discutibile, con la figura che impugna due flagelli invece della classica coppia flagello-pastorale.

    ha scritto il 

  • 1

    argh!

    Pessimo libro. Infodump a fiume, puntini di sospensione a go-go, narrazione piatta, pensieri del protagonista spiattellati con due punti e corsivo, aiuto! Per scrivere buona narrativa non bastano ...continua

    Pessimo libro. Infodump a fiume, puntini di sospensione a go-go, narrazione piatta, pensieri del protagonista spiattellati con due punti e corsivo, aiuto! Per scrivere buona narrativa non bastano cento laureee in archeologia se non si è capaci. Scrivere è un'altra cosa...

    ha scritto il 

  • 4

    Il principe Meren, Occhi e Orecchie del faraone, ancora debilitato dalle ferite ricevute nell'ultimo scontro, si sta recando nella sua residenza per trascorrere qualche giorno di riposo con le ...continua

    Il principe Meren, Occhi e Orecchie del faraone, ancora debilitato dalle ferite ricevute nell'ultimo scontro, si sta recando nella sua residenza per trascorrere qualche giorno di riposo con le figlie. Non sa che però ad attenderlo ci sono tutti i parenti e una festa in suo onore organizzata dalla sorella. Gli avvenimenti che accadono durante il banchetto e il ritrovamento di un cadavere, metteranno la parola fine alla tanto agognata serenità di Meren, che rimarrà coinvolto in intrighi ben più grandi di un semplice omicidio.
    Dei tre capitoli che ho letto finora, questo è quello che mi è piaciuto di più perchè la trama non mi è sembrata molto complessa e quindi son riuscita a stare al passo con le indagini di Meren. Invece nei libri precedenti c'era sempre qualcosa che non afferravo e mi capitava spesso di perdere il filo della storia.
    Un punto a suo favore sicuramente è l'ambientazione esotica. Risolvere gli enigmi all'ombra di un sicomoro non ha paragoni!!
    Mi sento di consigliare questa saga a tutti gli amanti dell'Egitto antico. Anche se per certi versi può sembrare una storia poco approfondita, è una lettura molto rilassante e piacevole.

    ha scritto il 

  • 4

    Un mystery egiziano ben strutturato, carismatico il personaggio di Meren (e Kysen,un grande!). Ambientazione storica curata e storia capace di tenere il fiato sospeso. 3°libro della serie, tuttavia ...continua

    Un mystery egiziano ben strutturato, carismatico il personaggio di Meren (e Kysen,un grande!). Ambientazione storica curata e storia capace di tenere il fiato sospeso. 3°libro della serie, tuttavia comprensibile anche da solo e pieno di colpi di scena. Bello!^^ Azzeccato il glossario finale ;)

    ha scritto il