Il parnaso ambulante

Voto medio di 481
| 84 contributi totali di cui 75 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
È una versione tenera, tra Mark Twain e Kerouac, del mito americano della frontiera e dell'individualismo ottimistico (e in effetti la protagonista si trasforma da massaia di campagna in intraprendente avventuriera, e poi ritorna, con una coscienza d ...Continua
Lou Chierichetti
Ha scritto il 23/04/16
Un libro che parla di libri
Al centro del romanzo c'è l'amore incondizionato per la lettura e la trasmissione di questa passione. Un ex insegnante se ne va in giro per gli Stati Uniti con una libreria ambulante: il Parnaso, il monte delle muse. Un libro delicato e appassionato...Continua
Anina e...
Ha scritto il 17/01/16
Un’imprecisione nella quarta di copertina: il racconto fu il suo primo e uscì nel 1917. Forse il 1948 è la data della prima traduzione italiana ……. Nel 1939 uscì Kitty Foyle che fu un successo: ne fecero un film e Ginger Rogers, nel suo primo ruolo d...Continua
anita61
Ha scritto il 25/06/15

Delicato e accattivante! Buon viaggio!

Smedory
Ha scritto il 24/05/15

molto bello e scorrevole. la storia coinvolge sin dall'inizio trascinandoti nella vicenda, che si conclude troppo in fretta

Sabrina
Ha scritto il 13/03/14

Semplicemente delizioso!


Vera84
Ha scritto il Feb 09, 2012, 16:19
- Signora - esclamò, - quando si vende un libro a una persona, non gli si vendono soltanto dodici once di carta con inchiostro e colla, gli si vende un'intera nuova vita. Amore e amicizia e umorismo e navi in mare di notte; c'è tutto il cielo e la te...Continua
Pag. 38
Kià
Ha scritto il Sep 17, 2011, 14:13
"...quando si vende un libro a una persona, non gli si vendono soltanto dodici once di carta con inchiostro e colla, gli si vende un'intera nuova vita. ...c'è tutto il cielo e la terra in un libro, in un vero libro, intendo"
Pag. 38
Sidner
Ha scritto il Nov 12, 2009, 19:30
Un buon libro dovrebbe avere qualcosa di semplice in sé. E, come fu per Eva, dovrebbe uscire dalla terza costola: dovrebbe esservi un cuore che vi battesse sotto. Un romanzo unicamente cerebrale non vale molto.
Pag. 126
Sidner
Ha scritto il Nov 12, 2009, 19:30
Leggere dei buoni libri rende umili, io credo. Quando un libro veramente grande ci mostra le meraviglie intime dell'animo umano, ci si sente piccoli per forza, come quando si guarda il Dipper in una notte serena, o si ammira il levar del sole d'inver...Continua
Pag. 125
Sidner
Ha scritto il Nov 12, 2009, 19:30
Chiamarci uomini non ci fa essere uomini. Nessuna creatura sulla terra ha il diritto di credersi un essere umano, se non conosce almeno un buon libro. L'uomo che passa tutte le serate al caffè succhiando Piper Heidsieck, è indegno di afferrare i coma...Continua
Pag. 57

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi