Il passato è una terra straniera

Di

3.7
(3994)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: A000029514 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Altri , eBook , Tascabile economico

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Il passato è una terra straniera?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    Ci ho messo poco più di un mese per finirlo, ho pensato un paio di volte di abbandonarlo ma dopo le prime 50-60 pagine sono stata presa dall'azione e l'ho finito in 2 giorni. Che dire?! Mi è piaciuto ...continua

    Ci ho messo poco più di un mese per finirlo, ho pensato un paio di volte di abbandonarlo ma dopo le prime 50-60 pagine sono stata presa dall'azione e l'ho finito in 2 giorni. Che dire?! Mi è piaciuto molto, ha 3 stelle da parte mia.

    ha scritto il 

  • 5

    Ingredienti: un bravo studente universitario dalla doppia vita, un compagno di scorribande in bische clandestine, una serie di stupri nella città di Bari, uno scontro finale tra amicizia e giustizia.
    ...continua

    Ingredienti: un bravo studente universitario dalla doppia vita, un compagno di scorribande in bische clandestine, una serie di stupri nella città di Bari, uno scontro finale tra amicizia e giustizia.
    Consigliato: a chi ha allontanato da sé pagine e persone del proprio passato, a chi sconfina di frequente tra vizio e virtù.

    ha scritto il 

  • 3

    Un piccolo giallo psicologico che ci tiene incollati fino all'ultima pagina.
    Giorgio , il protagonista , studente modello in giurisprudenza, figlio della borghesia barese. Davanti a se un destino ordi ...continua

    Un piccolo giallo psicologico che ci tiene incollati fino all'ultima pagina.
    Giorgio , il protagonista , studente modello in giurisprudenza, figlio della borghesia barese. Davanti a se un destino ordinato e ordinario, già tutto prestabilito .Una sera però incontra Francesco, un baro alle carte e con la vita, un manipolatore " del destino ". Così mentre Giorgio si fa trascinare , in piena consapevolezza nel torbido , senza avere la forza di dire NO, nei quartieri baresi uno stupratore , toglie il sono al commissario Chiti , un uomo introverso e con un passato che ancora lo soffoca notte e giorno . Libro interessante sia per la trama che per il lato psicologo dei tre protagonisti .

    ha scritto il 

  • 4

    Ancora una nota di merito alla scrittura di Carofiglio...splendita ed efficace.
    I tre personaggi principali, attorno ai quali ruota tutta la storia, sono delineati in modo perfetto...avevo intuito, a ...continua

    Ancora una nota di merito alla scrittura di Carofiglio...splendita ed efficace.
    I tre personaggi principali, attorno ai quali ruota tutta la storia, sono delineati in modo perfetto...avevo intuito, almeno in parte, l'epilogo...ma questo non ha limitato minimamente l'interesse alla lettura.
    Un libro ben scritto mi da sempre una grande soddisfazione e mi mette in pace col mondo.

    ha scritto il 

  • 4

    Un unico protagonista, una sola figura a tutto tondo che non evolve ma neppure involve. È giovane, fragile, forse troppo bravo e dotato e gli basta scoprire una volta il brivido del proibito ed il gio ...continua

    Un unico protagonista, una sola figura a tutto tondo che non evolve ma neppure involve. È giovane, fragile, forse troppo bravo e dotato e gli basta scoprire una volta il brivido del proibito ed il gioco è fatto e nessuno lo ferma più.
    Tutto scorre velocemente, qualche facile stereotipo è infilato qua è là, ma la forza del romanzo è l'inerzia di questo ragazzo che si vorrebbe prendere a schiaffoni perché continua a rimandare la "revisione della vita". Revisione necessaria, tutto scricchiola intorno a lui, tant'è che vive ormai di "rimozioni facili" nel senso che continua a dimenticare passaggi chiave delle sue avventure, rammentato solo odori o immagini di apertura o di chiusura di un certo episodio.

    Da leggere se si cerca una lettura poco impegnativa ma non priva di significato.

    ha scritto il 

  • 1

    Insomma, il passato è una terra straniera e, per fortuna, questo romanzo nel passato ci finisce in fretta. Il perchè lo scoprite qui: https://hellopapers.wordpress.com/2016/10/18/il-passato-e-una-terr ...continua

    Insomma, il passato è una terra straniera e, per fortuna, questo romanzo nel passato ci finisce in fretta. Il perchè lo scoprite qui: https://hellopapers.wordpress.com/2016/10/18/il-passato-e-una-terra-straniera/

    ha scritto il 

  • 3

    Personaggi col cappello

    Qualcosa non mi convince del tutto in questo bel romanzo di Carofiglio, che ho comunque letto avidamente aspettando con impazienza gli sviluppi della storia. E'come se i protagonisti rimanessero un po ...continua

    Qualcosa non mi convince del tutto in questo bel romanzo di Carofiglio, che ho comunque letto avidamente aspettando con impazienza gli sviluppi della storia. E'come se i protagonisti rimanessero un po' misteriosi e inconsapevoli, come nascosti sotto i cappelli della copertina. Qual è davvero l' evoluzione del protagonista? Sembrerebbe sempre prossima, dietro l'angolo, incalzata da eventi solo in apparenza incontrollabili, eppure anche i momenti più autentici da lui riportati ( come l'episodio in spiaggia) sanno un po' di stereotipo.

    ha scritto il 

  • 3

    Una storia interessante e con un livello buono di intreccio anche se piuttosto semplice. Un buon modo di passare un pomeriggio e magari per introdurre al genere un lettore inesperto. Buona lettura ...continua

    Una storia interessante e con un livello buono di intreccio anche se piuttosto semplice. Un buon modo di passare un pomeriggio e magari per introdurre al genere un lettore inesperto. Buona lettura

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per