Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il peso dell'acqua

By Anita Shreve

(133)

| Paperback | 9788877829900

Like Il peso dell'acqua ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

A Smuttynose, un'isola al largo del New England, una fotografa indaga sul massacro di donne avvenuto nel 1873. Inviata dalla rivista per cui lavora per un servizio sugli omicidi, Jean arriva a Smuttynose con il marito Thomas, un famoso poeta, e Billi Continue

A Smuttynose, un'isola al largo del New England, una fotografa indaga sul massacro di donne avvenuto nel 1873. Inviata dalla rivista per cui lavora per un servizio sugli omicidi, Jean arriva a Smuttynose con il marito Thomas, un famoso poeta, e Billie, la loro bambina. Per trasformare il viaggio in una vacanza, Thomas ha chiesto al fratello Rich di accompagnarli con la sua barca a vela e Rich ha portato con sé la sua affascinante compagna. In biblioteca Jean ritrova le memorie dell'unica sopravvissuta al massacro e si tuffa nel suo toccante racconto, mentre intorno a lei la convivenza sulla barca scatena tensioni e dinamiche impreviste. Il mare diventa metafora della vita, accomunando le due vicende fino ad un finale imprevisto.

27 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Inquietante

    L'impressione che lascia è una sensazione di sgomento e di vuoto doloroso: un finale spiazzante preceduto da una storia contraddistinta da una passione fortemente repressa che non poteva sfociare altro che nel sangue.

    Is this helpful?

    Acquamarina07 said on May 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Inviata da una rivista per un servizio fotografico nei luoghi di un leggendario omicidio avvenuto nel 1873, Jean arriva a Smuttynose, un'isola al largo del New Jersey, con il marito Thomas, un famoso poeta, e la figlia Billie. Li accompagnano con la ...(continue)

    Inviata da una rivista per un servizio fotografico nei luoghi di un leggendario omicidio avvenuto nel 1873, Jean arriva a Smuttynose, un'isola al largo del New Jersey, con il marito Thomas, un famoso poeta, e la figlia Billie. Li accompagnano con la barca a vela Rich, il fratello di Thomas, e Adeline, sua affascinante fidanzata.
    Nella biblioteca locale, Jean si imbatte nelle memorie di Maren Hontvedt, unica superstite del brutale assassinio.
    Intanto la convivenza a bordo scatena dinamiche impreviste tra gli ospiti della barca..
    Un romanzo che poteva essere davvero molto bello ma che purtroppo non è stato reso tale.
    La storia si alterna tra passato e presente ma in maniera molto confusionale tanto da far confondere spesso il lettore che non riesce a capire quando dal 1873 si ritorna al presente e viceversa.
    Il finale riserva una piccola sorpresa, ma tutto il resto non riesce ad essere emozionante anzi spesso la storia è noiosa e ripetitiva.

    Is this helpful?

    Best In The World said on May 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Libro dall'aspetto banale, ma con una lettura attenta si scopre la sua potenzialità

    Gli assaggio una spalla. Vi conficco leggermente i denti.
    Mi tiene la vita, sento che gli tremano le mani.
    -Non posso farlo- dice vicino alla mia testa. - Voglio- Traccia un cerchio sulla mia schiena - Voglio - ripete, ma non posso.
    E improvvisame ...(continue)

    Gli assaggio una spalla. Vi conficco leggermente i denti.
    Mi tiene la vita, sento che gli tremano le mani.
    -Non posso farlo- dice vicino alla mia testa. - Voglio- Traccia un cerchio sulla mia schiena - Voglio - ripete, ma non posso.
    E improvvisamente come si è aperta una porta si chiude.

    Is this helpful?

    civuolepazienza said on Jan 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Libro interessante ma di lettura non particolarmente facile, anzi, all'inizio l'ho trovato piuttosto caotico, e l'ho potuto apprezzare solo una volta entrata nella storia.
    Verso la fine, un po' per la familiarità con lo stile e coi personaggi, l'ho t ...(continue)

    Libro interessante ma di lettura non particolarmente facile, anzi, all'inizio l'ho trovato piuttosto caotico, e l'ho potuto apprezzare solo una volta entrata nella storia.
    Verso la fine, un po' per la familiarità con lo stile e coi personaggi, l'ho trovato più coinvolgente.

    Is this helpful?

    Hydralux said on Nov 6, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una storia che non si può dimenticare.

    Is this helpful?

    Veia said on Sep 21, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una scrittura sofferta, quella della Shreve. Avvalendosi di un linguaggio complesso e a volte anche frammentato, l'autrice trasmette al lettore immagini nitide e dettagliate della vita di Maren, la donna sopravvissuta al massacro consumatosi nel 1873 ...(continue)

    Una scrittura sofferta, quella della Shreve. Avvalendosi di un linguaggio complesso e a volte anche frammentato, l'autrice trasmette al lettore immagini nitide e dettagliate della vita di Maren, la donna sopravvissuta al massacro consumatosi nel 1873 a Smuttynose, e di Jean, una giovane fotoreporter impegnata nella realizzazione di un servizio fotografico sulle isole Shoals. Anita Shreve ci accompagna così in un viaggio intenso e faticoso dalla Norvegia alle isole Shoals, situate tra lo Stato del New Hampshire e quello del Maine, caratterizzate da un ambiente difficile e da un clima ostile all'uomo per gran parte dell'anno.
    I numerosi flashback, all'inizio un po' fuorvianti, con lo snodarsi della trama si amalgamano perfettamente alle scene vissute nel presente da Jean, sulla barca nella quale si trova con il marito Thomas, uno scrittore alcolista dal passato traumatico, Billie, la loro figlioletta, l'intrigante cognato Rich e la sua nuova e bellissima fidanzata Adeline. Anita Shreve riesce, con il suo talento, a stimolare la curiosità del lettore, interrompendo la narrazione di questa o quell'altra vicenda sempre sul più bello, costringendo quindi chi sta leggendo a divorare le pagine successive nella speranza di poter arrivare il più in fretta possibile a scoprire come andrà a finire. Questa, però, non si rivela una caratteristica irritante del romanzo poiché Anita interrompe la vicenda interessante con un'altra vicenda che, qualche pagina dopo, si trasformerà in una vicenda interessante anch'essa, creando così una sorta di spirale che tiene il lettore incollato alle pagine.
    Un romanzo che, nonostante parli di emozioni molto forti quali la passione, l'amore e la disperazione, e le descriva in modo quasi didascalico e maniacale, è caratterizzato da uno stile di narrazione che rimane sempre freddo, austero. Questo, forse, è il motivo per il quale ho trovato difficoltoso, all'inizio, riuscire ad entrare appieno nella storia e, più volte, ho pensato di abbandonare la lettura. Sono felice, però, di non averlo fatto perché proseguendo nella lettura, anche se inizialmente parecchio lentamente, la storia acquista corpo e i continui cambi di scenari e argomenti, che dapprincipio destabilizzano un po', si trasformano in una caratteristica affascinante. Gli elementi della trama non possono purtroppo essere considerati originali e parte del finale si intuisce facilmente più o meno verso la metà della storia. Nonostante ciò la lettura non mi ha annoiata affatto. La ricchezza di dettagli e il senso di claustrofobia di cui è intriso il romanzo mi hanno affascinata tantissimo e convinta a dare un'altra opportunità a questa scrittrice di cui, ad esclusione di questo romanzo, non avevo mai letto nulla fino ad ora.

    Recensione pubblicata anche sul mio blog: http://www.librangoloacuto.blogspot.com/

    Is this helpful?

    Nereia said on Sep 9, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (133)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 201 Pages
  • ISBN-10: 8877829907
  • ISBN-13: 9788877829900
  • Publisher: Salani (Femminili)
  • Publish date: 2001-09-28
  • Also available as: Hardcover , Others
Improve_data of this book