Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il pettirosso

Di

Editore: Piemme

3.9
(2034)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 356 | Formato: eBook | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Catalano , Francese , Olandese , Portoghese , Norvegese , Svedese , Chi tradizionale , Danese , Polacco , Ceco

Isbn-10: 8858500199 | Isbn-13: 9788858500194 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Giorgio Puleo

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , Copertina morbida e spillati , Paperback

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Il pettirosso?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nel 1940, durante la Seconda Guerra Mondiale, un gruppo di giovani soldati norvegesi combatte a fianco dell'esercito tedesco alle porte di Leningrado. Sono gli "uomini del fronte". La battaglia li unisce, ma alla fine della guerra uno strano omicidio e una diserzione sfaldano il gruppo. Quando i sopravvissuti tornano in patria dopo mesi di freddo, di paura, di rabbia, trovano ad attenderli un'accusa di alto tradimento, la corte marziale e la prigione. Molti anni dopo, Harry Hole, poliziotto dell'antiterrorismo, un lupo solitario noto per il grilletto facile e un debole per l'alcol, nel corso di un'indagine su un possibile attentato terroristico ai danni dei reali di Norvegia ritrova sui monti attorno a Oslo i bossoli di un Märklin, un fucile di precisione tedesco di cui erano stati costruiti solo trecento esemplari. Insospettito dalla presenza di un'arma tanto insolita, Hole ne ripercorre le tracce, mentre, con l'avvicinarsi del Giorno dell'Indipendenza, la minaccia di un attentato diventa sempre più reale. Intanto, gli "uomini del fronte" cominciano a morire uno dopo l'altro, e Harry capisce che un passato di tradimenti e di vendette sta tornando a perseguitare i sopravvissuti.
Ordina per
  • 3

    Seconda lettura delle indagini di Harry Hole, il poliziotto norvegese creato da Jo Nesbø. Il pettirosso intreccia le indagini su gruppi neonazisti scandinavi, traffico di armi, attentati terroristici, con le vicende dei soldati norvegesi all'epoca dell'occupazione tedesca, inviati a combattere su ...continua

    Seconda lettura delle indagini di Harry Hole, il poliziotto norvegese creato da Jo Nesbø. Il pettirosso intreccia le indagini su gruppi neonazisti scandinavi, traffico di armi, attentati terroristici, con le vicende dei soldati norvegesi all'epoca dell'occupazione tedesca, inviati a combattere sul fronte russo: come sono legate storie che si svolgono con oltre cinquant'anni di distanza? I tradimenti, personali e politici, privati e storici, possono essere perdonati? Buona la capacità dell'autore di raccontare sia il suo thriller, sia la storia pubblica del suo paese.

    ha scritto il 

  • 5

    Artisticamente notevole....descrizioni mozzafiato e trama esagerata

    Non avevo mai sentito nominare prima questo autore e ho comprato questo romanzo perchè il titolo mi ha colpito. Non solo quello: l'amibientazione è così a 360 gradi che ti pare di esserci dentro; le scene sono filmiche, talvolta oniriche. La scena del terzo occhio è favolosa. Insomma, anche se n ...continua

    Non avevo mai sentito nominare prima questo autore e ho comprato questo romanzo perchè il titolo mi ha colpito. Non solo quello: l'amibientazione è così a 360 gradi che ti pare di esserci dentro; le scene sono filmiche, talvolta oniriche. La scena del terzo occhio è favolosa. Insomma, anche se non è il solito autore americano e il nome mi era prima sconosciuto, vi invito a leggere il Pettirosso.

    ha scritto il 

  • 4

    Mi sono deciso solo dopo molto tempo a leggere Nesbo, più che altro spinto da quello che di lui dice Ellroy, ossia che è il suo erede. Rimanevo comunque molto sospettoso e sinceramente avevo basse aspettative. Mi sembrava, da quel che leggevo in rete, il solito scrittore tutta trama e scrittura s ...continua

    Mi sono deciso solo dopo molto tempo a leggere Nesbo, più che altro spinto da quello che di lui dice Ellroy, ossia che è il suo erede. Rimanevo comunque molto sospettoso e sinceramente avevo basse aspettative. Mi sembrava, da quel che leggevo in rete, il solito scrittore tutta trama e scrittura scialba e dopo le prime 60-70 pagine pensavo di aver ragione. Trama esageratamente intricata, sbalzi temporali, una scrittura lineare, piacevole ma priva di potenza. Ma dopo...dopo Nesbo si è rivelato capace di costruire una storia avvincente con personaggi credibili e con cui riesci ad entrare in contatto, empatici e quindi mi sono arresso facendo cadere quel muro di pregiudizi che mi ero imposto. Alla fine quindi si è rivelata una bellissima lettura, tanto che ho acquistato i 2 romanzi successivi a questo. Certo come penna non è Ellroy, assolutamente, ma a me piacciono molto gli scrittori puliti, comprensibili senza essere scontati e che sanno costruire storie appassionanti e che rivelano altro, oltre la superficie. Promosso!

    ha scritto il 

  • 4

    La scuola scandinava continua a sfornare talenti, e Nesbo è indubbiamente molto bravo. C'è qualcosa di Larsson nella scelta di Nasbo nello scavare nel passato del suo Paese, al Norvegia. Ed è abile a mettere in luce le contraddizioni di un Paese che si schierò con Hitler, e della resa dei conti s ...continua

    La scuola scandinava continua a sfornare talenti, e Nesbo è indubbiamente molto bravo. C'è qualcosa di Larsson nella scelta di Nasbo nello scavare nel passato del suo Paese, al Norvegia. Ed è abile a mettere in luce le contraddizioni di un Paese che si schierò con Hitler, e della resa dei conti successiva. L'intreccio è interessante, il ritmo incalzante. Una realtà che invita a continuare la frequentazioni

    ha scritto il 

  • 2

    Difficile da seguire, sicuramente per la miriade di personaggi con nomi per noi italiani troppo simili. La conclusione può essere anche giusta, ma sicuramente scontata per dare un senso all'intero svolgimento. Primo e penso anche ultimo libro che leggerò di questo autore.

    ha scritto il 

  • 5

    L'incontro di Harry Hole e Rakel

    Secondo caso per l'ispettore Harry Hole. Un gruppo di giovani neonazisti sta spaventando la città con i suoi atti violenti. Harry Hole, dopo aver assicurato alla giustizia alcuni componenti di queste bande, si trova a indagare su una serie di omicidi. I morti hanno in comune la loro presenza al f ...continua

    Secondo caso per l'ispettore Harry Hole. Un gruppo di giovani neonazisti sta spaventando la città con i suoi atti violenti. Harry Hole, dopo aver assicurato alla giustizia alcuni componenti di queste bande, si trova a indagare su una serie di omicidi. I morti hanno in comune la loro presenza al fronte, durante la Seconda Guerra Mondiale, accanto ai nazisti tedeschi. Questi giovani combattenti al loro rientro in patria furono giudicati e condannati come traditori della patria. Eppure, ora, a distanza di tanti anni, sembra che fatti accaduti in un passato remoto siano all'origine di una sorta di resa dei conti.
    Quando poi il corso degli eventi toccherà da vicino Harry, con la perdita di una cara amica, il commissario con un debole per l'alcol e la vita disordinatissima si getterà a capofitto nell'indagine per far giustizia.
    Ed è nel corso di questo tuffo nel passato che Harry Hole conosce Rakel, figlia di un ex soldato, madre di un bambino che si affezionerà subito a Harry. Tra i due nascerà un sentimento che accompagnerà Harry in tutti i successivi romanzi.
    Gran bel giallo; Jo Nesbo è una garanzia di suspence, intrighi e colpi di scena. In questo romanzo continui flashback portano il lettore ai giorni del fronte, nel 1943, e aumentano a dismisura il desiderio di scoprire qual è il filo conduttore che lega i protagonisti dei giorni nostri con quei soldati di un tempo.

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo

    Il mio primo libro di Nesbo. Molto bello, ben scritto, Harry Hole ricorda molto Harry Bosch di Connelly. Bella l'ambientazione norvegese.
    Ottimo nel suo genere.
    Consigliatissimo!!!

    ha scritto il 

  • 3

    我覺得這本書其實很難讀, 因為它敘述了很多歐洲的歷史/地理, 而我對外國歷史是一竅不通的, 尤其是前大半的步調很慢, 所以讀起來很吃力, 撐到最後才有緊張的感覺, 不過精彩的部分時在太少了, 讀起來不夠過癮就結束了...

    ha scritto il 

Ordina per