Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il pettirosso

Di

Editore: Piemme

3.9
(2074)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 356 | Formato: eBook | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Catalano , Francese , Olandese , Portoghese , Norvegese , Svedese , Chi tradizionale , Danese , Polacco , Ceco

Isbn-10: 8858500199 | Isbn-13: 9788858500194 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Giorgio Puleo

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , Copertina morbida e spillati , Paperback

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Il pettirosso?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nel 1940, durante la Seconda Guerra Mondiale, un gruppo di giovani soldati norvegesi combatte a fianco dell'esercito tedesco alle porte di Leningrado. Sono gli "uomini del fronte". La battaglia li unisce, ma alla fine della guerra uno strano omicidio e una diserzione sfaldano il gruppo. Quando i sopravvissuti tornano in patria dopo mesi di freddo, di paura, di rabbia, trovano ad attenderli un'accusa di alto tradimento, la corte marziale e la prigione. Molti anni dopo, Harry Hole, poliziotto dell'antiterrorismo, un lupo solitario noto per il grilletto facile e un debole per l'alcol, nel corso di un'indagine su un possibile attentato terroristico ai danni dei reali di Norvegia ritrova sui monti attorno a Oslo i bossoli di un Märklin, un fucile di precisione tedesco di cui erano stati costruiti solo trecento esemplari. Insospettito dalla presenza di un'arma tanto insolita, Hole ne ripercorre le tracce, mentre, con l'avvicinarsi del Giorno dell'Indipendenza, la minaccia di un attentato diventa sempre più reale. Intanto, gli "uomini del fronte" cominciano a morire uno dopo l'altro, e Harry capisce che un passato di tradimenti e di vendette sta tornando a perseguitare i sopravvissuti.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    並不是很喜歡作者總在章節最後賣關子,而又不在下一章提出解答,有時要好幾章之後才知道前面在賣什麼梗...但是這個故事真的很棒,知更鳥以及書中其他比喻都有很多層次的描寫,格局也很宏大。讓我震撼的是作者居然把哈利的搭檔給亂棒打死,真是太令我震驚難過了..

    ha scritto il 

  • 3

    Bel giallo anche se i continui andirivieni tra passato e presente rendono la storia un pò confusa. Alcuni nomi impossibili da memorizzare. Nel complesso mi è piaciuto e proseguirò di sicuro con gli al ...continua

    Bel giallo anche se i continui andirivieni tra passato e presente rendono la storia un pò confusa. Alcuni nomi impossibili da memorizzare. Nel complesso mi è piaciuto e proseguirò di sicuro con gli altri libri della serie.

    ha scritto il 

  • 4

    Primo incontro con Jo Nesbo, sicuramente positivo. I personaggi non mi hanno catturato particolarmente, ma non si può dire che il romanzo non trascini il lettore.

    ha scritto il 

  • 5

    quando lo ristampano il secondo della serie? ok, facciamo finta non sia mai stato scritto e procediamo con questo, il terzo. dietro all'acquisto di un fucile Marklin si cela l'intricata storia qui nar ...continua

    quando lo ristampano il secondo della serie? ok, facciamo finta non sia mai stato scritto e procediamo con questo, il terzo. dietro all'acquisto di un fucile Marklin si cela l'intricata storia qui narrata. che inizia durante la seconda guerra mondiale e ci obbliga quindi a porci su due livelli temporale per dipanare l'intricata matassa che lega i vari soldati alla serie di omicidi che tuonano nei giornali nei primi mesi dell'anno 2000. oltre al dipinto tragicomico degli ambienti neonazionalcoglioni, le cui "eroiche" gesta tentano ancora oggi di soddisfare i vari baffetto e Himmler. ma sopra tutto Harry Hole, il "normale" cittadino pieno di problemi, alcolista frequente, scarmigliato e spesso controcorrente. la tensione durante la lettura è altissima, merito anche della penna di Nesbo che non perde tempo in inutili orpelli stilistici, riuscendo a donare però anche alle fasi storiche il giusto risalto.

    ha scritto il 

  • 3

    Seconda lettura delle indagini di Harry Hole, il poliziotto norvegese creato da Jo Nesbø. Il pettirosso intreccia le indagini su gruppi neonazisti scandinavi, traffico di armi, attentati terroristici, ...continua

    Seconda lettura delle indagini di Harry Hole, il poliziotto norvegese creato da Jo Nesbø. Il pettirosso intreccia le indagini su gruppi neonazisti scandinavi, traffico di armi, attentati terroristici, con le vicende dei soldati norvegesi all'epoca dell'occupazione tedesca, inviati a combattere sul fronte russo: come sono legate storie che si svolgono con oltre cinquant'anni di distanza? I tradimenti, personali e politici, privati e storici, possono essere perdonati? Buona la capacità dell'autore di raccontare sia il suo thriller, sia la storia pubblica del suo paese.

    ha scritto il 

  • 5

    Artisticamente notevole....descrizioni mozzafiato e trama esagerata

    Non avevo mai sentito nominare prima questo autore e ho comprato questo romanzo perchè il titolo mi ha colpito. Non solo quello: l'amibientazione è così a 360 gradi che ti pare di esserci dentro; le ...continua

    Non avevo mai sentito nominare prima questo autore e ho comprato questo romanzo perchè il titolo mi ha colpito. Non solo quello: l'amibientazione è così a 360 gradi che ti pare di esserci dentro; le scene sono filmiche, talvolta oniriche. La scena del terzo occhio è favolosa. Insomma, anche se non è il solito autore americano e il nome mi era prima sconosciuto, vi invito a leggere il Pettirosso.

    ha scritto il 

  • 0

    Mi sono deciso solo dopo molto tempo a leggere Nesbo, più che altro spinto da quello che di lui dice Ellroy, ossia che è il suo erede. Rimanevo comunque molto sospettoso e sinceramente avevo basse asp ...continua

    Mi sono deciso solo dopo molto tempo a leggere Nesbo, più che altro spinto da quello che di lui dice Ellroy, ossia che è il suo erede. Rimanevo comunque molto sospettoso e sinceramente avevo basse aspettative. Mi sembrava, da quel che leggevo in rete, il solito scrittore tutta trama e scrittura scialba e dopo le prime 60-70 pagine pensavo di aver ragione. Trama esageratamente intricata, sbalzi temporali, una scrittura lineare, piacevole ma priva di potenza. Ma dopo...dopo Nesbo si è rivelato capace di costruire una storia avvincente con personaggi credibili e con cui riesci ad entrare in contatto, empatici e quindi mi sono arresso facendo cadere quel muro di pregiudizi che mi ero imposto. Alla fine quindi si è rivelata una bellissima lettura, tanto che ho acquistato i 2 romanzi successivi a questo. Certo come penna non è Ellroy, assolutamente, ma a me piacciono molto gli scrittori puliti, comprensibili senza essere scontati e che sanno costruire storie appassionanti e che rivelano altro, oltre la superficie. Promosso!

    ha scritto il 

  • 4

    La scuola scandinava continua a sfornare talenti, e Nesbo è indubbiamente molto bravo. C'è qualcosa di Larsson nella scelta di Nasbo nello scavare nel passato del suo Paese, al Norvegia. Ed è abile a ...continua

    La scuola scandinava continua a sfornare talenti, e Nesbo è indubbiamente molto bravo. C'è qualcosa di Larsson nella scelta di Nasbo nello scavare nel passato del suo Paese, al Norvegia. Ed è abile a mettere in luce le contraddizioni di un Paese che si schierò con Hitler, e della resa dei conti successiva. L'intreccio è interessante, il ritmo incalzante. Una realtà che invita a continuare la frequentazioni

    ha scritto il 

Ordina per