Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

By Roy Lewis

(115)

| eBook | 9788845971709

Like Il più grande uomo scimmia del Pleistocene ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

«Il libro che avete fra le mani è uno dei più divertenti degli ultimi cinquecentomila anni» ha scritto Terry Pratchett. È vero, tanto tempo è passato, da quando vissero Ernest, il narratore di questo libro, con la sua ingegnosa famiglia, dal padre Ed Continue

«Il libro che avete fra le mani è uno dei più divertenti degli ultimi cinquecentomila anni» ha scritto Terry Pratchett. È vero, tanto tempo è passato, da quando vissero Ernest, il narratore di questo libro, con la sua ingegnosa famiglia, dal padre Edward, che fu senza dubbio «il più grande uomo scimmia del Pleistocene», a quell’amabile reazionario di zio Vania, che tornava sempre a vivere sugli alberi, a quel viaggiatore incallito dello zio Ian, per non parlare delle ragazze. Un curioso gruppetto, che si trovò, sotto la guida del grande Edward, nella delicata situazione di chi dà all’evoluzione una spinta che non si riequilibrerà mai: la spinta da cui siamo nati tutti noi. Ragionando con impeccabile acume scientifico, nonché un delizioso humour freddo, Edward e i suoi scoprirono «alcune delle cose più potenti e spaventose su cui la razza umana abbia mai messo le mani: il fuoco, la lancia, il matrimonio e così via», sempre sulla base di una elementare esigenza: quella di «cucinare senza essere cucinati e mangiare senza essere mangiati». E naturalmente non mancarono le dispute e i crucci, perché ogni volta si poteva discutere se quelle nuove invenzioni erano davvero buone o cattive, se non rischiavano di sfuggire al controllo e soprattutto se non andavano un po’ troppo contro la natura. Mah... Pubblicato per la prima volta nel 1960, e poi ripreso più volte sotto vari titoli, questo libro si è fatto strada silenziosamente fra i classici della fantascienza a ritroso. Ma in realtà è un libro inclassificabile: una riflessione romanzesca, acutissima e leggera, su tutta la storia dell’umanità, contrassegnata in ogni dettaglio da quella limpidezza e da quell’ironia che appartengono alla migliore tradizione letteraria e scientifica inglese.

790 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Divertente. Una piacevole distrazione per trascorrere un pomeriggio piovoso del mese di agosto.

    Is this helpful?

    Kodama said on Aug 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    mai fidarsi delle quarte di copertina!

    O meglio...informarsi su chi sia Terry Pratchett (ebbe sì, non ne avevo la più pallida idea. E anche ora mi limito ad ammirarne la produzione letteraria solo attraverso le notizie fornite da Wikipedia)prima di credere che quello che si ha tra le mani ...(continue)

    O meglio...informarsi su chi sia Terry Pratchett (ebbe sì, non ne avevo la più pallida idea. E anche ora mi limito ad ammirarne la produzione letteraria solo attraverso le notizie fornite da Wikipedia)prima di credere che quello che si ha tra le mani sia davvero un libro tra "i più divertenti degli ultimi cinquecentomila anni".
    Credo, comunque, che sia un libro leggero, a tratti simpatico e condito di alcuni espedienti interessanti (su tutti il ruolo di zio Vania). Ma potrei dire lo stesso di molti dei libri scritti negli ultimi cinquecentomila anni.

    Is this helpful?

    FantaVia said on Aug 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Più che altro fantasioso

    Avevo preso questo libro pensando fosse un libro esilarante (causa anche della prefazione del libro stesso).
    Francamente non l'ho trovato divertente, ma mi è piaciuta molto l'idea di creare una storia su ciò che esattamente io mi sono sempre chiesto. ...(continue)

    Avevo preso questo libro pensando fosse un libro esilarante (causa anche della prefazione del libro stesso).
    Francamente non l'ho trovato divertente, ma mi è piaciuta molto l'idea di creare una storia su ciò che esattamente io mi sono sempre chiesto....cosa ha spinto l'uomo a fare le scoperte che ci hanno fatto progredire?
    Ho pensato molto a quante stelle dare a questo libro, alla fine metto 4. Se non ci fosse stata la prefazione non avrei avuto la brutta sensazione di aver sbagliato libro.

    Is this helpful?

    Gioggio Marinello said on Aug 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Fare attenzione nel cavalcare un hipparion.

    Simpatici ominidi del Pleistocene ci accompagnano in una "sfavillante" ricostruzione dell'evoluzione della specie umana. Due orette ci si possono dedicare!

    "Tu, mi dispiace moltissimo dirlo, stai cercando di migliorare te stesso. E questo è innat ...(continue)

    Simpatici ominidi del Pleistocene ci accompagnano in una "sfavillante" ricostruzione dell'evoluzione della specie umana. Due orette ci si possono dedicare!

    "Tu, mi dispiace moltissimo dirlo, stai cercando di migliorare te stesso. E questo è innaturale, disobbediente, presuntuoso, e potrei aggiungere volgare, piccolo-borghese e materialistico. Dimmi un po', Edward,- proseguì zio Vania in tono sprezzante - sputa il rospo. Tu credi di star generando una specie totalmente nuova, non è forse vero?"

    Is this helpful?

    _Honey_ (!) said on Aug 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Delusione

    Leggendo questo libercolo mi sono più volte domandato se devo considerarmi una persona triste o priva di senso dell'umorismo. In tante recensioni avevo letto di un libro spassosissimo, pieno di verve, di una rivisitazione in chiave ironica dell'evolu ...(continue)

    Leggendo questo libercolo mi sono più volte domandato se devo considerarmi una persona triste o priva di senso dell'umorismo. In tante recensioni avevo letto di un libro spassosissimo, pieno di verve, di una rivisitazione in chiave ironica dell'evoluzione umana nel periodo del Pleistocene. Sulla terza di copertina si legge poi che questo libro "è uno dei più divertenti degli ultimi cinquecentomila anni". Beh, io dico Boom! I libri spassosi sono altri, qui al massimo si sorride e anche un po' a denti stretti. Peccato perché l'idea è davvero eccellente ma d'altra parte questo è l'unico romanzo di Roy Lewis, di professione giornalista e saggista e forse un motivo ci sarà...

    Is this helpful?

    Massimo Carcano said on Jul 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    sarà per il mio particolare momento, ma non mi è piaciuto. l'inizio era carino, ma lo sviluppo mi ha lasciato indifferente, e il finale non mi è affatto piaciuto. peccato.

    Is this helpful?

    Amberle said on Jul 19, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book