Il piacere

Voto medio di 5933
| 606 contributi totali di cui 503 recensioni , 98 citazioni , 0 immagini , 5 note , 0 video
Pubblicato nel 1889, questo romanzo affonda le proprie radici nella società decadente di fine secolo. Ambientato a Roma, narra gli amori e le avventure mondane del giovane Andrea Sperelli. Poeta, pittore, ma soprattutto raffinato artefice di ... Continua
Ha scritto il 25/07/17
Fuggitene.
E' incredibile come ci siano persone che abbiano espresso un giudizio positivo su un libro che a livello letterario ha più o meno il valore di un "Harmony" ; in più la poetica dannunziana diviene esilarante, tanto sono ridicoli e grotteschi i temi ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 10/06/17
La spiritualizzazione del gaudio carnale
Profondamente curato, stilisticamente perfetto, sintatticamente encomiabile, esteticamente superlativo, culturalmente straripante, musicalmente ineccepibile, poeticamente solenne, letterariamente un caposcuola.La celebrazione della parola, ..." Continua...
  • 46 mi piace
  • 27 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 10/04/17
A D'Annunzio viene attribuita la frase "Io sono un animale di lusso; e il superfluo m'è necessario come il respiro". Dopo aver letto il suo romanzo più famoso, direi che il superfluo gli è necessario anche nella scrittura.Lo stile è ricercato, ..." Continua...
  • 4 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 03/04/17
questo libro è sublime, mirabile, eccelso... ed io non posso farci niente: sono e per sempre sarò innamorata persa di Gabriele D'Annunzio
  • 2 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 11/02/17
Sublime
Un libro voluttuoso, per il quale si prova una immediata repulsione oppure, altrettanto immediatamente, se ne rimane avviluppati e avvinti. Ma la sensualità non è data tanto dalla storia d'amore in sé, quanto dagli accenti lirici e dalla poesia ..." Continua...
  • 9 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Jul 29, 2017, 11:34
Riaccendere un amore è come riaccecendere una sigaretta. Il tabacco s'invelenisce; l'amore, anche
Pag. 193
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 26, 2017, 09:18
Il verso è tutto. Nella imitazion della Natura nessuno istrumento d'arte è più vivo, agile, acuto, vario, moltiforme, plastico, obediente, sensibile, fedele. Più compatto del marmo, più malleabile della cera, più sottile d'un fluido, più ... Continua...
Pag. 145
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 26, 2017, 09:03
L'ideale avvelena ogni possesso imperfetto; e nell'amore ogni possesso è imperfetto e ingannevole, ogni piacere è misto di tristezza, ogni godimento è dimezzato, ogni gioia porta in sé un germe di sofferenza, ogni abbandono porta in sé un germe ... Continua...
Pag. 141
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 25, 2017, 08:41
Il mare aveva per lui l'attrazion misteriosa d'una patria; ed egli vi si abbandonava con una confidenza filiale, come un figliuol debole nelle braccia d'un padre onnipossente. E ne riceveva conforto; poiché nessuno mai ha confidato il suo dolore, il ... Continua...
Pag. 136
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 25, 2017, 08:39
Il fascino di Don Giovanni è più nella sua fama che nella sua persona.
Pag. 103
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Oct 22, 2016, 16:50
http://www.liberolibro.it/il-piacere-di-gabriele-dannunzio/
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 30, 2016, 08:36
Donazione D'Alessandro, Fondo Di Tursi
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 26, 2016, 10:21
853.8
DAN 5512
Letteratura Italiana
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 02, 2015, 12:24
Collocazione : NR 146
  • Rispondi
Ha scritto il Nov 26, 2015, 12:54
Citazione
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi