Vittorio Vigano
Ha scritto il 13/04/18

Libro per pochi, assolutamente di non facile lettura. Se poi si aggiunge una prefazione e postfazione incomprensibili ...

Tiziana
Ha scritto il 06/09/17

Potevo non leggere un libro con questo titolo?
Perché è così che si legge, per il puro "piacere della lettura", o per salvarsi.
E dovendo salvarsi, niente di meglio che un Proust, anche uno a caso.

Vincè
Ha scritto il 07/02/17

... dove la lettura apre le porta del "nostro giardino"

Jarvin mezz'uggioso
Ha scritto il 14/10/16
Signore, dei olimpici, illustre Caso, nostri numi tutelari, grazie per averci dato Proust.
A ripensarci, mi domando di che cosa mi sia tanto stupito. Che cosa mai ci sia di stupefacente nel fatto che anziché parlare direttamente di quelle che immagino debbano essere riflessioni improntate di inarrivabile genialità sulla lettura, la lettera...Continua
Padmin
Ha scritto il 25/06/16
“Con i libri, niente convenevoli. Trascorriamo la serata con loro, perché ne abbiamo veramente desiderio. E spesso non li lasciamo che con rimpianto. E, quando li abbiamo lasciati, nessuno di quei pensieri che guastano le amicizie: “Che avran pensat...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi