Il piacere della lettura

Voto medio di 192
| 35 contributi totali di cui 31 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Il piacere della lettura" raccoglie i ricordi, le riflessioni, i sogni che ilibri hanno ispirato a uno dei più grandi scrittori di sempre. Il saggio èseguito da due brevi divagazioni: "Memoria involontaria", che ci ...Continua
Diceros
Ha scritto il 10/11/17
Piccolissimo, ma denso saggio, che con attraverso la classica “memoria involontaria” proustiana ci ancora al piacere ed al valore della lettura. La lettura come esercizio d’amore verso la storia, la cultura, le tradizione “la lettura dei buoni libri...Continua
  • 1 mi piace
Claudia (Il giro...
Ha scritto il 22/04/15
Per la recensione completa di citazioni: https://girodelmondoattraversoilibri.wordpress.com/2015/04/05/marcel-proust-sulla-lettura/ Sulla lettura è un breve saggio – circa 45 – di Proust sul quale si disquisisce dell’amore verso la lettura. Scorrevol...Continua
Donna Elvira
Ha scritto il 20/12/14
“Non vi sono forse giorni della nostra infanzia che abbiamo vissuto così pienamente come quelli che abbiamo creduto di aver trascorso senza viverli, i giorni passati in compagnia di un libro prediletto .( …) Chi non ricorda come me quelle letture fa...Continua
  • 2 mi piace
Alfio
Ha scritto il 09/10/14

un saggio che ha il sapore di un ottimo brandy
dopo l' ottimo pranzo della Ricerca, io credo che dobbiamo
tutti un po' di tempo della nostra esistenza a Proust,
alla riflessione al senso del tempo
Godibilissimo

Maria
Ha scritto il 08/08/13
Un po' di tempo fa, non ricordo in quale libro, lessi che ci si sente così presi dalla lettura perché lo scrittore ha la capacità di interpretare e trascrivere le emozioni che proviamo ma che non siamo in grado di esprimere a parole. I nostri autori...Continua
  • 1 mi piace

ilcavallodibrunilde
Ha scritto il Jun 23, 2016, 13:57
Senza dubbio l'amicizia, l'amicizia per gli individui, è cosa frivola, e la lettura è un'amicizia. Ma almeno è un'amicizia sincera, e il fatto che si rivolga a un morto, a un assente, le conferisce qualcosa di disinteressato, quasi di toccante. È, pe...Continua
Morgana
Ha scritto il May 22, 2012, 17:11
"Che hai fatto di me? Che hai fatto di me?" A ben pensarci, non c'è forse madre veramente amorosa la quale, nel suo ultimo giorno, e spesso molto prima, non possa rivolgere questo rimprovero al figlio. In fondo, noi invecchiamo, noi uccidiamo tutti c...Continua
Pag. 112
Morgana
Ha scritto il May 22, 2012, 17:07
Finché colpiscono, i pazzi, non si rendono conto di nulla; ma, passata la crisi, quale strazio! Lo dice Temessa, la sposa di Aiace: "La sua demenza è finita, il suo furore è caduto come il soffio di Noto. Ma, tornato in sé, adesso lo domina nuova ang...Continua
Pag. 107
Casa sull'albero
Ha scritto il Nov 15, 2011, 22:47
Non esistono forse giorni della nostra infanzia che abbiam vissuti tanto pienamente come quelli che abbiam cerduto di aver trascorsi senza vivere, in compagnia d'un libro prediletto.
Pag. 29

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi