Il piacere sottile della pioggia

Di

Editore: TEADUE

3.3
(466)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 271 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese

Isbn-10: 8850217897 | Isbn-13: 9788850217892 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Giovanni Garbellini

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Filosofia

Ti piace Il piacere sottile della pioggia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
La chiave della felicità è ottenere il meglio da ciò che si ha a disposizione. Saggio proposito che però Isabel Dalhousie, filosofa colta e raffinata, cultrice di belle arti e di teatro e detective a tempo perso, proprio non riesce a mettere in pratica. La sua vita al momento è troppo affollata di pensieri: trovare un appartamento per la fedele governante Grace, evitare alla giovane nipote Cat nuove delusioni d'amore, conservare l'amicizia con Jamie, l'ex fidanzato della nipote, nonostante il fatto che si sia irrimediabilmente innamorata di lui e le riesca davvero difficile mantenere le distanze. Ma soprattutto Isabel si annoia. Nelle sue giornate manca l'azione. Finché all'improvviso all'orizzonte compare un colto e gentile milionario americano, impegnato in un rapporto di coppia avvilente che potrebbe addirittura metterne a repentaglio la vita, e la filosofa Isabel Dalhousie si ritroverà presto coinvolta in un sorprendente giallo dei sentimenti.
Ordina per
  • 5

    Inkbooks Reading Challenge 2017: 14/50 – Un libro di un autore/autrice che amo

    3° volume dei casi di Isabel Dalhousie. Mi sto affezionando a questa collana di libri e alla loro protagonista. Non sono ...continua

    Inkbooks Reading Challenge 2017: 14/50 – Un libro di un autore/autrice che amo

    3° volume dei casi di Isabel Dalhousie. Mi sto affezionando a questa collana di libri e alla loro protagonista. Non sono dei veri e propri gialli ma piuttosto delle indagini dell'animo umano compiute da Isabel, filosofa un po' impicciona.

    *Non riesco ad immaginare niente di peggio che stare con un uomo privo di senso dell'umorismo. Prova ad immaginartelo. Sarebbe come stare nel deserto.

    *Mi ha baciata, pensò. Ha fatto lui la prima mossa, non io. Era un pensiero in grado di travolgerla e di trasformare il mondo quotidiano intorno a lei, quella piazza, gli alberi, i passanti, conferendo a tutto una strana luce, un chiaroscuro che rendeva ogni cosa stupenda. Questo doveva provare, si disse, chi riceveva in dono una visione. Tutto era cambiato, benedetto, e anche l'ambiente più umile diventava un luogo sacro.

    Se ti piacciono i miei commenti, puoi seguirli anche sulla pagina facebook, Nuvola Rock: http://www.facebook.com/nuvolarock1/

    ha scritto il 

  • 4

    Mai "strilli" di copertina furono pìù fuorvianti. Isabel Dalhousie viene definita filosofa e investigatrice e paragonata a Miss Marple. Niente di più ingannevole. Questo romanzo è tutto fuorché un gia ...continua

    Mai "strilli" di copertina furono pìù fuorvianti. Isabel Dalhousie viene definita filosofa e investigatrice e paragonata a Miss Marple. Niente di più ingannevole. Questo romanzo è tutto fuorché un giallo e Isabel tutto fuorché un'investigatrice. Fino a 50 pagine dalla fine poi lo avrei pure giudicato scarso ma alla fine si è ripreso e non mi è dispiaciuto leggere una storia d'amore ambientata a Edimburgo e nei suoi dintorni.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Di investigativo in questo libro c'è ben poco. E' molto più vivo il lato filosofico.

    DI SEGUITO SPOILERONE!!!

    L'unica cosa carina è la storia che nasce tra Isabel e Jamie l'ex fidanzato della nipote.
    ...continua

    Di investigativo in questo libro c'è ben poco. E' molto più vivo il lato filosofico.

    DI SEGUITO SPOILERONE!!!

    L'unica cosa carina è la storia che nasce tra Isabel e Jamie l'ex fidanzato della nipote.
    Un lieto fine romantico con tanto di bebè in arrivo.

    ha scritto il 

  • 2

    noioso

    Della serie di Isabel Dalhlouise é il più insulso e noioso.Come riempitivo ci sono le riflessioni filosofiche e poco altro. Nulla a che vedere con gli altri. Pazienza.

    ha scritto il 

  • 0

    Un libro rosa ben scritto che mi ricorda un po' Anne Tyler come stile e come contenuti. Bella l'idea della filosofa ma sinceramente non mi ha lasciato niente come contenuti.

    ha scritto il 

  • 2

    Si salva quasi niente!

    Un libro abbastanza inutile.
    Da quanto ho letto, dovrebbe essere una specie di saga....ma no grazie. Io mi fermo qua.
    Davvero salvo molto poco. Giusto le ambientazioni, in una Edimburgo che amo e che ...continua

    Un libro abbastanza inutile.
    Da quanto ho letto, dovrebbe essere una specie di saga....ma no grazie. Io mi fermo qua.
    Davvero salvo molto poco. Giusto le ambientazioni, in una Edimburgo che amo e che viene a tratti descritta con molta poesia. Per il resto, una storia che non parte e soprattutto non arriva.
    La protagonista dovrebbe essere filosofa (?) e investigatrice (??): o non c'ho capito nulla o Alexander ci ha un po' scherzato. La filosofia di cui si parla e' davvero molto spicciola e, non essendo un giallo, non vedo proprio su cosa ci sia da investigare. Boh!

    ha scritto il 

Ordina per