Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il piano infinito

Di

Editore: Feltrinelli

3.8
(3394)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Francese , Greco , Portoghese , Olandese , Norvegese

Isbn-10: A000028991 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Cartonato per bambini , Copertina rigida

Genere: Biography , Fiction & Literature , History

Ti piace Il piano infinito?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
SCHEDA DOPPIA da non aggiungere in libreria o, se lo si possiede, da eliminare.
La scheda corretta è una delle seguenti:

http://www.anobii.com/books/010a9a8dcbc9390876/

http://www.anobii.com/books/01c5fd40f46d379a06/

Ordina per
  • 4

    Non leggevo un libro della Allende da almeno 15 anni; ne avevo letti molti e Paula era stato l'ultimo. Il Piano infinito è un po' atipico, meno "Latinoamericando", cioè tipico, etnico. Qui l'orizzonte ...continua

    Non leggevo un libro della Allende da almeno 15 anni; ne avevo letti molti e Paula era stato l'ultimo. Il Piano infinito è un po' atipico, meno "Latinoamericando", cioè tipico, etnico. Qui l'orizzonte e l'America e quello che rappresenta per il suo Sud: Messico, Honduras, Perù, Cile, ..... e via enumerando. Nell'intervallo tra la seconda guerra mondiale e gli anni '90, la vita di Carmen e di Gregory, alla scoperta di stessi, è anche la fatica di integrazione tra due culture molto distanti. Lo sguardo è però quello dei latinos, in cui è lo yankee Greg che deve scoprire il valore dei sentimenti, della famiglia, dell'amore.
    E' una saga familiare che però ha momenti brutali, la droga, lo stupro, la vigliaccheria, la guerra; ma, sempre, lo sguardo si addolcisce e riscopre sentimenti e valori eterni.

    ha scritto il 

  • 4

    Il piano della vita

    Mi è piaciuto davvero molto questo libro. L'idea che la vita segua seppur in modo contorto il suo disegno all'interno di un piano infinito, accantonando in stanze chiuse le azioni e i propositi lascia ...continua

    Mi è piaciuto davvero molto questo libro. L'idea che la vita segua seppur in modo contorto il suo disegno all'interno di un piano infinito, accantonando in stanze chiuse le azioni e i propositi lasciati a metà mi è risultata molto interessante. Mi sono inoltre molto affezionata ai protagonisti Carmen e Gregory e ad alcuni personaggi che incontrano sul loro tortuoso cammino. Seppur distanti la loro amicizia li terrà sempre uniti.

    ha scritto il 

  • 3

    Il libro parte molto bene, la prima parte è davvero molto bella, poi va sempre più calando. Ci sono pagine molto belle e ben scritte, ma per la maggior parte l'ho trovato noioso, facendo fatica a arri ...continua

    Il libro parte molto bene, la prima parte è davvero molto bella, poi va sempre più calando. Ci sono pagine molto belle e ben scritte, ma per la maggior parte l'ho trovato noioso, facendo fatica a arrivare alla fine. Ho trovato più interessanti le storie dei personaggi secondari che quella del protagonista Gregory.

    ha scritto il 

  • 3

    Un passo indietro

    Dopo una serie di capolavori centrati sul Cile, la Allende parla della California, dove si svolge la sua "seconda vita".
    Il risultato non è brillante: questo libro è nettamente inferiore ai precedenti ...continua

    Dopo una serie di capolavori centrati sul Cile, la Allende parla della California, dove si svolge la sua "seconda vita".
    Il risultato non è brillante: questo libro è nettamente inferiore ai precedenti.
    Intendiamoci: si tratta comunque di un bel libro, ma Isabel aveva abituato i lettori talmente bene che questa volta si rimane inevitabilmente delusi.

    ha scritto il 

  • 3

    Freddezze

    Per quanto non si può dire che sia scritto male, non sempre è facile arrivare a fine pagina: non mi sono trovato quasi mai coinvolto dagli avvenimenti narrati, provando un costante senso di distacco, ...continua

    Per quanto non si può dire che sia scritto male, non sempre è facile arrivare a fine pagina: non mi sono trovato quasi mai coinvolto dagli avvenimenti narrati, provando un costante senso di distacco, al limite col disinteresse, nei confronti delle vicissitudini del protagonista.

    I temi dell'emarginazione/ingiustizia sociale o del pacifismo non mi hanno mai attratto, per quanto ne riconosca l'importanza, ed è da attribuirsi certamente anche a questo la mia freddezza nei confronti del racconto; va comunque riconosciuta una particolare bravura dell'autrice nella resa del periodo della guerra in Vietnam attraverso gli occhi dei soldati, ricostruzione ammirevole tanto per la descrizione delle contingenze esterne quanto per quella dei pensieri e sentimenti delle truppe americane.

    ha scritto il 

  • 4

    Siempre que empiezo alguna de las novelas de esta autora pienso en que escribe, una y otra vez, el mismo libro y de la misma manera, la historia de una familia, sin orden ni concierto, a borbotones, c ...continua

    Siempre que empiezo alguna de las novelas de esta autora pienso en que escribe, una y otra vez, el mismo libro y de la misma manera, la historia de una familia, sin orden ni concierto, a borbotones, como un pensamiento continuo, que deriva de un lado a otro según la inspiración o el recuerdo del momento.

    Sin embargo, tengo que reconocer que poco a poco, la vida de este "americano blanco" criado en un barrio "chicano" de una populosa ciudad californiana fue envolviendome y atrapandome sin remedio. Su lucha por superarse, por subir en la escala social, por olvidar sus humildes orígenes, sin aprender que no puedes huir ni de tí ni de tu pasado porque siempre van contigo, porque forman parte de tí me absorvió.

    ha scritto il 

Ordina per