Il piano infinito

Voto medio di 3486
| 185 contributi totali di cui 175 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
SCHEDA DOPPIA da non aggiungere in libreria o, se lo si possiede, da eliminare.La scheda corretta è una delle seguenti:

http://www.anobii.com/books/010a9a8dcbc9390876/

http://www.anobii.com/books/01c5fd40f46d379a06/

Ha scritto il 13/07/17
Mai finito
Purtroppo non l'ho mai concluso. Arrivata all'incirca alla centesima pagina mi arenavo nella noia più assoluta, condita da un senso di fastidio. Probabilmente è un problema mio... Proverò, prima o poi, a riprenderlo in mano.
  • Rispondi
Ha scritto il 18/06/17
Perché nessuno parla del Piano Infinito?
Secondo me, questo è il libro più bello della Allende - autrice che non considero né geniale né maestra, ma di cui ho letto con interesse numerose cose. Lo spessore e il carisma del personaggio di Gregory Reeves sono pari solo a quelli di ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 17/03/17
Romanzo fiume come non ne leggevo da un po' e come speravo di leggere da qualche mese a questa parte. Ritratti in divenire di personaggi vividi, umanamente incompleti e fragili, alla ricerca di un posto nel mondo post-bellico e della rivoluzione ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 29/07/16
È partito noioso e un po' statico e ho avuto difficoltà a ingranare, infatti le 4 stelle sono per le ultime 100 pagine. Lo stile dell'Allende e la storia di una vita mi hanno ricordato "cent'anni di solitudine" di Marquez. Alcuni personaggi mi ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 24/05/16
7/10
Potete trovare la mia recensione copiando ed incollando il seguente link

http://leggoquandovoglio.it/libro/5743001c777ccd4b746c8510
  • Rispondi

Ha scritto il Jul 16, 2016, 13:17
Inseguii l'amore con tenacia dove non potevo trovarlo, e nelle poche occasioni in cui lo ebbi davanti agli occhi, fui incapace di vederlo. I miei rapporti furono rabbiosi e fugaci, non potevo arrendermi davanti a una donna nè accettarla.
Pag. 219
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 11, 2016, 12:11
Olga aveva il dono di imprimere intorno a sè il suo stravagante sigillo. Era un uccello migratore e avventuroso, ma ovunque si fermasse, anche per poche ore, riusciva a creare l'illusione di un nido stabile.
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 12, 2012, 12:08
"Sei un lottatore solitario, come un cow-boy dei film, Greg".......Non sapeva quanto fosse precisa la diagnosi della sua amica nè quanto profetica. La solitudine e la lotta contrassegnarono il suo destino. A frotte gli tornarono i ricordi che ... Continua...
Pag. 209
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 01, 2010, 12:36
[...] è impossibile passare attraverso la vita senza dover niente a nessuno.
Pag. 169
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 01, 2010, 12:33
Passo dopo passo, un giorno alla volta, era la sua filosofia, non valeva la pena angustiarsi per un ipotetico domani. Suo nonno, uno schiavo del Mississippi, le aveva detto che davanti a noi c'è il passato, l'unica cosa reale, dal passato possiamo ... Continua...
Pag. 248
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi